Forlì, Aprigliano (Lega): "I Giovani Democratici solidali con i clandestini"

Forlì, Aprigliano (Lega): "I Giovani Democratici solidali con i clandestini"

FORLI' - "Alimentare una discussione politica su fatti lontani mille km da Forlì pare, a leggere le risposte dei giovani democratici di sinistra, una mera strumentalizzazione con il solo fine di attaccare, come al solito ed in perfetto stile e costume di tutti i "sinistri d'Italia" il Governo Berlusconi ed in particolare il Ministro MARONI e la LEGA NORD".

 

Lo ha detto Francesco Aprigliano, capogruppo in Consiglio comunale della Lega Nord, in merito ai fatti accaduti a Rosarno.

"Un partito, la lega - prosegue Aprigliano - che ben sanno i nostri giovani democratici di sinistra essere l'unico che con la sua azione politica li sbatterà definitivamente fuori, anche in questa regione, da ogni compagine di governo locale. Tuttavia, la lettura dei fatti di Rosarno ad uso e consumo delle proprie logiche di protezione della illegalità diffusa conseguente la presenza massiccia ed ingiustificabile di irregolari extracomunitari, non può ridursi ad uno scontro personale volto a far prevalere logiche politiche che criminalizzano a priori le idee e le azioni di governo della Lega".

"E' per tale motivo - continua il capogruppo della Lega Nord - che invito i giovani democratici a dirle tutte le cose e a dirle come stanno. Proprio ieri, lo Stato ed il Governo di questo Paese, di cui evidentemente il Ministro MARONI è la punta di diamante, ha sferrato un duro colpo, proprio a Rosarno a quella 'ndrangheta  che mai come ora, mai come in quesi ultimi diciotto mesi di governo è stata pesantemente ferita e perseguitata. I FATTI PARLANO DA SOLI  e volerli nascondere o ridimensionare o addirittura negare è un'azione CRIMINALE in danno di tutti coloro che per raggiungere simili risultati fanno sacrifici enormi a costo della propria vita".

"Detto ciò - dice ancora Aprigliano - voglio dar ragione ai nostri paladini difensori dei clandestini quando dichiarano che mai in questo paese, fino a quando è diventato Ministro dell' Interno MARONI si sono verificati fatti del genere. APPUNTO. Non si sono verificati o meglio non sono venuti alla luce proprio perché al Governo non c'era la Lega con il suo Ministro MARONI. E' FINITA LA FESTA ED E' FINITA PER TUTTI AD INCOMINCIARE DALLA SINISTRA E DAI PRIVILEGI CONCESSI IN MODO INDISCRIMINATO A CITTADINI EXTRACOMUNITARI E CLANDESTINI IN DANNO DEL POPOLO ITALIANO".

"Relativamente al fatto che  "non avranno remore a camminare mano nella mano con tutti quegli immigrati che, regolari o no, onestamente lavorano" CREDO CHE SI STIA VERAMENTE RASENTANDO IL RIDICOLO. Infatti, si ammette, in modo veramente incredibile e pubblicamente, il totale disprezzo delle regole e delle leggi. Essere clandestino in Italia, cioè senza un regolare permesso di soggiorno così come la legge dello Stato BOSSI-FINI recita è un reato, gli
piaccia o meno. E siccome è un reato, è lecito pensare che oltre al disprezzo per le leggi dello Stato ci sia un vero e proprio favoreggiamento personale oltre che culturale e politico. IL FINE DI TUTTO CIO' LO COMPRENDIAMO PIENAMENTE. SONO I VOTI DI QUESTA GENTE. VOTI CHE OGGI  PENSATE POSSANO SERVIRVI PER RIANDARE AL POTERE E DOMANI SARANNO LA VOSTRA TOMBA. PERCHE' QUESTI NON LI FERMEREBBE PIU' NESSUNO".

"E' infine inutile dilungarsi su questioni sulle quali non avete volutamente risposto, così come inutile, credo, sia continuare a parlare con i sordi. Possiamo garantirvi che sui temi dell'immigrazione la Lega ed il suo Ministro non inditreggeranno di un solo millimetro, così come possiamo garantirvi che mai, personalmente, MI SOGNERO' DI SFILARE MANO NELLA MANO CON UN CITTADINO EXTRACOMUNITARIO IRREGOLARE E CLANDESTINO. Punti di vista" conclude l'esponente del Carroccio.

Commenti (11)

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    p.kc hai detto quello che ho sempre pensato !pensare che io ho un cognome romagnolo al 100% diversamente da questi signori e non faccio storie..

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    Non deve meravigliare se il calabrese Gattuso afferma che Bossi ha ragione e che il capogruppo della Lega Nord Forlivese, altro calabrese, lo nomini leghista onorario. Parimenti non deve meravigliare se il segretario locale della Lega Nord-Romagna, che ha giudicare dal cognome tanto romagnolo non pare, dichiari con grand�enfasi: �Io sto con la Romagna�. Nella storia questo non è un fenomeno nuovo, e nemmeno raro. I giannizzeri, le terribili truppe scelte dell�impero turco, non erano forse composte da cristiani convertiti? I Sikh furono fra gli indiani che più avversarono l�imperialismo inglese, ma poi divennero le fedeli truppe di sua maestà Britannica. Molti potrebbero essere gli esempi. E� mia opinione che bisogna diffidare dei neofiti, perché spesso hanno la propensione ad esagerare, ciò accade quando vivono con problematicità le proprie origini e si sentono degli sradicati, per questo hanno un disperato bisogno di affermare una nuova identità, e tendono quindi ad essere più realisti del re. Non è quindi un caso che nella Lega Nord Forlivese il nocciolo duro sia composto da immigrati, e non deve meravigliare che sia stato un sindaco dall�impronunciabile cognome slavo a chiamare il proprio comune secondo l�etimologia dialettale. La Lega nord vuole insegnare il dialetto ai giovani, sono proprio curioso di sentire i ragazzi parlare in romagnolo nelle varie inflessioni: - calabrese, napoletana o pugliese, a seconda delle origini del maestro che glielo insegna, ma soprattutto mi piacerebbe assistere quando dovranno tradurre agli allievi il termine �meridionale� nel lessico romagnolo.

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    una camicia nera si esprime cosi non un politico..vista la sensibilità che dimostra cosi chissa quanta ne dimostrerebbe se fosse al governo....... la lega è stata buona solo di far crescere la paura. sai cosa gli cambia all'ndragh..i cambiamenti si fanno arrestando i capi e associati non dei poveri disgraziati che vivono in baracche.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Certamente Aprigliano si esprime in un modo poco urbano, ed oltremodo aggressivo. Le questioni di fondo emerse in Calabria si prestano a molte letture. Non credo che tutti i Calabresi siano 'ndranghetisti, e neppure che la reazione popolare sia tutta pilotata. Probabilmente è una avvisaglia di quello che può accadere quando i rapporti sul territorio cominciano ad invertirsi, se la situazione non è attentamente gestita. Per quel che riguarda lo sfruttamento, è tutto vero. Ma mica tutti i calabresi sono caporali, cribbio. Lì ha ragione Maroni, il primo danneggiato dall'immigrazione è l'operaio italiano. Io ho fatto molte campagne della frutta in Romagna, anni fa, quando avevo bisogno di soldi. Venivo pagato 5 euro all'ora (più o meno). Se in Romagna ci fossero strati gli immigrati di Calabria, che fanno la stessa cosa per 2-3 euro, io sarei rimasto senza lavoro. Se anche loro avessero fatto sindacato e avessero puntato ai 5 euro (improbabile ...), statisticamente avrei avuto meno possibilità di lavorare (avrebbero preso o me, o uno di loro, a caso, sicuramente non tutti). E' per questo che, se c'è ancora un VERO comunista nel PD, questo dovrebbe pensare prima ai compagni di Rosarno. E poi a tutto il resto.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @brenno dare patenti di normalità da parte di chi si sceglie un nick di un cornuto (visto il copricapo) e mazziato (citofonare Camillo) non mi pare una bella idea. Omaggi a te e a Vercingetorice ... siete parenti? xchè c'è Cesare che lo cerca..

  • Avatar anonimo di Edoardo Bannato
    Edoardo Bannato

    Secondo me Bossi e Maronii non sanno nemmeno che esiste questo Francesco Aprigliano da Rossano Calabro (!!!), già nel gruppo di Alleanza Meridionale prima che nella Lega Nord (!!!), altrimenti l'avrebbero già rispedito da dove è venuto.

  • Avatar anonimo di Andrea Canali
    Andrea Canali

    Sulla tua normalità brenno ci sarebbe da discutere per anni... e anche sulla tua scarsa educazione, ma dopotutto cosa pretendiamo... Sul comunicato di Aprigliano è veramente scandaloso, vergognoso, e sono completamente d'accordo con i post 1,2,4. Questo comportamento denota un alta ingnoranza politica e una incapacità sua di fare una corretta disccusione, ma oramai lo conosciamo, e i miracoli non succedono ancora, ma la speranza è l'ultima a morire

  • Avatar anonimo di Paolo Marani
    Paolo Marani

    Posso asserire serenamente, senza paura di smentita, che questo Aprigliano esponente del carroccio è palesemente UN CRETINO ? parla come tale, si esprime come tale, persino l'utilizzo delle maiuscole palesa il suo basso livello intellettivo. Se mi vengono a dire che il governo ha sconfitto l'ndrangheta a Rosarno mi metto a ridere, il colpo l'hanno dato semmai a Bologna con la cattura di molti esponenti della famiglia Bellocco. L'indagine parte da Bologna, ignurent! Poi, sta prendendo sempre più piede l'ipotesi che il trasferimento forzato degli immigrati fosse una strategia ben studiata proprio dall'ndrangheta, che voleva disfarsi di lavoratori scomodi e inutili, visto che con le sovvenzioni europee agli aranceti non gli conviene nemmeno più raccoglere dagli alberi. Que poveracci non sono schiavi, sono peggio! Poichè almeno agli schiavi gli si da vitto e alloggo, a questi solo botte e degrado. Speriamo che questi soggetti leghisti un po tardi di comprendonio spariscano da Forlì, non li possiamo più stare a sentire...

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    NO.

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    Pensa un pò, conosco un extracomunitario irregolare e clandestino...e non solo lo tengo per mano, lo prendo pure in braccio e lo riempio di baci...ha 20 mesi, non vede i genitori da mesi e non avrebbe un futuro in nessun luogo del mondo! E' incredibile, ma non riesco a provare vergogna per questo e nemmeno mi pongo il problema di commettere reato...sarò normale?

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Ma e i giovani leghisti di destra oltre al rimbalza il clandestino che dicono?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -