Forlì, Bartolini (PdL): "Festa islamica del sacrificio rispetti le norme igieniche"

Forlì, Bartolini (PdL): "Festa islamica del sacrificio rispetti le norme igieniche"

Luca Bartolini (PDL)

FORLI' - Sui festeggiamenti islamici della  Festa del Sacrificio prevista il  prossimo 27 novembre, chiede le dovute precauzioni il consigliere regionale del PdL Luca Bartolini: "Deciso ad evitare che, al pari degli scorsi anni, non si verifichino più nel forlivese operazioni di  sgozzamento fai da te, nel pieno rispetto di tutte le celebrazioni religiose, auspico che la Festa del Sacrificio il rito della macellazione degli animali a Forlì avvenga nel pieno rispetto delle norme igieniche".

 

Bartolini aggiunge: "Così come nella nostra Regione vi è una normativa rigidissima a tutela degli animali, addirittura anche per la macellazione degli ungulati abbattuti dai cacciatori, non vorremmo trovarci il giorno 27 in una condizione dove i doveri dei macellai o dei cittadini italiani con la passione della caccia, costretti a regolamentazioni  rigidissime, siano maggiori rispetto a quelli degli extracomunitari".

 

Il  coordinatore vicario del Pdl forlivese infine chiede  quali iniziative e quali controlli si intendano attivare  per tramite delle  autorità sanitarie competenti affinché episodi di sgozzamento ‘fai dai te' come quelli registrati negli scorsi anni nel forlivese vengano totalmente evitati. "Visto che si parla tanto di integrazione, chi non dovesse essere d'accordo- ha concluso Bartolini - può serenamente andare a festeggiare nel proprio paese, volendo, anche con un biglietto di sola andata".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di kelevra
    kelevra

    ahahahah...e dire che nel Pdl si voglion tutti bene,perchè son tutti liberi,perchè aman tutti la libertà...davvero inspiegabile che 2 fratellini politici faccian la tacchetta a chi spara più boiate!

  • Avatar anonimo di Pinhead
    Pinhead

    Mah, se Bartolini facesse un giro in campagna (dove anche io vivo), scoprirebbe che che sgozzamenti e macellazioni "fai da te" di animali nostrani sono all'ordine del giorno... le regole a cui fa riferimento Bartolini sono buone solo per far fare un po' di soldi alle tipografie che stampano i manifesti da appendere nei luoghi pubblici. Ed è giusto che sia così. Chi li deve mangiare sa come si fa, non aspetta certo che un fighetto come Bartolini glielo insegni. Se non lo accettano, coi tanti soldi che hanno le amministrazioni pubbliche oggi, possono proporre di mandare i vigili a fare i controlli casa per casa.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Il signor Bartolini si scaglierà anche per evitare che molti cittadiani italiani si ammazzino polli e coniglio da soli, o peggio ancora con la tradizionale uccisione del maiale da parte del contadina e preparazione dei ciccioli caldi? Perchè qualcuno potrebbe pensare che altrimenti le parole del consigliere abbiano un contenuto razzista ed ovviamente siamo tutti sicuri che non può essere vero.... Cmq, noto con piacere che sia lui che Nervegna intervengono spesso e volentieri, come se ci fosse una gara trai due... chissà il perchè?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -