Forlì: "Artista Caffè" nel foyer del teatro Diego Fabbri

Forlì: "Artista Caffè" nel foyer del teatro Diego Fabbri

FORLI' - La Bellezza nelle sue varie forme e declinazioni fa da tema conduttore all'edizione 2008/09 della programmazione dell'Artista Caffè, ricca e variegata proposta culturale che da novem­bre 2008 a marzo 2009 animerà il foyer del Teatro Diego Fabbri.

 

Trentadue gli appuntamenti in calendario, tutti ad ingresso libero da mercoledì a sabato, che coinvolgeranno varie realtà del territorio e relatori di fama nazionale e internazionale.

 

Ad organizzare l'evento è la cooperativa Tre Civette di Forlì, composta oggi da oltre 50 soci e collaboratori, guidata da Silvia Brecciaroli (presidente) e Paola Cimatti (vicepresidente).

 

Il mercoledì è dedicato a creatività e bellezza, con otto laboratori di artigianato artistico della Provincia di Forlì-Cesena che esporranno i loro prodotti nel foyer da mercoledì a domenica.

Questo ciclo è organizzato in collaborazione e con il contributo di Cna Forlì-Cesena.

 

Il primo appuntamento è per mercoledì 5 novembre (ore 18), con le teglie artigianali di Montetiffi di Rossella Reali presentate dal professor Addis Sante Meleti, esperto di storia locale e di tradizioni culinarie romagnole.

 

Il giovedì si parla invece di bellezza nell'era della Rivoluzione Industriale e del rinnovamento delle arti applicate attraverso l'opera di John Ruskin e dei Preraffaelliti, di William Morris e della scuola di Vienna. Titolo della rassegna è "L'anima e le mani - alternative ottocentesche alla civiltà industriale", presentata da Roberto Cresti, docente di Estetica e di Filosofia dell'Immagine all'Accademia di Belle Arti di Macerata e docente a contratto di Storia dell'Arte Contemporanea all'Università di Macerata e in Master dello stesso ateneo.

 

Il primo appuntamento è per giovedì 6 novembre alle ore 18, con l'incontro dal titolo "John Ruskin e la natura del gotico".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cresti presenterà la figura diJohn Ruskin (1819-1900), che nella metà del secolo XIX fu promotore di una reazione contro gli effetti devastanti della rivoluzione industriale sull'uomo e la società. In un celebre libro, Le pietre di Venezia (1852), egli attaccò l'Inghilterra del tempo, prospettando un'alternativa antropologica e culturale al "sistema di fabbrica" e alla vita nelle nascenti metropoli tramite la ripresa di un modello di lavoro artigianale creativo e di un sentimento della comunità che s'ispiravano alle antiche corporazioni delle arti e dei mestieri in città emblema del primo rinascimento italiano come Venezia e Firenze.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -