Forlì, appello del sindaco: "Tregua della polemica politica per la visita di Napolitano"

Forlì, appello del sindaco: "Tregua della polemica politica per la visita di Napolitano"

Forlì, appello del sindaco: "Tregua della polemica politica per la visita di Napolitano"

FORLI' - Il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani, in occasione della visita del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nella nostra città, il 7-8 gennaio prossimi, auspica il massimo di partecipazione e il massimo di collaborazione da parte di tutti - organi d'informazione, movimenti politici, associazioni -, affinché questa occasione si traduca in un momento di effettiva occasione e di unità per la nostra comunità.

 

"Se dobbiamo rafforzare e far crescere l'immagine di Forlì - ha detto il Sindaco - non possiamo perdere un'opportunità prestigiosa come questa, di rilevante visibilità nazionale". In questa prospettiva, il Sindaco auspica una "tregua di Dio" almeno fino a domenica: "Cessi, in questi giorni, la consueta abitudine del tiro a bersaglio fra le parti o contro l'Amministrazione. Cerchiamo di mostrarci degni della tradizione che abbiamo l'orgoglio di rappresentare: quella del Risorgimento. Da lunedì in poi, ciascuno riprenderà i ruoli che riterrà più congeniali". Il Sindaco ricorda, infine, l'esposizione del tricolore nelle case private per i giorni del 7-8 gennaio: "un piccolo gesto di patriottismo, che renderebbe più bella e colorata la nostra città".

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di alessandrat
    alessandrat

    lui sta bene con lucchi

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Credo che il Sindaco possa stare tranquillo. I forlivesi tutti, indipendentemente dal colore o delle passioni politiche che li animano, sanno essere accesi (come tutti i romagnoli) ma sempre civili (ancora, come tutti i romagnoli). Aggiungo poi che difficilmente le opposizioni locali PDL / Lega hanno mai animato contestazioni violente, anche solo verbalmente violente. Vado a memoria: io ricordo solo quella, incivile e vigliacca, fatta a Prodi anni fa al Motorshow di Bologna. Aggiungo però un esercizio teorico: pensate tutti che cosa sarebbe successo se fosse venuto in visita che so Schifani (che è pur sempre la carica n°2 dello Stato) o addirittura Berlusconi (Dio mi perdoni per aver scritto questa parola ...). Ci sarebbero stati coordinamenti antifascisti ad accoglierlo già sulla E45 o al Ridolfi. A modo loro. Mi ricordo anni fa quando venne a fare Bossi un comizio in Piazza Saffi, sembrava di essere a Pearl Harbor. Fortunatamente non volavano bombe, ma solo contumelie. L'intensità era tuttavia la stessa.

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    E comunque dimostra ancora una volta di disprezzare le parti politiche dell'opposizione, pensando che ogni loro azione sia solo di carattere polemico anzichè politico..

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    .....e poi l'abbiamo notato tutti che c'era la figlia sul Carlino!!!

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    Arriva il presidente ex comunista, mica il Papa!

  • Avatar anonimo di elenaC
    elenaC

    ok caro sig.Sindaco facciamo finta come siete abituati a fare che a Forli va tutto bene.

  • Avatar anonimo di ?
    ?

    nn ho parole nemmeno io... mi ricorda molto quando andavo a scuola e la maestra diceva...bambini buoni che arriva il preside.... ma che tristezza di persone ci rappresenta!!!!!!!!!!!!!!!

  • Avatar anonimo di oOoOoOoOo
    oOoOoOoOo

    non ho parole! giusto così perchè vuole fare bella figura lui come sindaco!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -