Forlì, arriva Bersani e salta il Consiglio comunale, la protesta di PdL e Udc

Forlì, arriva Bersani e salta il Consiglio comunale, la protesta di PdL e Udc

Forlì, arriva Bersani e salta il Consiglio comunale, la protesta di PdL e Udc

FORLI' -Dopo aver proceduto secondo quanto previsto dalle disposizioni amministrative, alle 18 lavori del Consiglio comunale di Forlì sono stati sospesi per la mancanza del numero legale essendo presenti 14 consiglieri (erano rappresentati i gruppi Pdl, Idv, Df, Idv e Udc) a fronte di un numero legale minimo di 16 consiglieri. La seduta si è quindi conclusa. La prossima convocazione del Consiglio Comunale è in programma per il giorno 25 luglio alle ore 15.30.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A disertare i banchi sono stati i consiglieri del Pd per la concomitante visita del segretario nazionale Pierluigi Bersani. «E' un  vero peccato vedere svilita l'istituzione del Consiglio Comunale che è stato sospeso improvvisamente lunedì 18 luglio per la mancanza del numero legale», affermano Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl e Gabriele Gugnoni, capogruppo Udc in Consiglio Comunale a Forlì. «Non contestiamo il legittimo interesse da parte dei consiglieri della maggioranza di andare a sentire il segretario nazionale Pd Bersani, in contemporanea alla festa del partito democratico forlivese. Ma proprio per questo andava convocato in altra data il Consiglio Comunale perché risolvere i problemi della città merita il massimo dell'attenzione. Perciò i nostri gruppi sono rimasti in aula, assistito ad uno spettacolo desolante, e abbiamo chiesto per il futuro maggiore rispetto delle istituzioni, anche per contenere i costi della politica".

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di Poldo
    Poldo

    i politici fanno tutti ridere (destra e sinistra) spostare il consiglio no? come minimo li abbiamo pure pagati.... che schifo... mi aspetto scuse pubbliche in piazza saffi sotto aurelio!

  • Avatar anonimo di piadina
    piadina

    sono in accordo con corso.rossi. beppe coi se non ci si fa un bel niente, ieri a forlì è venuto bersani e ieri al consiglio mancava il pd! prima il dovere poi il piacere! e correre alla festa per farsi vedere mi sa da irresponsabili altro che politica nazionale!

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    infatti il mio appunto non era generico (se fosse saltato il consiglio meglio sarebbe stato anzichè convocarlo ed andarsene a metà),se si fosse fatto per Berlusconi sarebbe cominque stato un errore,ma non se ne ha la riprova. Il mio riferimento era molto preciso "al PD attuale ed all'attuale consiglio",non altro.LA storia della nostra città questo ci dice che finch abbiamo avuto una politica forte siamo andati avanti e migliorata la nostra situazione,in due anni di politica debole stiamo andando a rotoli politicamente,economicamente e come scelte sul campo.Di questo passo non saremo piu' nulla !Un conto è fare la cena patriottica ed un altro affrontare con costrutto i prblemi della città.Rimpiangiamo Rusticali e la Masini e speriamo in un futuro migliore e diverso.

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    Povero Beppe, ti tocca arrampicarti sugli specchi pur di salvare i compagni!! Siete ancora più vergognosi!

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    il territorio è una cosa...la politica nazionale un'altra...

  • Avatar anonimo di beppe70
    beppe70

    caro corso.rossi partendo dal presupposto che i politi sarebbero tutti da rottamare immediatamente. Fosse passato Silvio da Forlì dopo una puntata al night forse anche per lui sarebbe saltato il consiglio, e non credo che sapro sarebbe salva e l'aereoporto andasse meglio. per quanto riguarda la sanità e la fiera, lascia stare sei fuori pista

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    E' l'ennesima dimostrazione che al PD attuale non interessa nulla della Città di Forli e forse interessa ancora meno ai consiglieri comunali della sinistra viste le prese di posizione inesistenti che hanno preso nei confronti di Aeroporto (che sta avvicinandosi alla chiusura) Sanità ( che sta avvicinandosi al requiem),Sapro (già defunta),Fiera (in procinto di crollare) ,ma già era molto piu' importante andare a sentire Bersani che sparava a zero contro il mondo intero .Speriamo solo che gli elettori mettano in conto anche questa mancanza di rispetto della Giunta nei confronti della Città che governa ed ,alle prossime elezioni,li mandino a casa.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -