Forlì, affitta una stanza e tenta il suicidio. Salvata dai Carabinieri

Forlì, affitta una stanza e tenta il suicidio. Salvata dai Carabinieri

Forlì, affitta una stanza e tenta il suicidio. Salvata dai Carabinieri

FORLI' - Ha preso in affitto una stanza in un albergo lungo la via Emilia, tra Forlimpopoli e Ronco, e ha tentato di togliersi la vita. L'aspirante suicida, una forlivese di 45 anni, è stata salvata dai Carabinieri della stazione di Ronco. L'episodio si è consumato venerdì scorso. Tutto ha avuto inizio quando intorno alle 21 è arrivata la segnalazione dell'allontanamento di una 45enne con l'intenzione di suicidarsi. Subito sono scattate le ricerche della donna.

 

Dopo circa tre ore i militari hanno notato l'auto della donna nel parcheggio di un albergo sulla via Emilia. La quarantacinquenne aveva appena preso in affitto una stanza. I militari hanno provato a contattare la donna con il centralino interno, ma senza risposta. A quel punto hanno provveduto ad accedere alla camera tramite un passpartout. Tuttavia la porta era chiusa dall'interno. A quel punto gli uomini dell'Arma sono entrati attraverso la stanza adiacente, scavalcando il balcone.

 

La quarantacinquenne era stesa, senza conoscenza. Accanto aveva una scatola ed un flacone vuoto di psicofarmaci che la quarantacinquenne aveva ingerito poco prima. In attesa dell'arrivo del 118, i militari hanno parzialmente rianimato la donna. Trasportata all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano, è stata ricoverata inizialmente in prognosi riservata. Domenica è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni per intossicazione da farmaci. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -