Forlì, allarme del Siulp: "Una notte su tre città sguarnita di polizia"

Forlì, allarme del Siulp: "Una notte su tre città sguarnita di polizia"

Forlì, allarme del Siulp: "Una notte su tre città sguarnita di polizia"

FORLI' - Manca il personale della polizia per sorvegliare la città, specialmente di notte. E le pattuglie che girano per la città sono sempre meno, nel 2009 sono state il 27% in meno di quanto pianificato per garantire un buon controllo della città, con punte in agosto del 43%. I conti arrivano dal Siulp, il sindacato autonomo di polizia. "In questi giorni, più di 1.700 assegnazioni hanno riguardato nuovi agenti e gli attesi trasferimento di 2.500 poliziotti: di questi, nessuno alla Questura di Forlì-Cesena", è l'attacco del Siulp.

 

Che continua in una nota: "E' un dato condiviso da tutte le Organizzazioni Sindacali della Polizia di Stato:  le nuove assunzioni non coprono le esigenze di sicurezza sul territorio. Alla costante diminuzione delle risorse umane, si sommano tagli per le strutture, automezzi e dotazioni di vario genere; straordinari e missioni non pagate; contratto di lavoro scaduto da due anni e mezzo".

 

E poi a livello locale: "A questo punto sorge il dubbio e non riusciamo a comprendere se i vertici della Questura siano in grado di rappresentare al ministero la grave carenza di personale. Una situazione che ha portato ad innalzare in maniera preoccupante l'età media dei poliziotti; eppure i servizi devono essere garantiti, soprattutto quelli finalizzati al controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati".

 

E ancora: "Questi fattori dovrebbero indurre i Questori ad un'oculata gestione del personale ed un'adeguata programmazione dei servizi. Purtroppo, in questa provincia non si programma quasi nulla se non interessanti lezioni presso le varie scuole forlivesi; si pensa anche a fronteggiare eventi noti da tempo organizzando servizi all'ultimo minuto, creando ulteriori disagi al personale. I giovani poliziotti (si fa per dire, in Polizia i giovani hanno ampiamente superato i trent'anni) sono diventati una merce rara e preziosa, ma a Forlì vengono impiegati in attività burocratiche o addirittura inviati in Uffici esterni a svolgere mansioni previste per figure professionali".

 

Ma i vuoti più preoccupanti sono sulle pattuglie esterne per tutelare la sicurezza nelle città. La media è stata del 27% di volanti non effettuate, che per il turno notturno ha toccato il 33%, esattamente un terzo in meno. Una notte su tre, in altre parole, Forlì è rimasta sguarnita di polizia: una sola macchina in giro invece delle due previste.

 

Continua il Siulp: "Nella scorsa estate, quando abbiamo registrato una serie preoccupante di furti nelle abitazioni dei forlivesi e dei Comuni limitrofi, le Volanti che non sono uscite hanno superano il 40%, arrivando quasi a 47 % nelle ore notturne". Come dire che una notte d'estate su due i servizi della polizia erano ridotti della metà. "Non è solo il frutto di una indiscutibile carenza di personale", attacca la segreteria Siulp della questura.

Commenti (14)

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    Stato, regione, provincia, comune - Carabinieri, polizia, vigili urbani, guardie forestali, guardiacaccia, - agenzia delle entrate - agenzia del territorio - ufficio IVA - genio civile - Camera di commercio - tribunale - pretura ....Ma quanti ne dobbiamo mantenere? Quando andiamo negli uffici pubblici, ci troviamo in un vivaio di uffici vuoti, di persone che tutto fanno, tranne che esere veramente indaffarate. La differenza fra un ufficio privato e gli uffici pubblici è abissale, lì il tempo scorre alla moviola. E allora, in tempi di vacche magre, invece di voler aumentare il personale, è ora che i sindacati propongano di accorpare gli Enti, le funzioni degli uffici in modo da recuperare personale per l'esterno, eliminare i doppioni riducendo le spese. Fra un pò, non ci daranno più le pensioni, che tanto tagliano sempre quelle, dopo, finalmente, forse cominceranno a capire che non ci possiamo più permettere di mantenere questo apparato statale che sta affossando il paese. I sindacati è tempo che comprendano che gli interessi che devono difendere, non possono più essere solo quelli di una categoria di lavoratori, ma se vogliono difendere "tutti i lavoratori" devono avere una visione globale della situazione e capire che dieci poliziotti in più, dieci maestri in più, dieci funzionari in più, si tradurranno inevitabilmente in un aumento della pressione fiscale sugli altri lavoratori, in una diminuzione delle pensioni e delle altre prestazioni. E' giunto il tempo di fare "economia".(qualcuno si ricorda cosa vuole dire?)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    @vico Prendimi un dipendente pubblico, uno qualsiasi che non ti dica che sono in situazione d'emergenza. E ci butto dentro di tutto, dalle province ai consorzi di bonifica, ai comuni, alle univesità, alle scuole, alla ricerca, per non parlare della sanità. Ed è così da sempre: credo da Cavour. Io penso che ci siano vasti settori della pubblica amministrazione in cui un autentico controllo non c'è. Ma il discorso è lungo. Ti faccio un esempio sulle pattuglie. Le pattuglie non devono girare con quelle macchine. Devono girare ausiliari, persone serie e attendibili che controllano il territorio e costano meno di un Poliziotto perfettamente formato. Un ausiliare non deve fare il rambo, deve semplicemente saper distinguere un falso allarme da una situazione pericolosa, e in questo secondo caso, solo in questo, chamare la polizia. Che deve arrivare in fretta. Insomma, la luce la accendo in casa solo quando ne ho bisogno, mica sempre. Poi è chiaro che il SIULP fa un discorso sindacalista, e in questo senso fa la sua parte. Ma E' come se l'ARPA dicesse "O assumete altri 10 ispettori oppure entro 10 anni il 20% dei forlivesi morirà di cancro perché non siamo in grado di fare i controlli sugli inceneritori". C'è modo e modo, e l'allarmismo, che è già un modo pessimo di fare politica, diventa per me assolutamente inaccettabile quando si tratta di rivendicazioni unilaterali o di interessi di fazione, associazione, gruppo. Anche perché, e aggiungo solo questo, nel lungo periodo genera assuefazione.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Caro Passatore, concordo con gli imbecilli negli stadi... potrebbe parlarne con il presidente del MIlan... Quanto al resto, la legge che regola l'immigrazione si chiama Bossi Fini, noti comunisti. L'attuale premier, anche lui di sinistra, si chiama Silvio Berlusconi ( va bè esagero, era solo socialista craxiano da giovane) e governa dal 2000 (tranne una parentesi di due anni con Prodi. Se non risolve i problemi, sarà mica colpa del sindaco di Forlì. Dal suo post precedente capisco che è abituato a potenti spinte a posteriori, ma forse le è sfuggito che le sue rimostranze dovrebbe farle a chi siede a palazzo Chigi. Ma forse si è distratto... in campagna elettorale, oltre all'abolizione del bollo auto, che abbiamo puntualmente pagato anche quest'anno, sventolava lo slogan città più sicure... Non è che a certe pratiche ci stia prendendo gusto?

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @j dorian temo che sia meglio evitare certi test... io tutte le mattine prendo il caffè al barettino della questura, e parlo con i poliziotti, e non solo con quelli del siulp. Sono messi da ridere, devono cannibalizzare le macchine per ripararle. Tra un po' gli inseguimenti li faranno in monopattino ... hanno restituito le auto sequestrate ai mafiosi perchè non possono pagarne la manutenzione... Quanto alla municipale, non so che dirti. So che polizia e carabinieri si impegnano con poche risorse per fare quello che possono... non sono io a dirlo è Maroni (e se lo dice lui, mi fido). Anche loro hanno qualche mela marcia, ma troppo spesso lo stato li lascia soli, e si presenta solo ai funerali, dopo che li hanno ammazzati. Poi che ci siano procedure farraginose, troppe forze di polizia non coordinate (polizia , carabinieri, municipale, forestale, provinciale ecc.) ecco questa è un ulteriore problema da risolvere. Ma a questo dovrebbero servire i governi..

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    ---Se ci fossero meno imbecilli che si menano negli stadi di calcio e adiacenze, ci sarebbero più poliziotti per le strade... ... se la Sinistra , la Caritas e i giudici che interpretano la legge come gli pare, accettassero che i cittadini stranieri che delinquono venissero immediatamente espulsi , e spingessero per farlo veramente, calerebbero i reati di oltre il 50 per cento... si svuoterebbero le carceri del 50 per cento... .... basta scorrere le pagine di cronaca per vedere quanti sono i cittadini stranieri che delinquono nel nostro paese ogni giorno... la matematica non è un'opinione... ... allora perchè assumere più poliziotti?.... servirebbero veramente se ci fosse più rigore nell'applicare le leggi che già ci sono? ...a meno che non si vogliano gonfiare le spese dello stato con altre nuove assunzioni... penso che di tasse ne paghiamo abbastanza... per cui con questi fatti sopra elencati... si capiscono subito i motivi principali per cui le nostre città sono più insicure ... ...e guarda caso gli stessi che strillano contro lo stato..... ma guarda un pò sono gli stessi che acuiscono il problema con le loro azioni... .. a pensar male.... e questi sono fatti e non opinioni...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @pecara nera i periodi di vacche, e pecore, magre si tagliano le spese inutili. La sicurezza non mi sembra una di queste, e mi sembra che il ministro degli interni, DI QUESTO GOVERNO, sia d'accordo con me. Ma se vogliamo tagliare le spese inutili qualcuno mi spiega a cosa servono 131 F35 che ci siamo impegnati a comprare per 15 miliardi di euro + o - 30.000 miliardi delle vecchie lirette. Non mi sembra ci servano, a meno che qualcuno, parlando di VOLANTI, non abbia fatto un po' di confusione. (qualche malovela malalingua potrebbe far notare che una cospicua quota di tale spesa finirà nelle tasche di un potente gruppo industriale italiano, e che quando il governo Berlusconi tagliò una analoga spesa (facendo benissimo) per un inutile aeromobile per trasporto pubblico reagì con le dimissioni del ministro Ruggero, che di quel gruppo, evidentemente era garante, a livello politico... Insomma MENO AEREI PIU' VOLANTI, mi sembra un buono slogan, per una Italia più sicura.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    @vico Ho capito, e la polemica politica ci sta da una parte o dall'altra. Ne prendo atto. Ma davvero una macchina in più o in meno non fa differenza, neanche 5 o 6. Trovo scorretto invece questo approccio del SIULP, che fa leva sulla preoccupazione della gente per questioni sindacali. I politici dicono quello che vogliono e sono giudicati e criticati per questo, i poliziotti non dovrebbero. La prossima volta allora perchè non dicono anche in qual notte non ci sono volanti disponibili. Così giusto per informare le bande di ladri e organizzare la loro attività in modo efficiente ? Io penso che l'attività di Polizia sia una attività davvero poco controllabile dal punto di vista qualitativo, se non con indagini che non sono mai state fatte se non dallo stesso ente controllato. In quanto tempo medio interviene una pattuglia dalla chiamata ? In quanto tempo i carabinieri ? In quanto la polizia municipale? Direi che un po' di sana concorrenza si può metter su. Dico solo questo: tempo fa mi è capitato di esser fermato dalla polizia municipale per un controllo. Sono rimasto con loro per 2 ore circa (assicurazione scaduta, etc ...) in attesa che faxassero il rinnovo. In due ore ho visto fermate solo: ragazze single, coppie, uomini o donne con bambini al seguito. Mai, dico mai, una macchina con dentro quattro fusti made in Albania o 4 manzi Afro-italiani o solo Afro (absit iniuria verbis). E dire che ne passavano ... Morale, il controllo bisogna anche volerlo fare, e purtroppo noi come cittadini non abbiamo strumenti per giudicare la qualità dello stesso. Ancora.

  • Avatar anonimo di caputese
    caputese

    No pecoranera, è tutta colpa delle giunte di sinistra!

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    é tutta colpa del governo ! In un periodo di boom economico come questo come possono non piovere soldi dal cielo ???!!!!

  • Avatar anonimo di Pablito
    Pablito

    Bè,vorrà dire ke se vi stanno facendo un furto in casa e riempiendo di botte o meno voi ed i vostri familiari, la polizia non potrà venire perché impegnata a delimitare un'incidente con dei feriti...Fate un pò voi.E vi ricordo anche che la vigilanza privata non si occupa della difesa del cittadino....Fate un pò voi...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @j dorian forse, se qualcuno vuole commettere un reato e sa che può incontrare una pattuglia ci pensa, se è sicuro di non correre rischi.... e che i tagli del governo abbiano prodotto danni lo dice Maroni: "Soldi per la sicurezza o votiamo con l'opposizione" Lo ha detto il ministro dell'Interno nel corso di un convegno della Federazione Sindacale di Polizia, sottolineando che sulla sicurezza "non possono esserci vincoli di maggioranza". E sulle ronde invita alla "prudenza prima di fare sentenze anticipate" prima di essere stoppato da Bossi....

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Far girare le macchine della polizia a vuoto ha lo stesso senso che far girare l'ambulanza a vuoto. L'importante è che i tempi di reazione alla chiamata siano brevi. Uno può dire: vabbè, con più macchine in giro in provincia, la gente si sente più sicura e un ladro non ti viene in casa. Posso anche essere d'accordo, ma quante ce ne vogliono perché si veda la differenza: 50 ? 60 ? Boh. Onestamente e al di là delle prese di posizione politiche, quante possibilità ci sono che una macchina della polizia passi PROPRIO nell'esatto momento in cui, in zona visibile,un ladro sta per commettere una effrazione ?

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Pirlasconi e i pirlaschini dove sono ???

  • Avatar anonimo di rossofo
    rossofo

    Berlusconi e i padani dove sono'''

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -