Forlì, aeroporto. L'ex assessore Galassi: "Ecco da dove nascono i problemi"

Forlì, aeroporto. L'ex assessore Galassi: "Ecco da dove nascono i problemi"

FORLI' - Mi ero ripromesso di non intervenire più sulle vicende del nostro Aeroporto, ma i fatti di questi giorni meritano a mio parere qualche ulteriore commento. Ho letto una serie di interventi di Amministratori,e di politici di varie estrazioni ,e mi sembrano tuttavia con le idee un po confuse.

 

Non è male fare un po di cronologia per meglio capire il contesto, il "Ridolfi"nel 2002 faceva 60.000 passeggeri all'anno con un passivo di circa un milione di Euro, nel 2004 circa 400.000 passeggeri e con un bilancio vicino al pareggio,avendo inoltre una prospettiva di svilupparsi ulteriormente grazie ai voli Ryanair.


Da questo momento però, comincia l'ostracismo della S.A.B che è maggioranza nel Consiglio di Amministrazione della Seaf anche se il Presidente è disegnato in accordo con le nostre Istituzioni. A onor del vero i Presidenti di S.A.B succedutasi in quel periodo prima il Prof. Clò Alberto e successivamente il Dott.Sangalli, cercano in qualche modo di limitare la voglia di annessione della Seaf da una parte consistente del C.D.A S.A.B, e dei soci amministratori delle Istituzioni bolognesi presenti in quel consiglio i quali non avevano un atteggiamento benevole nei confronti di Forlì, anzi il Sindaco di allora Cofferati diceva chiaramente che Forlì doveva chiudere.


Perchè questa cronistoria che può sembrare insignificante, perchè la Regione E.R che deteneva il 18 o 20% delle quote in S.A.B non poteva non tenere conto di tale volontà, e di conseguenza l'atteggiamento nei confronti del "Ridolfi" non dico fosse ostruzionistico ma di enorme cautela.

E ciò si palesa in modo evidente, quando la stessa Regione commissione uno studio per l'integrazione dei 4 Aeroporti Emiliano Romagnoli alla società K.P.M.G, la quale individua le eccellenze di ogni Aeroporto, l'unica società che non accetta tale studio e la S.A.B e la Regione dopo più di un anno di discussione è costretta a rinunciare al progetto.


Nel frattempo Seaf che ha già raggiunto i 600.000 passeggeri e ha possibilità di svilupparsi ulteriormente per l'ipotesi di un accordo per una base Ryanair che doveva sicuramente essere meglio definita, più chiara e trasparente, ma certamente c'erano tutti i presupposti per definire un accordo storico per Forlì. Nel frattempo e cambiato il Presidente alla S.A.B e sopratutto alla Camera di commercio di Bologna, il quale Presidente dice immediatamente che vuole uscire dalla Seaf, e comincia veramente una guerra all'aeroporto di Forlì.


Intanto pur avendo già ridotto le sue quote S.A.B mantiene la maggioranza nel C,D.A di Seaf, andando di fatto al commissariamento del Presidente Bucci, non avvalla più la trattativa in essere con Ryanair, richiedendo continuamente copia del ipotetico contratto, nel frattempo iniziano le trattative per portare la stessa compagnia a Bologna,S.A.B non ripiana più i Bilanci nel frattempo molto negativi, perchè quando un Aeroporto si sviluppa come passeggeri, ma non ha strutture ricettive adeguate e strutturate produce momentaneamente deficit.


Chi scrive ha denunciato più volte, anche pubblicamente, oltre nelle sedi proprie Consiglio Comunale e con la Regione,quello che stava avvenendo, cioè ancora una volta la nostra città veniva in modo pesantissimo spogliata da una delle sue poche eccellenze,ma nello spirito partitico in auge di volere non vedere quello che era sotto gli occhi di tutti, fui zittito dal mio partito, rimbrottato in sede Istituzionale,pesantemente attaccato dalla Regione, e trattato come lo sprovveduto di turno, d'altra parte come si può vedere sono stato "pensionato".


Attenzione, non dico che la Regione non abbia fatto ultimamente uno sforzo economico notevole per la Seaf ma è stata reticente nei due momenti cruciali, quello sul piano industriale della K.P.M.G e nella fase del contratto con la Ryanair, e queste sono state due tappe decisive. Adesso e cronaca dei nostri giorni,di un piano industriale a mio parere poco appetibile,di una concessione aeroportuale che non arriva, di un deficit che lievita ogni giorno di più, ha proposito quando incide il contratto con la Wind Jet,chi ha avvallato un contratto che prevede l'acquisto dei biglietti da parte della Seaf, quando si era detto a tutti i livelli che contratti con queste clausole non di dovevano più fare.


Leggo in questi giorni di libri in Tribunale, di fallimento annunciato,può darsi che sia ineluttabile, quello che la legge ci imporrebbe, ma signori di cosa parliamo, non esiste città che abbia un aeroporto, anche più piccolo che lo voglia chiudere, ci sono richieste di ulteriori aeroporti in tutta Italia una ragione ci sarà noi parliamo del 2° Aeroporto della Regione e diamo la sensazione di doverci liberare da un peso.


Io mi rifiuto per il bene che voglio alla mia città, pensare di chiudere un aeroporto inserito in un contesto di un polo tecnologico,punto di eccellenza della città,voglio pensare in grande, voglio fare sistema e mettere insieme politiche di sussidiarietà,non di essere inglobato in un presunto sistema nel quale il mio territorio non conta più nulla. Ho fatto un po di cronistoria, non gossip politico,sono pronto a qualsiasi confronto in ogni sede, non mi piace demonizzare chi ha svolto un ruolo pensando di farlo nel migliore dei modi, non mi piace altrettanto chi finora aveva condiviso a suo tempo scelte e impegni importanti, e che adesso ogni giorno pontifica il nuovo riciclando come in un frullatore le proprie idee.

 

Galassi Elvio

Già Assessore all'aeroporto Comune di forlì

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    Era davvero molto tempo che non leggevo una roba sgrammaticata come questa. E comunque se davvero l'assessore ha assistito a cotanta penalizzazione della propria città, avrebbe potuto dimettersi in contrasto con il "suo" partito. Non pare vietato.

  • Avatar anonimo di Nemo
    Nemo

    MA COME CAVOLO SCRIVE EX ASSESSORE! "HA PROPOSITO"? E' SOLO UNO DEI SUOI MILLE ERRORI. TORNI A SCUOLA E SMETTA DI OCCUPARSI DELLA CITTA' VISTI I RISULTATI DELL'AMMINISTRAZIONE DI CUI LEI HA FATTO PARTE.

  • Avatar anonimo di benpensante
    benpensante

    Complimenti allex Assessore Galassi per la circostanziata e precisa cronistoria e per il coraggio di definire di fronte agli elettori il suo partito come il partito che zittisce chi cerca di difendere il nostro territorio.Purtroppo non fa altro che dire la verità che è sotto i nostri occhi tutti i giorni: prima si sta zitti sull'aeroporto perchè Bologna lo salassa e il Partito cosi' vuole,la stessa cosa la si fa con la Fiera,è notizia di pochi giorni fa che il PD sta cercando di svendere e distruggere un'altra eccellenza della Città ovvero l'Azienda sanitaria e l'ospedale.Speraimo solo che le prossime elezioni le vinca il centro destra cosi' avremo qualcuno che ci difende sul serio e non che fa chiacchiere svendendoci.Putroppo però le prossime elezioni sono lontane e questo partito inesistente e senza attributi ce la farà prima a distruggere questa città.Si badi bene non è il sindaco che distrugge la città ma il PD.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -