Forlì, bilancio Ausl: interrogazione di Luca Bartolini (PdL)

Forlì, bilancio Ausl: interrogazione di Luca Bartolini (PdL)

Forlì, bilancio Ausl: interrogazione di Luca Bartolini (PdL)

FORLI' - Luca Bartolini (an-pdl) ha rivolto una interrogazione alla Giunta per sapere se corrisponde al vero che l'Azienda AUSL di Forlì avrebbe un deficit di bilancio esorbitante, molto più alto di quanto negli ultimi anni stimato, e per quale motivo si ipotizza "la costituzione di una commissione regionale di controllo sul bilancio, primo caso in Regione, quando per nessuna altra Ausl, con deficit ben maggiori, non si è proceduto in tale direzione".

 

Il consigliere, in particolare, se fosse confermata la presenza di un grave deficit, chiede di sapere: "come è possibile che un eventuale simile disavanzo sia sfuggito agli occhiuti  controlli regionali negli anni passati e se non reputi che la Regione e la conferenza sanitaria territoriale, non abbia colpevolmente non controllato tale grave situazione di dissesto finanziario negli ultimi anni".

 

Bartolini, a questo proposito, vuole sapere se "tali mancati controlli non fossero mirati volutamente al fine di arrivare all'obiettivo di ridimensionare le eccellenze della sanità forlivese a vantaggio di Ravenna e Cesena e se tutto questo non rischi di sminuire il grande progetto a suo tempo voluto dal compianto Direttore Pieratelli teso a far crescere l'Azienda sanitaria forlivese valorizzando al massimo le professionalità interne e con scelte gestionali azzeccate, salvo poi oggi trovare l'accoppiata Errani/Carradori che, per proprie mire espansionistiche, andrebbero ad appropriarsi dei risultati professionali raggiunti a discapito dell'autonomia della sanità forlivese". 


L'interrogante, in caso di conferma di tale grave dissesto finanziario, domanda se "non reputi la Giunta responsabile di tale situazione e se il Presidente Errani, l' Assessore Bissoni ed il "coordinatore d'Area Vasta" Carradori, non ritengano opportuno valutare l'ipotesi di dimettersi dai propri incarichi a causa del loro mancato controllo perpetrato negli anni nonostante gli eventuali responsabili siano stati scelti dagli stessi". Bartolini, infine, auspica che la sanità forlivese, come quella regionale tutta, debba tornare ad una gestione manageriale non più politicizzata ma attribuita esclusivamente in ambiti di competenza anziché di appartenenza.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    Finalmente qualcuno che non nasconde nè si nasconde ma che parla chiaro mettendo a nudo le deficienze della politica della sinistra forlivese che ha permesso col suo perdurante silenzio che tutto questo accadesse.Dove erano i sindaci di Forli,dove era la Regione quando la USL forlivese veniva amministarta in questa maniera? Perchè tutti hanno taciuto ? E adesso ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -