Forlì, angeli 'pop' di Melozzo in giro per la città

Forlì, angeli 'pop' di Melozzo in giro per la città

Forlì, angeli 'pop' di Melozzo in giro per la città

FORLI' - In occasione della mostra "Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello", la classe 5ª A settore Grafico Pubblicitario dell'Istituto di Istruzione Superiore Roberto Ruffilli di Forlì, seguita dagli insegnanti Marco Vallicelli e Rosanna Parmeggiani, ha ideato il progetto "Angels' Net" e realizzato una serie di cartoline di rielaborazione di alcuni capolavori melozziani, sul retro delle quali si trovano i marchi e le mappe di alcuni locali ricreativi, di ristoro e commerciali del centro storico della città.

 

Per tutta la durata della mostra le cartoline saranno regalate presso la biglietteria dei musei e all'interno dei locali e dei negozi che hanno aderito al progetto. In giro per la città poi, davanti ai locali della rete, si potranno vedere gli ingrandimenti degli angeli corrispondenti alla collezione. "Angels' Net" è il contributo dei giovani all'interazione tra la cultura e la vita della città (un desiderio che accomuna ormai molti cittadini).

 

"Fin dall'inizio l'elaborazione delle opere originali ha manifestato caratteristiche decisamente legate ad uno stile pop - spiega Vallicelli - Ci si è quindi soffermati sulla rilevanza che la Pop-Art ha rivolto agli oggetti, ai miti, ai linguaggi della società dei consumi, e al suo tentativo di portare i prodotti fatti "in serie", per la massa, alla dignità artistica. L'arte che esprime quest'idea dev'essere quindi il più possibile anonima, allo scopo di essere compresa e accettata dal maggior numero possibile di persone. In un mondo dominato dal consumo, la Pop-Art respinge l'espressione dell'interiorità e dell'istintività e guarda, invece, al mondo esterno, al complesso di stimoli visivi che circondano l'uomo contemporaneo".

 

"Angel's Net vuole un po' compiere l'operazione contraria: non il prodotto di massa e di consumo portato al livello di opera d'arte, ma il capolavoro "unico" dell'arte assoluta di ogni tempo (il "classico") al livello della società di massa e dei consumi. Non la negazione dell'interiorità personale del creatore, ma la riflessione intima sul particolare artistico, per farne rielaborazione cosciente ed intelligente. Non appiattimento dell'immagine per comunicare nel "qui ed ora" del solo "presente" sociale, ma ripensamento del capolavoro del passato per presentarlo sì all'oggi, ma soprattutto per proiettarlo nel futuro come risorsa perenne da cui attingere per altre e nuove elaborazioni creative. Le icone quotidiane aspirano al mito dell'arte. Angels'Net rende il mito dell'arte un'icona quotidiana"

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di LaProfRoSS
    LaProfRoSS

    A nome del mio Istituto e come docente della 5ª A Grafico Pubblicitario ringrazio la redazione di RomagnaOggi per la pubblicazione del nostro progetto. Ed approfitto di questo commento per nominare i ragazzi, che fra pochi mesi si diplomeranno e... chi può dire quanto ci mancheranno?!!! Eccoli qua questi mitici giovani grafici: DENISE AMARETTI ANDREA BARDI MELISSA BERNARDI ANDREA COSTA LUCA FABBRI MICHELA INNOCENZI DANIELE MASTRANGELO ELIZA PANIAK MANDY RAMETTA ROBERT STAN MARIKA VALLI

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    Già bella iniziativa !

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    Bello !Ogni tanto qualche idea sfiziosetta male non fa!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -