Forlì, asilo Santarelli. Ragni (PdL): "Nessuna garanzia dal Comune"

Forlì, asilo Santarelli. Ragni (PdL): "Nessuna garanzia dal Comune"

FORLI' - "E' stupefacente. L'Amministrazione comunale, anche con dichiarazioni rese alla stampa, non  ha ancora fornito alcuna precisa garanzia in merito alla possibilità di continuare il Servizio di Scuola dell'Infanzia presso l'Asilo Santarelli" esordisce Fabrizio Ragni, Consigliere comunale del Gruppo PdL.

 

"Il bilancio di esercizio al 31.12.2009 presenta una perdita pari ad euro 325.048 ed emergono una lunga serie di anomalie quali, ad esempio, incomprensibili riduzioni delle rette scolastiche, l'aumento delle iscrizioni di bambini con parziale esenzione della retta (circa 1 su 4), l'aumento esponenziale dei casi di insolvenza a fronte dei quali l'Ente non ha intrapreso alcuna azione per il recupero del dovuto" prosegue il consigliere.

 

"E' gravissimo. Ad oggi non è ancora stata avviata una adeguata politica gestionale, né a breve né a lungo termine, in merito a piani programmatici, bilanci pluriennali di previsione, piani di rientro dalle perdite di esercizio, come previsto dalla specifica normativa,  che comprenda anche una efficace campagna di informazione per raccogliere le iscrizioni, anche solo per l'anno 2011 - 2012".

 

"E' vergognoso. L'Amministrazione comunale ha persino disertato la pubblica assemblea richiesta dal comitato "Salviamo il Santarelli" formato dai genitori  dei bambini attualmente iscritti all'Asilo, fissata ad hoc proprio  per avere la presenza degli Assessori Drei, Briccolani e Tronconi" tuona Ragni.

 

"La circostanza è estremamente grave, considerato il ruolo che il Comune di Forlì ha assunto all'interno dell'ASP O.A.S.I.  e di cui detiene il 92,5 % delle quote".

 

"Inoltre, i due componenti del Consiglio di amministrazione comparsi in assemblea non erano stati minimamente informati dal Sindaco in merito ai contatti apparentemente rassicuranti da questi avuti con la Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna presieduta dall'Avv. Dolcini, contatti dei quali di cui si è avuto notizia solo dai giornali" conclude il consigliere presentando al Sindaco un interrogazione urgente question - time per conoscere "quali siano le ragioni del grave disinteresse e quali siano le iniziative immediate per garantire la continuità dell'irrinunciabile Servizio di Scuola per l'Infanzia presso l'Asilo Santarelli"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -