Forlì: al via la quarta edizione del "Trofeo Massimo Pieratelli"

Forlì: al via la quarta edizione del "Trofeo Massimo Pieratelli"

Forlì: al via la quarta edizione del "Trofeo Massimo Pieratelli"

FORLI' - Arriva alla quarta edizione il "Trofeo Massimo Pieratelli", una giornata di solidarietà sui pedali per ricordare lo  scomparso direttore generale dell'Ausl di Forlì, il cui corpo, per sua volontà, riposa ora nel cimitero di San Varano, vicino al "suo" ospedale. "Domenica deve essere una festa, come l'avrebbe voluta Massimo, grande capitano nella vita e sul lavoro e gregario nel ciclismo". Così lo ricorda Agostino Mainetti, presidente di Idrotermica.

 

Con questa manifestazione, voluta dall'Ausl di Forlì e organizzata insieme all'associazione Promosport, "si vuole ricordare un amico -  sottolinea il direttore generale dell'Ausl, Claudio Mazzoni - questa iniziativa viene mantenuta nel tempo, anche nell'rapporto con il ‘Progetto Rete Sanitaria' al quale viene, dal primo anno, devoluto l'importo raccolto".

 

L'appuntamento è per domenica 10 maggio, nel parcheggio dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" alle 6.30, quando si apriranno le iscrizioni (costo 3 euro, gratis fino ai 14 anni). Alle 7 è previsto il via in gruppo, ma sarà comunque possibile partire liberamente sino alle 9.30. Tre i percorsi allestiti dagli organizzatori. Il lungo, di circa 100 chilometri, contempla le scalate a Rocca delle Camminate, Cento Forche, Monte Forcella e Monte Trebbio, attraverso la bretella, per tornare poi a Vecchiazzano. Il medio, di 45 chilometri, vedrà invece le sole ascese a Rocca delle Camminate e Cento Forche, poi, una volta a Rocca San Casciano, si farà rotta sul parcheggio dell'ospedale. I meno allenati, infine, avranno a disposizione il percorso corto, da 25 chilometri, con Rocca delle Camminate come unica asperità.

 

A margine dell'iniziativa, verranno organizzate, alle 10, anche una pedalata di solidarietà e una gimkana ludica per ragazzi. La prima si svolgerà nei sentieri del parco fluviale, per un totale di 11 chilometri, con le guide cicloturistiche della Uisp di Forlì ad accompagnare il gruppo, mentre la seconda, riservata ai bambini dai 4 ai 12 anni, andrà in scena nel parcheggio dell'ospedale.

 

Alle 12 inizieranno le premiazioni, con i riconoscimenti per le 30 società più numerose e la consegna ai rappresentanti di "Rete Sanitaria" di quanto raccolto grazie alle iscrizioni ed ai contributi degli sponsor (Idrotermica, Formula Servizi, Cooperativa Umanitaria Edile, Cear, Ceif, Clafc, Casadei & Pellizzaro, BBB Bike).

 

"Anche in questa manifestazione - commenta l'assessore comunale allo sport, Giovanni Bucci - viene messa in evidenza l'importanza delle associazioni sportive nella rete di prevenzione sanitaria. Un grande valore aggiunto, anche per fare conoscere il nostro territorio. Lo sport viene vissuto non solo come momento agonistico, ma anche di svago, nell'ottica del benessere all'interno di percorsi naturalistici".

 

Intanto il "Progetto Rete Sanitaria" sta sviluppando "Apriti Sesamo, per una comunità disponibile", un'inchiesta sull'accessibilità del territorio forlivese. "Presenteremo - spiega Enzo Lazzaro - due conferenze spettacolo, per la prima volta con un prodotto che resta. Lunedì 4 maggio è la volta della presentazione del Libro Bianco, alle 20.45 (sala Multimediale San Luigi ndr). Parteciperanno Andrea Canevaro, docente di pedagogia all'Università di Bologna e Francesco Campione, associato di psicologia clinica e psicodiagnostica all'Università di Bologna. Lunedì 11 maggio sarà la volta della video inchiesta. Parteciperà Nelson Bova, giornalista Rai, scrittore e documentarista".

 

Nonostante le difficoltà economiche nella ricerca degli sponsor, "sarà un giorno di festa - conclude Ivano Ognibene, dell'Associazione Promosport -  anche perché la voglia di dare un contributo al volontariato resta".

 

Chiara Fabbri

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -