Forlì: al Parco Urbano il criminologo Massimo Picozzi

Forlì: al Parco Urbano il criminologo Massimo Picozzi

FORLI' - Dalla televisione alla carta stampata, Massimo Picozzi è senz'altro il criminologo più conosciuto d'Italia; in qualità di perito psichiatra si è occupato dei casi di cronaca nera di maggior clamore degli ultimi anni: il delitto di Cogne, la sanguinosa vicenda di Erika e Omar, l'omicidio di Desirée Piovanelli, l'atroce assassinio commesso da Ruggero Jucker, i riti efferati delle bestie di Satana.

 

Abbandonando, almeno per l'uscita di "Il genio criminale", il mondo dei crimini efferati, Massimo Picozzi si concentra su truffatori, falsari, rapinatori e dinamitardi, tracciando un'estetica criminale che non toglie nulla, naturalmente, al giudizio di condanna morale che investe questi episodi e chi li commette, anche se a volte si assiste a guizzi di vera genialità capaci di far dimenticare che, in fondo, stiamo parlando di criminali. Un viaggio attraverso le incredibili vicende di quanti della propria attività criminale sono riusciti a fare «un'arte». Da Amleto Vespa, finito a far la spia in Manciuria tra la prima e la seconda guerra mondiale, a Vincenzo Peruggia, che un giorno del 1911 si mise sotto il braccio la Gioconda di Leonardo e se ne andò indisturbato dall'uscita di servizio del Louvre. Da Ted Kaczinski, più noto come Unabomber, che ha tenuto in scacco l'FBI per quasi vent'anni, passando per figure decisamente ambigue, come Wanna Marchi o Felice Maniero.

 

Dialogherà con l'autore Wilma Malucelli

 

Inizio incontro ore 21,00. L'ingresso è libero

L'appuntamento fa parte della rassegna "Librincontro-Estate con gli autori" il grande circuito culturale e letterario organizzato da Librincontro.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -