Forlì, aeroporto. L'assessore ribatte sui soldi dell'Apt: "Le bevute sono pari"

Forlì, aeroporto. L'assessore ribatte sui soldi dell'Apt: "Le bevute sono pari"

Forlì, aeroporto. L'assessore ribatte sui soldi dell'Apt: "Le bevute sono pari"

BOLOGNA - "Mi pare che Apt in questi anni abbia tenuto in giusta considerazione tutte le politiche sugli aeroporti". D'altra parte, "la Regione Emilia-Romagna contribuisce in maniera importante anche a ripianare il deficit dell'aeroporto di Forli' in quanto e' socia. Quindi mi pare che alla fine, come si dice dalle mie parti, 'le bevute sono pari'". Cosi' l'assessore regionale al Turismo Maurizio Melucci, commenta il recente attacco di Franco Rusticali, presidente dell'aeroporto di Forlì.

 

Nel corso di una seduta di commissione del Comune di Forli' ieri si e' lamentato per una sorta di discriminazione da parte dell'azienda turistica regionale: Apt "da' risorse per il marketing direttamente alle compagnie aeree che fanno scalo a Bologna e Rimini e non a quelle di Forli'", ha detto Rusticali, aggiungendo: "E' una situazione scandalosa".

 

La Regione Emilia-Romagna sta "lavorando per realizzare un sistema aeroportuale regionale vero,

con Bologna come 'hub' e Rimini e Forli' che devono fare politiche sinergiche e non piu' concorrenza". Insomma, in Romagna si deve arrivare ad avere "un aeroporto con due piste". Ne e'

convinto l'assessore regionale al Turismo, Maurizio Melucci, che affronta l'argomento intervenendo ad un convegno organizzato a Bologna da Confesercenti sul settore delle agenzie di viaggio.

 

Melucci annota: "Mi pare che i campanili stiano crollando, perche' siamo tutti consapevoli che e'

abbastanza assurdo e infantile continuare una concorrenza tra due aeroporti a 50 chilometri, che hanno tra l'altro nella proprieta' la presenza del pubblico, quando la sfida della competizione non e' tra Rimini e Forli' e i loro aeroporti, ma la sfida e' sui mercati internazionali. Quindi mi pare che la consapevolezza ci sia- insiste- si tratta di trovare un equilibrio che permetta a entrambe le piste di funzionare al meglio secondo le caratteristiche delle realta'".

 

Inoltre, nel suo intervento al convegno, l'assessore regionale sottolinea che il sistema aeroportuale dell'Emilia-Romagna, cosi' com'e', "non va bene, perche' sta facendo la fortuna dei vettori. C'e' chi va negli aeroporti a sentire chi offre di piu' e cosi' determina la politica di mercato estero", in pratica

condizionando gli arrivi di turisti stranieri. Invece, per il comparto turistico emiliano-romagnolo, "dobbiamo fare il contrario: cercare i mercati esteri e poi i vettori. Questo- conclude- per noi e' fondamentale". (Dire)

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di malatesta
    malatesta

    Ma per favore lo capirebbe anche un bambino che questo assessore sta li per fare esclusivamente gli interessi di Bologna. La concorrenza è con Bologna!Non ci possiamo permettere di accettare le briciole..perchè questo resterebbe a noi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -