Forlì, aeroporto. Morrone (Lega): "E intanto il 'Marconi' se la ride"

Forlì, aeroporto. Morrone (Lega): "E intanto il 'Marconi' se la ride"

Forlì, aeroporto. Morrone (Lega): "E intanto il 'Marconi' se la ride"

FORLI' - "Il quadro è chiaro, mentre il management dell'aeroporto di Rimini fa' il gioco sporco per conto di Bologna innescando una guerra fratricida romagnola, facendo così il gioco del Marconi di Bologna, e del PD Bolognese sfrutta l'inconsistenza della classe politica del PD romagnolo per realizzare il proprio piano - si avvera così la strategia di far sparire gli ultimi due aeroporti romagnoli e concentrare così tutto il traffico aereo sulla capitale emiliana, Bologna" - interviene così Jacopo Morrone Segretario provinciale della Lega Nord Forlì - Cesena.

 

"Il PD riminese vuole accendere una triste guerra fra poveri, con colpi bassi che non portano da nessuna parte" - continua Morrone  a seguito delle polemiche apparse sui quotidiani locali fra il Presidente di Seaf Franco Rusticali e il Presidente di Aeradria Massimo Masini - "lo strapotere di Bologna, e lo scarso ovvero nullo peso politico del PD forlivese sta danneggiando ancora una volta la romagna".

 

"E' allucinante che il Presidente della Provincia Vitali invece di fare sistema insieme a Forlì faccia di tutto per favorire lo scalo bolognese senza accorgersi che il primo a rimetterci sarà proprio il Fellini, che non vive di traffico aereo annuale, ma solo stagionale e quindi è molto più debole nei confronti degli altri competitor".

 

 "Non è difficile prevedere che sarà solo questione di tempo e se non vi sarà una repentina inversione di tendenza da parte dei Management e di Vitali, per salvaguardare il trasporto aereo romagnolo, spartendosi mete e destinazioni dove volare senza farsi concorrenza, entrambi gli aeroporti, prima uno e poi l'altro, si vedranno scavalcati e schiacciati dall'aeroporto Marconi di Bologna".  

 

Infine conclude Morrone - "sarei anche curioso di sapere cosa ne pensa la magistratura di tutti questi colpi bassi, sferzati proprio mentre è aperto il bando di gara per accaparrasi l'aeroporto Ridolfi"

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Caplaz
    Caplaz

    convertiamo il Ridolfi in scalo merci:più polli, conigli macellati, uova, il nostro vino nei paesi del nord Europa, ah dimenticavo la frutta e verdura della conca cesenate, dalle fragole di serra di inizio marzo, fino ai sedani. Quanti cargo si potrebbero stivare giornalmente di questi prodotti sani e genuini, che la nostra terra dispone in abbondanza. Ma la politica, ancora una volta dice no!

  • Avatar anonimo di steno
    steno

    Aspettando le perle di Pini!!!! Godiamoci quelle di Morrone!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -