Forlì, allarme amianto alla scuola "Ivo Oliveti"

Forlì, allarme amianto alla scuola "Ivo Oliveti"

Forlì, allarme amianto alla scuola "Ivo Oliveti"

Allarme amianto alla scuola "Ivo Oliveti" di Forlì. A lanciarlo è il consigliere regionale di Alleanza nazionale, Luca Bartolini, con un'interrogazione al presidente della Regione, Vasco Errani, in cui chiede che venga erogato un apposito finanziamento alla Provincia di Forlì-Cesena affinchè quest'ultima possa procedere alla realizzazione di un nuovo edificio. "E' vergognoso- afferma Bartolini -che centinaia di studenti siano costretti a vivere con la presenza di amianto".

 

Amianto che, secondo l'esponente di Alleanza nazionale, è presente "su tutte le pareti" costringendo gli studenti "a seguire le lezioni in ambienti senza certificazione di sicurezza" mentre invece alle imprese e ai privati si richiede la messa a norma degli impianti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli studenti e il personale (docente e non) della scuola "Ivo Oliveti" di Forli' infatti, fanno lezione in una struttura prefabbricata in acciaio, con tramezzature di pannelli di legno impastati con fibre di amianto: una situazione "grave", secondo Bartolini, che non consente alla scuola di avere "ne' il certificato di prevenzione incendi ne' la certificazione impiantistica di sicurezza". Bartolini si rivolge poi ad Asl e Arpa per conoscere i rischi concreti per la salute degli studenti e per il personale della scuola che trascorrono diverse ore al giorno nella struttura.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    Che l'olivetti si piena di amianto lo sanno tutti e da molto tempo ancora 5 anni fa se ne parlava quando le leggi erano già in vigore, ma sia studenti che insegnanti che costituzionalmente esercitano il diritto allo studio portano avanti battaglie significative, Come mai? Non è necessario poi a mio vedere la costruzione di un nuoo edifcio quando ce ne sono di già disponibili e spaziosi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -