Forlì, al "Ridolfi" si vola con l'arte: primo appuntamento

Forlì, al "Ridolfi" si vola con l'arte: primo appuntamento

Forlì, al "Ridolfi" si vola con l'arte: primo appuntamento

FORLI' - "Oggi voliamo a..." è il ciclo di quattro conferenze d'arte che "La Maya Desnuda" di Forlì ha organizzato all'aeroporto "L. Ridolfi" di Forlì, per presentare al pubblico il patrimonio artistico di quattro importanti musei d'Europa, raggiungibili dallo scalo forlivese, quattro ragioni in più per partire dall'aeroporto di Forlì alla volta di altrettante città, scrigni di bellezze spesso sconosciute al pubblico. Le conferenze saranno tenute al Terminal Partenze dell'aeroporto "L. Rifolfi" dal critico d'arte Silvia Arfellisi.

 

Gli incontri si svolgeranno attraverso la proiezione di immagini ed il racconto di particolari storici e avranno luogo il Mercoledì sera dalle 20,30.


Si comincerà il 14 Aprile prossimo con la presentazione della Gemaldegalerie di Berlino, imponente Museo che ospita una delle maggiori collezioni di dipinti del mondo, che spaziano da Raffaello a Botticelli, da Rembrandt a Vermeer, a van Eyck, provenienti dalle due Germanie, e riunite ora in un unico nucleo.


Il 28 Aprile sarà la volta del Museo Van Gogh di Amsterdam, l'unico luogo in cui è possibile ammirare un così vasto numero di capolavori del grande e sfortunato artista olandese, le cui opere saranno messe a confronto con quelle di altri Maestri del XIX° secolo, anch'essi presenti nella collezione del museo. Poi, il 5 Maggio, verrà preso in esame un classico come il Museo d'Orsay di Parigi, culla degli Impressionisti, situato nella ex Gare d'Orsay, restaurata secondo il celeberrimo progetto dell'architetto Gae Aulenti, che raccoglie opere di Monet, Cezanne, Manet, Renoir e il nucleo dei post- impressionisti. Per finire, il 12 Maggio, sarà un museo pressochè sconosciuto al pubblico italiano ad essere presentato ai forlivesi: lo Statens Museum for Kunst di Copenhagen che conserva, nelle sue numerose collezioni, anche importanti testimonianze dell'arte italiana (Tintoretto, Lotto, Caravaggio ecc...).


"Questi quattro incontri d'arte vogliono sottolineare la possibilità di volare in poco tempo da Forlì alle più importanti destinazioni europee - ha sottolineato Franco Rusticali, Presidente di Seaf, la società che gestisce lo scalo forlivese - dove trovare quei tesori che fanno parte delle esigenze di un viaggiatore moderno, che ha oggi la necessità di coniugare l'aspirazione turistica alla cultura, alla ricettività, all'enogastronomia e ai servizi che uno scalo come l'aeroporto di Forlì può offrire ai suoi utenti e passeggeri".


Ogni incontro verrà concluso da una "Dolcezza ad arte" offerta al pubblico da quattro pasticcerie della città: Antica Pasticceria di via Oriani, Pasticceria Balelli di corso Mazzini, Caffè Ceccarelli di piazza Saffi e Pasticceria Fuzzi di corso Diaz, il tutto accompagnato dai vini della Cantina di Forlì Predappio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -