Forlì, aeroporto. Spada (PdL): "Il sindaco si dimetta"

Forlì, aeroporto. Spada (PdL): "Il sindaco si dimetta"

Alessandro Spada (PDL)-2

FORLI' - Sulla questione della crisi dell'aeroporto Alessandro Spada, consigliere comunale Pdl, arriva a chiedere le dimissioni del sindaco Balzani, questo perché "il rilancio dell'aeroporto Ridolfi è stato considerato dal sindaco Balzani una priorità fin dall'inizio del suo mandato". "Per questa ragione se il "Ridolfi" dovesse avviarsi verso una crisi irreversibile, il sindaco Balzani dovrebbe prendere atto del fallimento senza appello della sua linea politica e di conseguenza rassegnare le dimissioni prima di complicare ulteriormente la situazione".

 

E ancora: "Il Partito Democratico forlivese pare infatti incapace di tutelare gli interessi del territorio in Regione, che continua a fare indebite pressioni per affossare l'Aeroporto di Forlì, e quindi l'intero prestigioso polo tecnologico-aeronautico, in favore dello sviluppo dello scalo bolognese".

 

"Se il sindaco Balzani vuol davvero rispettare gli impegni presi con la città si dia da fare per accelerare i tempi di una seria privatizzazione dell'aeroporto, si attivi per ricercare una classe dirigente in grado di rilanciare lo scalo e dia vita ad una maggior collaborazione e sinergia con l'Aeroporto di Rimini".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    Egregio Sig. Spada e se nominassimo Lei A.D. della SEAF, così pronto a criticare, risolverebbe tutto? O Lei e' solo un politicante da 4 soldi bravo a dar aria ai denti? Priorita' vuol dire scegliere la soluzione migliore per la cittadinanza e non e' detto che sia la migliore il mantenimento. Meglio impiegarlo per la scuola volo ed incentivare i privati al conseguimento dei brevetti, a differenza della patente anche i minorenni possono volare.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -