Forlì, affidi estivi. L'assessore al Welfare: "Assoluzione che rende giustizia"

Forlì, affidi estivi. L'assessore al Welfare: "Assoluzione che rende giustizia"

L'assessore Davide Drei-2

FORLI' - "E' una sentenza chiara, che con la formula più piena, che il fatto non sussiste, rende giustizia alle persone coinvolte: non ci sono dubbi sulla loro correttezza": l'assessore comunale al Welfare Davide Drei commenta così la sentenza di assoluzione di questo pomeriggio delle due dirigenti dei servizi sociali Rossella Ibba e Maria Lora Mingozzi. Per il Comune è di fatto l'uscita da un incubo.

 

E l'assessore non lo nasconde: "Ci sono due persone che hanno lavorato bene in questi ultimi anni, che hanno ben gestito i servizi sociali sul fronte dei minori, un fronte che è un'emergenza continua, anche se non ha clamore". E ancora: "Molte persone devono chiedere scusa oggi a due persone per il loro pregevole e fondamentale lavoro quotidiano per la tutela dei bambini".

 

Resta, però, a distanza di oltre due anni dalla vicenda dell'arresto per pedofilia dell'animatore Michele Pascarella, un rapporto incrinato tra i cittadini e i servizi sociali? "Era una vicenda molto tecnica, quella giudicata dal tribunale, i cittadini si sono fatti un'idea per come la vicenda è stata spiegata a livello mediatico", conclude l'assessore.

 

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di alice kappa
    alice kappa

    I dirigenti pubblici non rispondono mai dei loro crimini perchè da qualche anno il reato di abuso d'ufficio prevede chevenga dimostrata la loro intenzionalità di compiere il reato, cioè il dolo, e questo è quasi impossibile specialmente se il colpevole è difeso da un bravo avvocato. In questo modo essi possono commettere un abuso e poi dire: mi sono sbagliato senza volere, oppure, non è colpa mia, ho solo seguito la prassi ... i casi sono tanti ma l'essenza è la stessa, i cittadini più deboli sono sempre indifesi di fronte alla malaburocrazia.

  • Avatar anonimo di isabella
    isabella

    Qual'è il fatto che "non sussiste"? non esiste l'affido estivo realizzato dal Comune attraverso cooperative sociali che usano volontari senza formazione ed esperienza per scegliere gli affidatari? eppure i genitori di quei bambini che sono stati affidati a "genitori/single temporanei/o" hanno testimoniato di aver accettato, senza essere stati informati del giro sull'affido che c'era dietro, che i propri figli passassero giornate intere con perfetti estranei, fidandosi sugli operatori dei servizi sociali e costretti dalla necessità di lavorare per far vivere quei bimbi. Chi ci guadagna in questo giro di vite che coinvolge Comune, cooperative sociali, partiti politici? chi ci rimette in tutto questo sistema? a rimetterci sono i più deboli: i bambini e le famiglie che non possono permettersi di pagare una baby sitter. No, caro Assessore, non si può chiedere scusa a queste due dirigenti che con la loro superficialità hanno messo a repentaglio la vita di bambini, bambini che sono il futuro della nostra società. Nessuna necessità di risparmio di denaro pubblico può avere la meglio sulla sicurezza dei piccoli.

  • Avatar anonimo di dalgisa d.r.
    dalgisa d.r.

    Il fatto non sussiste. Dunque il Comune che, con il volontariato in rete, consentiva ai bambini di fare il compito con qualcuno invece di stare in mezzo alla strada, aveva avuto un'idea coi fiocchi!! Spero si possa riprendere il filo di un buon progetto: non vorremmo avere chi si è comportato male... a spasso, chi lavora... sotto la piastra, e i bambini.... ancora in mezzo alla strada!!!

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    Acquisiamo che i giudici hanno riconosciuto che non c'era responsabilità delle due dirigenti. Probabilmente come dice l'assessore è una questione tecnica e quindi il giudizio è stato sulle carte e tecnico. E' giusto così: uno deve rispondere di ciò di cui viene accusato e non dell'universo mondo. E' lo stato di diritto. @vico e donald. Starei cauto ad esultare. Resta il fatto che, senza colpa di nessuno evidentemente, ma il Comune ha dato un bambino ad una persona condannata per pedofilia. Non dimentichiamoci chi è la vittima di questa vicenda e chi ha diritto prima di tutto a delle scuse, per le conseguenze che ne pagherà per la vita

  • Avatar anonimo di Donald Duck
    Donald Duck

    per "vico": non ci sono dubbi, non lo faranno mai!!!!

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    che certa stampa debba chiedere scusa?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -