Forlì: Bernacci (Confartigianato), "L'Europa promuove la piccola impresa"

Forlì: Bernacci (Confartigianato), "L'Europa promuove la piccola impresa"

FORLI' - La pubblicazione da parte della Commissione Europea dello Small Business Act (SBA), conferma che le richieste di Confartigianato, presentate ai candidati alle elezioni dello scorso aprile, sono una priorità imprescindibile. Lo SBA è un atto basato su orientamenti e proposte di azioni politiche da attuarsi sia al livello europeo sia degli Stati membri, per valorizzare le PMI europee e le loro potenzialità di crescita sostenibile nel lungo periodo e di creazione di occupazione.


Nelle linee indicate da Federimpresa Confartigianato ForlìCesena si evidenziava il peso della burocrazia, che sottrae annualmente alle imprese quasi 15 miliardi e di cui l'onore maggiore è sostenuto dalle microimprese, asse portante dell'economia del nostro territorio. Lo SBA è certamente un passo avanti verso un'Europa delle imprese con meno burocrazia e maggiori opportunità per 23 milioni di PMI in Europa ed è una pietra miliare nell'attuazione della Strategia di Lisbona per la crescita e l'occupazione, prevedendo la semplificazione della pubblica amministrazione e tagli agli oneri amministrativi verso le imprese, applicando il principio "Think Small First" ovvero innanzitutto pensare piccolo.


Sono previsti anche interventi puntuali su questioni spesso trascurate, ma fondamentali per le PMI, come la diminuzione dei ritardi nei pagamenti delle fatture, l'accesso a maggiori aiuti in materia di finanziamenti, innovazione e formazione, l'IVA ridotta per i servizi forniti localmente e un migliore accesso ai contratti pubblici.

 

Sono previsti, inoltre, la riduzione, entro il 2012, del 25% degli oneri amministrativi e dei tempi per l'avvio di una realtà imprenditoriale, l'ottenimento di licenze d'esercizio e permessi in un mese e promuovendo un sistema di sportelli unici che dovrebbe contribuire ad agevolare gli avvii di imprese e le procedure di assunzione. La direzione che l'Europa s'impegna a prendere in tema di attenzione alle PMI è, peraltro, perfettamente in linea con quanto Confartigianato sta chiedendo al governo italiano in tema di semplificazione e valutazione di impatto degli interventi per le PMI.

 

Confartigianato è impegnata a tutti i livelli territoriali con spirito costruttivo e grande impegno propositivo a diffondere e sostenere le ragioni e le peculiarità del sistema della micro piccola e media impresa che rappresenta un valore fondamentale per la nostra economia ed il nostro futuro. Ci sono oggi una serie di segnali che ci fanno sperare che il vento sia cambiato rispetto al passato e che si cominci a comprendere la necessità di politiche tarate anche sulle peculiarità delle PMI.

 

In quest'ottica ci conforta e ci fa piacere che questa idea cominci a entrare nella cultura di coloro che sono chiamati a governare le politiche di sviluppo economico e sociale in Italia e in Europa e valutiamo in maniera assai positiva dichiarazioni che vanno nella direzione di quanto sostenuto recentemente dal nostro presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi "quello che va bene per le PMI va bene per il paese" e dal Vicepresidente della Commissione, Günter Verheugen, responsabile per Impresa e industria che ha affermato "Quando si fa qualcosa per le PMI significa che si fa qualcosa per l'occupazione attuale e futura nell'UE. È tempo quindi che una politica favorevole alle PMI costituisca la linea guida anche per le altre politiche dell'UE."

 

Stefano Bernacci

(Segretario Federimpresa Confartigianato Forlì Cesena)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -