Forlì, architetti rivolta. Forza Italia: "Noi li ascoltiamo, il Comune no"

Forlì, architetti rivolta. Forza Italia: "Noi li ascoltiamo, il Comune no"

FORLI' - Gli ordini professionali di architetti ed ingegneri e dei collegi dei  geometri e dei periti di Forlì sono sul piede di guerra. E con una lettera hanno chiesto ufficialmente al Comune di sospendere il "pacchetto" di nuove norme edilizie che queste potrebbero evere con effetto negativo sull'intero settore , lamentandosi anche del metodo con il quale l'amministrazione cittadina ha scelto di legiferare: senza consultazioni e con effetto immediato. Si teme il blocco 300/400 pratiche.

 

"E noi, al contrario - spiega Antonio Nervegna , capogruppo in consiglio comunale a Forlì e consigliere regionale di Forza Italia /Pdl - abbiamo scelto di ascoltare le ragioni di queste categorie professionali, discutendo sulle loro proposte e soprattutto con un analisi del problema che deve svilupparsi nell'interesse di tutti e non dei soliti noti. Senza dover necessariamente ricordare l'iter che aveva spianato la strada alle grandi metrature dei centri commerciali, mentre oggi , sostanzialmente, sembra si voglia penalizzare i 'costruttori' di media e piccola grandezza".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sullo scottante argomento - architetti ed ingegneri , geometri e periti di Forlì hanno minacciato anche il ricorso al Tribunale - si troveranno a dibattere esperti e politici nel convegno che Forza Italia /Pdl ha organizzato nel pomeriggio di lunedì 9 giugno, presso la saletta Banca di Forli di via Bruni, 2 alle 18 dedicato alle modifche al Prg.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -