Forlì, aeroporto. L'ex assessore Galassi: "Non svendere a Rimini"

Forlì, aeroporto. L'ex assessore Galassi: "Non svendere a Rimini"

In questo grave momento della vita del nostro Aeroporto, sento di dovere esprimere la mia solidarietà a tutte le maestranze che svolgono,ho hanno svolto, un lavoro all'interno del "Ridolfi" che si vedono costrette a lottare per difendere il loro posto , ma anche per difendere un'eccellenza del nostro territorio.


La sintesi vera e realistica è quella espressa questa mattina in un documento del Sindacato di Polizia, il quale fra l'altro afferma che l'accordo tramite Holding con il Fellini di Rimini con quelle condizioni potrebbe significare la fine del nostro Aeroporto. Le ulteriori dichiarazioni del Presidente di Aeradria (Masini) rilasciate in una intervista a Tele Romagna qualche giorno fa, sono state chiarissime, la Holding si può fare purchè sia chiaro il piano industriale, il quale confermi gli attuali voli commerciali su Rimini e li espanda, mentre a Forlì ci possono essere voli privati, le scuole di volo, e se del caso i voli cargo.


In questo contesto, mi sembra che il documento faccia sintesi realistica del pensiero di Rimini.

Non so chi stia lavorando,oppure no, per boicottare l'accordo fra Rimini e Forlì, come afferma il Sindaco Balzani, ma se queste sono le condizioni poste, tutti quelli che si battono per non essere ancora un'altra volta colonizzati vanno a mio avviso sostenuti.

Trovo inoltre molto singolare come anche i mass media non abbiano rilevato la strana incongruenza in questo progetto di Holding sponsorizzato a piene mani dalla Regione, che storicamente a contribuito a distruggere con le sue indecisioni il nostro Aeroporto, come se adesso fosse diventata la paladina integerrima, e non invece l'ulteriore dimostrazione di una sua incapacità totale di uscire da una forma di sottomissione dalla Sab di Bologna che in concreto decide gli indirizzi aeroportuali Regionali.


Solo questo dovrebbe fare riflettere ed avere un minimo di memoria storica (non solo per demonizzare il passato) per capire le cause della nostra crisi e di conseguenza pensare che se un accordo per se stesso sarebbe positivo, non comunque ad ogni costo.

A queste conclusioni ci sono arrivati i lavoratori, gli impiegati, le aziende che fanno indotto con l'Aeroporto, gli operatori economici, i cittadini, ma non la politica, che certo ha responsabilità di una sana gestione delle sue Società partecipate, ma anche quella di avere il coraggio e la forza di non svendere il proprio territorio, e chiamare ognuno alle proprie responsabilità.

 

Elvio Galassi

già assessore all'aeroporto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comune di Forlì

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -