Forlì, associazioni: "Se questa è la Forlì senza occasioni per i giovani, ci sta bene così"

Forlì, associazioni: "Se questa è la Forlì senza occasioni per i giovani, ci sta bene così"

FORLI' - Mercoledì sera a ‘sorpresa' alla Fabbrica delle Candele. "L'Europa interculturale", la serata promossa da l'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, l'Euro Direct Punto Europa di Forlì e l'Associazione Incontri, con il Patrocinio della Provincia di Forlì-Cesena e dell'AUSE, l'Ass. Universitaria di Studi Europei e curata da La Casa del Cuculo, Malocchi & Profumi e Sunset doveva essere una splendida occasione per parlare di multiculturalità attraverso spettacoli, letture, video e musica.

 

Si è poi trasformata in una vera e propria festa, nella quale ragazzi e ragazze, italiani e stranieri (da ogni paese del mondo) si sono scatenati in balli africani, rumeni, albanesi e chi più ne ha più ne metta.

 

"Vedere tanti giovani che si mettono in gioco perché ogni barriera culturale sia abbattuta - affermano Sunset, La Casa del Cuculo, Malocchi & Profumi -, come è accaduto alla Fabbrica delle Candele, è qualcosa che capita raramente. Perché se questa è la Forlì in cui non ci sono mai occasioni per i giovani e non c'è mai niente da fare, beh, noi vogliamo che la nostra città resti questa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -