Forlì, Anconelli (Fli) sul Lodo Alfano: "Sospensione processi non blocca le indagini"

Forlì, Anconelli (Fli) sul Lodo Alfano: "Sospensione processi non blocca le indagini"

FORLI ‘ - "Sulla norma che prevede la sospensione anche di quei processi cominciati prima del conferimento del mandato, Fli si è pronunciata favorevolmente. Del resto , questa scelta era stata già anticipata una ventina di giorni fa, ed è stata confermata con il voto in commissione parlamentare. Non c'è quindi nessun dietro front , né tantomeno, come azzardano alcuni, s'è tradita la linea sulle tematiche della giustizia  ribadita dallo stesso Fini a Mirabello: dire sì alla sospensione dei processi cominciati prima di diventare premier o capo dello Stato . E proprio in questa direzione si muove l'emendamento presentato al Lodo Alfano dal presidente della commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama Carlo Vizzini che punta ad estendere lo scudo del Lodo anche ai processi cominciati prima del conferimento del mandato soltanto a presidente della Repubblica e presidente del Consiglio".

 

Con queste parole il consigliere provinciale  di Forlì-Cesena Giordano Anconelli, fondatore e promotore del circolo provinciale Generazione Italia di Forlì-Cesena, la costola locale dei ‘finiani' , commenta il sì di Fli all'emendamento al lodo Alfano in base al quale ''i processi nei confronti del presidente della Repubblica o del presidente del Consiglio, anche relativi a fatti antecedenti l'assunzione della carica, possono essere sospesi con deliberazione parlamentare''.

 

"Ma in realtà - ha aggiunto Giordano Anconelli  - , come ha spiegato bene Benedetto Della Vedova, non c'è alcuna retroattività ed è scorretto parlare di immunità. Siamo sempre stati a favore di una previsione costituzionale di sospensione dei processi alle alte cariche. Ma ovviamente senza che questo comporti  che si sospendano i processi in corso! E questo non avverrà: la sospensione non incide sulla prescrizione del reato , lasciatemelo dire da giurista (Anconelli è avvocato penalista, ndr) e la sospensione dei processi oltretutto non blocca le indagini e non blocca le azioni civili di risarcimento! Il Lodo mette temporaneamente al riparo dai processi, ma non dalle inchieste della magistratura che possono arrivare fino alla richiesta del rinvio a giudizio!!  Ben altra cosa semmai era  l'immunità , che (era più un'impunità) era una sorta di salvacondotto permanente per i politici corrotti, dispensata ai tanti parlamentari della prima repubblica, quella che era invocata un giorno sì e l'altro pure non solo dai democristiani ma anche, per par condicio,  dagli allora comunisti ed oggi esponenti del partito democratico. Tanto è vero ai giorni nostri , con una certa coerenza l'ex presidente della Camera, ed  ora responsabile Pd per le riforme dello Stato,   Luciano Violante ha  aperto al ripristino dell'immunità parlamentare ".

 

Anconelli spiega infine un passaggio fondamentale: "Il Lodo Alfano è in forma di ddl costituzionale che ha bisogno di quattro passaggi in Camera e Senato e, se si vuole evitare il referendum confermativo, avrà bisogno anche di una maggioranza di due terzi in Parlamento , saranno necessari 8 mesi di tempo per diventare legge, e nel frattempo vi sarà spazio per emendamenti e l'apporto costruttivo di tutti: allo stato delle cose le polemiche innescate da Pd e ‘dipietristi' sono dunque premature, fuori luogo e politicamente strumentali! L'alternativa al Lodo era il processo breve e proprio noi finiani abbiamo alzato una diga e convinto Berlusconi a rinunciarvi: con  quella soluzione si poteva compromettere l'esito di centinaia di processi in corso in tutta Italia!"

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di fabrizio bazzocchi
    fabrizio bazzocchi

    Fini ha accettano 16 anni di porcate continue alleandosi anche con la lega, tradendo i valori più importanti della sua gente, legalità e nazione. L'ultimo sussulto di dignità aveva fatto sperare alla gente perbene di poter votare anche in Italia uan destra normale, come quella inglese, francese, spagnola, e tedesca. Ma alla prima prova di fatti ancora giù le braghe, purtroppo. Basta parlare di filosofia da giurista, quà è 16 anni che si fanno o non si fanno leggi anche con la sinistra al governo per salvare le chiappe alla solita persona. Mentre l'Italia va a rotoli, questa è l'unica priorità, che schifo. E il sospetto di robmalg è molto fondato, ma forse la mossa di fini è in realtà una richeista di scambio con berlusconi, ovvero ok ti salvo le chiappe ma in cambio della presidenza del consiglio con iil cavaliere presidente della repubblica salvo dai processi. Ecco il motivo dell'ok al lodo alfano per la alte cariche dello stato e no al processo breve.

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Insomma quando i finiani si rifiutano di votare il "processo breve" (che avrebbe davvero fatto danni colossali) sono dei traditori, quando poi votano il Lodo Alfano (che danni non ne fa) sono dei servi...mettetevi d'accordo. Non sarà che percaso che cerca di fare la cosa giusta, senza populismo o sceneggiate, in Italia non viene mai capito?

  • Avatar anonimo di giulianopedulli
    giulianopedulli

    Le giustificazioni di Anconelli non reggono. Sono un tentativo di nascondere l'imbarazzo per un voto annunciato che può essere intepretato anche alla maniera di rob malg. Ma io credo che sia collocabile all'interno della logica del cerino acceso: chi si brucia le dita staccando la spina al governo, aprendo la strada alle elezioni anticipate? Altro che rigore e legalità! Logica incomprensibile. Quanto all'ipotesi di raccogliere suggerimenti nell'iter parlamentare, è inesistente, perchè Bersani, molto giustamente, ha parlato di barricate, che vogliono dire opposizione senza frontiere. La maggioranza, Fli compresa, si prenderà la responsabilitùà esclusiva di questa nuova porcata, che verrà cancellata dal Referendum confermativo, prospettiva per la quale bisogna cominciare già ora a prepararsi.

  • Avatar anonimo di rob malg
    rob malg

    per come la può pensare l'italiano medio, c'è solo un motivo per cui Fini dopo tutto il casino fatto SULLA LEGALITà, ora si riaccomoda all'ovile come se niente fosse successo E TORNA A FIRMARE PORCATE SEMPRE + VERGOGNOSE.. BERLUSCONI O CHI PER LUI è IN POSSESSO DI MATERIALE BEN + PESANTE DI QUELLO RELATIVO A MONTECARLO.. E LO STA USANDO PER RICATTARLO.. DOPO AVER ASSAGGIATO IL METODO BOFFO PER MONTECARLO NON PUò PERMETTERSI ALTRE BASTONATE.. peccato, in Fini credevo... ma ormai credo che siano tutti ricattati e ricattabili.. fini per primo

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -