Forlì, albero di Natale. Pirini (DestinAzione): "Ci sono questioni ben più importanti"

Forlì, albero di Natale. Pirini (DestinAzione): "Ci sono questioni ben più importanti"

Forlì, albero di Natale. Pirini (DestinAzione): "Ci sono questioni ben più importanti"

FORLI' - Anche DestinAzione Forlì interviene sulla polemica apertasi attorno all'assenza dell'albero di Natale in piazza Saffi a Forlì. Raffaella Pirini, capogruppo di DestinAzione in consiglio comunale, spiega che il suo movimento rimarrebbe "volentieri concentrato su questioni ben più importanti, come secondo noi anche gli altri schieramenti politici dovrebbero fare".

 

"Essendo stati chiamati in causa da diverse parti, però, non possiamo sottrarci dall'intervenire - sostiene Pirini -. Fa piacere notare che la popolazione è ancora in grado di mobilitarsi, ci chiediamo però il perché si debba intervenire su una questione che nulla porta di concreto alla città ed ai suoi abitanti".

 

"Ci troviamo in una fase della storia dove i nostri diritti, dal lavoro alla salute, ma non solo, vengono sempre più messi in discussione o scavalcati dagli interessi di pochi - fa notare Pirini -. Avremmo certamente preferito notare lo stesso sdegno per scandali come fangopoli, rifiutopoli e divanopoli, solo per citarne alcuni. Quello dei simboli religiosi è un argomento che riempie da qualche settimana le pagine dei giornali, in una polemica in cui taluni principi vengono difesi da chiunque, anche da chi questi principi non applica o addirittura non conosce. In questo contesto viene tirato in ballo anche l'albero di Natale, che di cristiano ha ben poco".

 

"Come il Parroco di San Mercuriale ci ha ricordato in questi giorni, il simbolo cattolico del Natale è, da sempre, il presepe - ricorda ancora Pirini -. Quella dell'albero è una pratica, tra l'altro relativamente recente, che negli ultimi decenni ha simboleggiato una deriva consumistica sfrenata che va dalla parte opposta rispetto al consumo critico di cui il nostro gruppo parla. La presenza o meno di un unico grande albero in piazza non interferisce sulla tradizione del dono inteso come scambio di affetti prima ancora che di oggetti. L'albero poi va tagliato o sradicato dal suo luogo di origine, trasportato con mezzi inquinanti ed illuminato".

 

"Qualcuno sostiene che, in periodi di crisi come quello che stiamo attraversando, l'albero di Natale infonda fiducia - osserva l'ex candidato sindaco -. E mentre l'ottimismo natalizio si spande, i cittadini subiscono in silenzio torti ben più grossi come la privatizzazione dell'acqua. Confidiamo che le forze politiche tornino al più presto a discutere di problemi reali, a partire dalla prima circoscrizione che ha già dimostrato di saperli affrontare in maniera compatta ed efficace nonostante le forti divisioni".

 

"La proposta di un nuovo progetto per allestire un albero in piazza Saffi non è stata fino ad ora presentata al consiglio di Circoscrizione - fa notare ancora Pirini -. Se e quando verrà discussa, riproporremo le soluzioni alternative che abbiamo già presentato in un'interpellanza alla giunta, che sono ormai ben note, e voteremo coerentemente a questa linea".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    Non sono banali le contraddizioni di Destinazione Forlì!! Voto favorevole al documento di Fusconi che chiede le corsie separate per gli stranieri negli uffici pubblici (votato e sottoscritto dalla consigliera DF in circo 1) astensione su un documento di Fusconi che vuole le auto in centro e la chiusura di tutti i locali pubblici del centro Esternazioni personali di fusconi addebitate alla circoscrizione senza che DF nemmeno si disturbi a chiarire Quando arriveremo ai temi cari a DF ma invisi alla lega, come farà la Pirini? Dirà che ci sono cose più importanti?

  • Avatar anonimo di Gasol
    Gasol

    Tanto banale che nessuno lo aveva ancora detto. Fusconi però le spara sempre grosse, da avvocato 70enne ci si aspetta un approccio migliore alle questioni.

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    Mi sembra alquanto banale rilevare che ci sono problemi più grandi che non l'albero di Natale, in quanto è evidente per tutti. Quello che viene chiesto e Destinazione Forlì, non è tanto di esprimersi sull'albero in sè, ma sul modo di operare di un presidente di circoscrizione che agisce in solitudine, ma a nome dell'intero consiglio. Il tema poteva anche essere un altro e più rilevante,ma la sostanza non cambia, e ancora non si vede da parte del movimento una presa di posizione su come Fusconi si rapporta ad un organo amministrativo che non è di sua proprietà. La risposta mi sembra una girata di frittata per non mettersi contro il presidente, come è avvenuto su altri temi ben più importanti, a cui Destinazione Forlì, non solo non si apertamente opposta, ma addirittura ha dato voto favorevole. Di cosa vogliamo parlare?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -