Forlì, ancora disagi per la neve. Il vice sindaco: ''Sparsi 100 quintali di sale''

Forlì, ancora disagi per la neve. Il vice sindaco: ''Sparsi 100 quintali di sale''

Forlì, ancora disagi per la neve. Il vice sindaco: ''Sparsi 100 quintali di sale''

FORLI' - Dopo l'intensa nevicata di venerdì, continua l'insidia del ghiaccio. Sono numerose le segnalazioni di strade ancora sporche o non battute dai mezzi spargisale. Il vice sindaco di Forlì, Giancarlo Biserna, ha fatto il punto della situazione, spiegando che le problematiche in seguito alla precipitazione "sono state affrontate in base al Nuovo Piano Neve del Comune". Biserna ha ricordato che l'inizio della nevicata "è coinciso con il notevole traffico del medio pomeriggio".

 

Per questo motivo le lame anti-neve "hanno iniziato ad operare dalla periferia per non creare ulteriori intasi. Appena è stato possibile hanno coperto ampie zone  della città a partire dalle prioritarie; per lo spalamento sono stati utilizzati 49 mezzi". "Il sensibile calo delle  temperature ha portato alla formazione del ghiaccio sul quale si è potuto operare solo con il sale", ha aggiunto il vice sindaco. In azione sono entrati sei mezzi spargisali.

 

Biserna ha spiegato che "hanno lavorato a più riprese sino a mattina sulle lastre ghiacciate. Le zone sensibili, a partire dalle scuole, sono state completate, consentendo così un'accettabile circolazione complessiva. I luoghi  pubblici principalmente frequentati e  le zone limitrofe sonostati messi in sicurezza  utilizzando anche bobcat e diverse squadre a mano". Fino a domenica mattina torneranno saranno in azione sei spargisale. In totale sono stati sparsi 100 quintali di sale.

 

Il vice sindaco ha anche sottolineato come "i volontari di Forlì Emergenza hanno svolto e continuano a svolgere una buona attività contribuendo alla messa in sicurezza di alcuni punti critici della viabilità pedonale cittadina, attraverso l'impegno complessivo e prevalentemente notturno di n. 13 volontari e di due mezzi per spargimento sale e pulizia neve". Biserna ha preso atto dei disagi evidenziati dai cittadini, ma ha respinto ogni forma di problematica.

 

Le problematiche, ha evidenziato il vice sindaco, sono dovute "alle normali difficoltà conseguenti a questi tipi di eventi, che ovviamente, anche con la miglior organizzazione del mondo, non possono essere risolti totalmente , men che meno dal solo Comune. Basti guardare a quello che sta succedendo in giro. Il Comune ha dispiegato e continua dispiegare la sua attività, ampliando  le sue capacità di intervento".

 

Biserna ha inoltre invocato "la collaborazione di tutti i cittadini che lo possono fare, collaborazione non solo attiva, ma anche di comprensione del fatto che una città così ampia come Forlì non potrà mai coprire alla perfezione l' intero territorio". Il vice sindaco ha evidenziato anche le problematiche economiche: "Oltrettutto non ce lo consentono neanche le finanze, soprattutto oggi dove i gravi problemi di bilancio dei comuni sono ogni giorno sempre più evidenti".

 

Biserna ha concluso evidenziando "che in questa occasione e fino ad ora non ci siano stati particolari casi di incidenti e ricoveri".

Commenti (14)

  • Avatar anonimo di Donald Duck
    Donald Duck

    @pernacchio Mi fa piacere che riconosca che il mio ragionamento " non fauna grinza dal punto di vista tecnico"; daltronde sono un tecnico anche se opero in tutt'altro settore. Quello che dico è quello che penso e quello che penso è il frutto di analisi razionali di fatti contingenti e dimostarbili, punto e basta. Nel mio campo 2 + 2 fa sempre 4. Per questo non mi piace la politica. Questo a qualcuno potrà non piacere ed anche dare fastidio e certamente è vero che a molta gente di può non gradire che gli si dica che deve viaggiare attrezzata oppure sta a casa (vedi quello che è successo in Lombardia con l'ordinanza che ho citato). Però in altri stati certamente più civili su questi aspetti, così è e se ti beccano non adeguatamente attrezzato ti sequestrano il mezzo e te lo restituiscono, forse, dopo il disgelo. Ed i miei amici tedeschi, capitati anno scorso da me in occasione di una delle nevicate, molto si sono stupiti nel vedere gli spazzaneve per le strade con 5 cm di neve; sorridendo hanno detto che evidentemente abbiamo dei soldi da spendere. Perchè anche da noi non deve essere così? Semplicemente perchè la si butta in politica e tutto va bene per portar discredito all'altra parte (destra o sinistra che sia). La "balla bella e buona" è quella che affermi tu; ci sono immumerevoli studi nel merito dei flussi di traffico che dimostrano, dati alla mano, quello che asserisco io e comunque il fatto mi sembra palese e ricorrente; per non fare torti ne a destra ne a sinistra cito di aluni giorni fa: Milano (recidiva da anno scorso) e Firenze, Bergamo e Modena, ... . Documentati! Grazie per il "ben informato di tutto" ma non sono enciclopedico: sull tecnica, che mi piace e mi da da campare, conosco abbastanza ma sul resto un pò meno; comunque so che tutti gli atti delle pubbliche amminstrazioni sono accessibii per cui .... Ti do ragione su un altro punto: i raccontini di Natale non mi piacciono piu di tanto e ti spiego il perchè: quasi sempre sono favole.

  • Avatar anonimo di pernacchio
    pernacchio

    @Donald Duck Il tuo ragionamento non fa una grinza dal punto di vista tecnico. Anch'io quassù nel mio greppo giro tranquillo con la trazione integrale. Peccato però che a Forlì nessuno abbia pulito strade e marciapiedi dal ghiaccio e dalla neve arrecando un sicuro danno alla sicurezza dei cittadini. Ma par di capire che anche tu faccia parte del partito di quelli che dicono che la colpa è della gente che gira non attrezzata... Vallo a dire in Piazza Saffi all'ora di punta e vedi se trovi qualcuno che ti da ragione. Non ne faccio assolutamente un problema politico, ma solo di serietà e di competenza amministrativa, nonché di sicurezza e di servizio ai cittadini che pagano le tasse. (anche perché è una balla bella e buona che quando "nevica un pò il traffico si continuerà a blocccare inesorabilmente in qualsiasi città". Peccato anche che non ti piacciano i raccontini... perché alcuni potrebbero essere molto istruttivi. A proposito visto che sei così ben informato su tutto, perché non ci illumini un po' sulla società che ha in appalto la gestione strade e viabilità a Forlì (neve compresa)?

  • Avatar anonimo di Mattia
    Mattia

    Donald Duck: pienamente ragione, non hai sbagliato di una virgola.

  • Avatar anonimo di Donald Duck
    Donald Duck

    Anzichè raccontini alcuni dati di fatto e proviamo a fare i seri (tutti però). Con condizioni meterologiche come quelle degli ultimi giorni (molto freddo e poca neve, perchè la neve è stata veramente poca, perlomeno a Forlì;) le strade non si riescono a pulire, e questo è un problema che vale per tutte le amministrazioni che sia di destra, di centro o di sinistra. Il perchè è semplice: le lame degli spazzaneve non si possono, per ovi motivi, far strisciare sull'asfalto ed il sale, affinchè possa fare effetto, deve essere "rullato" dalle automobi; infatti le strade principali si "puliscono" molto prima delle secondarie. Sembra un assurdo ma con nevicate molto più copiose a cui corrispondono normalmente temperature più miti, è molto più facile mantenere le strade pulite anche perchè quando nevica molto la gente se ne sta ben rintanata in casa mentre, per quattro focchi, continua tranquillamente a girare, e qui è il problema, non attrezzata. Io in questi giorni, con quattro gomme termiche, ho percorso svariate decine di km in totale tranquillità e sicurezza, ma sarebbe bastato montare le catene o, meglio ancora, le nuove comodissime "calze"(per montarle non ci si sporca nemmeno le mani. Questo problema è talmente sentito tanto che alcune Amministrazioni del nord (di destra), operando con molta lungimiranza, hanno tentato di emettere ordinanze (vedi Provincia di Milano ord. del 11.10.2010 n.183979/11.15/2010/19 e la si trova in internet) con cui obbligano il montaggio di gomme termiche o avere catene analogamente a quanto avviene ad esempio in tutta la Germania , Austria, ecc. Ho detto "hanno tentato" in quanto varie associazioni di consumatori si sono ribellate e le hanno fatte ritirare. Così quando nevica un pò il traffico si continuerà a blocccare inesorabilmente in qualsiasi città (rossa, verde, azzurra o bianca che sia).

  • Avatar anonimo di pernacchio
    pernacchio

    @Donald Duck Al prossimo commento metti in rete anche un libretto di istruzioni perché faccio fatica a capire la tua ironia (?) RACCONTINO DI NATALE Molti anni fa, in una città del centro nord di cui non ricordo il nome, il Comune affidò ad una ditta locale l'incarico di provvedere, tra l'altro, anche alle problematiche connesse alle precipitazione nevose (spalaneve, sale e quant'altro), con un contratto annuale assai sostanzioso che a molti apparve sproporzionato. Gli uffici comunali, ovviamente in rappresentanza e per conto dei cittadini, erano lì apposta per controllare che tutto funzionasse per il meglio, per rilevare eventuali ed evidenti inadempienze e per sanzionarle con penali pecuniarie che arrivavano anche alla totale rescissione del contratto stesso. Il problema fu che, a forza di frequentare i controllati, i controllori smisero di controllare. Anzi divennero talmente amici dei controllati da cominciare a pensare come loro: la gente non è mai contenta... non si può arrivare dappertutto... ecc. ecc. E la cosa proseguì finché i cittadini esasperati si rivolsero alla magistratura, la quale cominciò a sua volta a controllare tutti: quelli che dovevano controllare e quelli che dovevano essere controllati; verificò le clausole del contratto e indagò su eventuali inadempienze, sui danni alla comunità, su compiacenti amicizie e quant'altro. Ci fu un processo e i giornali pubblicarono le foto dei cittadini che non erano riusciti a entrare in tribunale e stavano tutti fuori ammassati nelle strade vicine in attesa del verdetto. Non mi ricordo come andò a finire. Però ricordo che fu fatta un po' di pulizia. E da allora anche le strade di quella città sono tornate pulite, soprattutto quando nevica molto.

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    ma con i soldi degli autovelox non potevano comprare un pò di sale ?

  • Avatar anonimo di Donald Duck
    Donald Duck

    Sempre pronti a gettar discredito sul pubblico ma al privato ci guardate mai? Ieri sono andato in prima una grossa ferramenta, poi la sera in un noto ristorante, infine in una grande multisala cinematografica della zona: vista la grande efficenza del privato (ed il fatto che i servizi li ho pagati, cari, sull'unghia) mi sarei aspettato di trovare la viabilità ed i percorsi pedonali interni nonchè i parcheggi (privati)i perfettamente puliti e senza un cristallo di ghiaccio. Nulla di tutto questo, bensì situazioni ben più critiche di quelle sulla pubblica via. .... ma forse si doveva pensare il Comune anche li ..... P.S.: mi sta chiamando mia moglie per dare la lucidatrice sui pavimenti di casa; potrei porre nel merito una question time al Consiglio Comunale: secondo me è un intervento da Global Service ...

  • Avatar anonimo di zuc
    zuc

    Credo che i nostri amministratori (se così li vogliamo chiamare), vogliono vendere solo apparenze. Ancora da ieri le strade sono completamente coperte da neve pressata, perchè non è stata tolta la neve? I mezzi previsti? in giro ci vado anche a piedi ma non ho visto i mezzi, come dice il Sig. Vice Sindaco, non è stato fatto il dovuto con lo spargimento di materiale apposito. Le starade della circonvallazione ancora ieri sera erano coperte da neve pressata. Signori Amministratori svegliatevi! Si fa Tardi......

  • Avatar anonimo di daniele me
    daniele me

    il vicesindaco potrebbe chiedere al suo capo come si comportano a Londra, dove ama festeggiare il Capodanno, se il sale serve e come si usa o spiegarci in parole semplici che l'esperienza dell'anno scorsa non è stata recepita. Auguriamoci che la prossima volta possano fare tesoro anche di questa esperienza e non solo dialettica

  • Avatar anonimo di sefossi
    sefossi

    Tutti possiamo portare pazienza.......anche se i forlivesi sono stanchi di buttare soldi...... La pulizia della neve è affidata con contratto di Global Service ad una società esterna al Comune(si chiama Dedalo e leggi Conscoop e quindi leggi Cooperative) che evidentemente non è in grado di svolgere compiutamente il suo lavoro. Cosa aspetta il Comune a revocare l'appalto o a bloccare i pagamenti considerato il disservizio?

  • Avatar anonimo di pernacchio
    pernacchio

    @rmy Ti aiuto a concludere il tuo ottimo ragionamento: "... ci chiedono solo... di essere così pazienti da imparare a prenderlo in quel posto senza lamentarci troppo! Come succede in tutte le "grandi" città italiane per l'appunto!

  • Avatar anonimo di @@@
    @@@

    probabilmente vivo in un'altra città, perché io tutti questi mezzi anti neve in giro per Forlì non li ho visti...

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    Come si dice Errare è umnao ma diabolico perseverare,lo scorso anno successe la stessa cosa .....per 10 cm di neve..lastre di ghiaccio su tutte le strade se non in quelle dove il traffico di per sè lo porta via col passaggio delle auto.Qui c'è imprevidenza ed incapacità cronica a gestire queste situazioni ad iniziare dai mezzi usati piu' consoni a schiacciare che non a portare via la neve.Il sale poi forse costa troppo o,come già detto,viene usato in modo dilettantesco.Ma tant'è ,forse il vice sindaco obbediente al suo capo nazionale darà al governo la colpa della nevicata su Forli rspolverando il vecchio detto :"Piove...governo ladro ".

  • Avatar anonimo di @rmy
    @rmy

    Biserna: "...ma anche di comprensione del fatto che una città così ampia come Forlì non potrà mai coprire alla perfezione l' intero territorio...." Abbiate pazienza cittadini, non siamo capaci di gestire la vostra città. Se nevica state a casa, non andate a lavoro, non andate a fare la spesa, non entrate e non uscite dagli uffici, non portate i figli a scuola e se inizia a nevicare quando loro son già lì, lasciateceli, bisogna capire, comprendere e aver pazienza. Forlì è una grande città, e i residenti devono essere grandi cittadini e capire che non è possbile gestire meglio qualche cm di neve. Non è possibile spargere PREVENTIVAMENTE il sale per combattere e prevenire la formazione del ghiaccio, a Forlì il sale va sparso dopo che si son verificati N incidenti in un dato tratto, cosa che certifica la presenza del ghiaccio, a quel punto il comune si attiva per buttare qualche badilata di sale. Bisogna capire, tollerare esser pazienti. Se hera non passa a ritirare i vostri rifiuti organizi e siete costretti a tenerli in casa per una settimana, basta capire, c'è la neve, poverini, come si fa. Tanto quando arriverà la bolletta ci sarà sicuramente lo "storno" dell'importo relativo ai disservizi e ai giorni che il servizio non è stato eseguito. E' normale. E' tutto normale... basta aver pazienza e ricordarci il motto di Tonino Guerra.... L'ottimismo è il profumo della vita... Siate più ottimisti, siate più pazienti, siate più grandi, siate più forlivesi... ci chiedono solo

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -