Forlì, anche la Camera di Commercio sostiene Fieravicola

Forlì, anche la Camera di Commercio sostiene Fieravicola

FORLI' - La Camera di Commercio di Forlì-Cesena sostiene Fieravicola, il Salone Internazionale dell'Avicoltura e Cunicoltura giunta quest'anno alla 47° edizione, in programma dal 7 al 9 aprile prossimi nel quartiere fieristico di Via Punta di Ferro a Forlì. L'Ente camerale, oltre ad essere presente con un suo stand, contribuisce in particolare a supporto delle attività di internazionalizzazione e convegnistiche.


Per questa 47° edizione, come già avvenuto negli anni addietro, l'Ente camerale ha attivamente collaborato con la Fiera contribuendo finanziariamente all'organizzazione della manifestazione che prevede, nei tre giorni di svolgimento, incontri, seminari, appuntamenti  scientifici di alto livello che affrontano temi interessanti per il mercato riguardanti sia gli aspetti qualitativi delle produzioni, che quelli logistici e organizzativi della filiera, con il coinvolgimento di operatori e imprese in un aperto confronto a livello internazionale.


In tema di convegni si segnalano i contributi della Camera per l'organizzazione di due importanti eventi; il primo comprende il 48° convegno nazionale, organizzato dall'Associazione Scientifica di Avicoltura - Sezione Italiana della W.P.S.A., dal titolo "Microbismo intestinale nel pollame: un universo ancora sconosciuto", in programma il 7 aprile alle ore 9,30; l'Assemblea dei soci WPSA - alle ore 14,30 - concluderà la giornata. Il secondo appuntamento è realizzato in collaborazione con la Società Italiana di Patologia Aviare; si tratta del 50° Convegno annuale SIPA, articolato in due giornate: giovedì pomeriggio, 7 aprile, oltre alla tradizionale assemblea dei soci, ci sarà il primo incontro che affronterà le tematiche di carattere sanitario e farà il punto sulle principali malattie osservate nel 2010, mentre venerdì 8 aprile, per tutto il giorno, si svolgerà il Convegno dal titolo "La Società Italiana di Patologia Aviare: 50 anni di storia", evento che si propone di rilevare i principali cambiamenti avvenuti dal 1950 ad oggi nell'industria avicola e l'importanza della diagnostica e del controllo delle malattie aviari, con un taglio tale da rendere i risultati fruibili non solo ai ricercatori ma anche agli addetti al settore, veterinari e tecnici dell'industria di produzione e trasformazione.


L'iniziativa prevede, dopo il saluto di Alberto Zambianchi, Presidente dell'Ente camerale, di Guido Grilli, Presidente della Società Italiana di Patologia Aviare, di Achille Franchini, Presidente di WPSA e di Giorgio Grazioso, Presidente della Fiera di Forlì, gli interventi di relatori italiani e stranieri.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Camera inoltre contribuisce all'organizzazione di uno dei momenti più significativi di tutta la manifestazione, la visita delle delegazioni straniere che sono alla ricerca di qualificati contatti per ciò che riguarda le tecnologie più avanzate e le novità nel settore; buyer provenienti da Slovenia, Algeria, Romania, Bulgaria, Egitto, Marocco, Turchia, Grecia, Israele e Iraq, incontreranno gli operatori locali presso gli stand o in business meeting strutturati in modo da favorire le più ampie relazioni commerciali fra i Paesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -