Forlì, bilancio positivo per le serate d'arte al "Ridolfi"

Forlì, bilancio positivo per le serate d'arte al "Ridolfi"

FORLI' - Oltre cinquecento presenze, complessivamente, alle serate dedicate all'arte nel Terminal Partenze dell'Aeroporto di Forlì. Un'iniziativa di Seaf e dell'Agenzia eventi d'arte "Maya Desnuda" di Silvia Arfelli che ha avuto un successo inatteso e straordinario. Erano inizialmente quattro gli incontro in programma e ne è stato aggiunto un altro proprio visto il successo di pubblico.

 

L'idea è stata quella di abbinare i voli Wind Jet dal Ridolfi nelle maggiori capitali europee a visite, in  questo caso "consigliate e guidate", ai maggiori Musei delle stesse Capitali prescelte. Il richiamo di opere di artisti come Tiziano, Tintoretto, Mantegna, Monet, Van Gogh, tanto per citarne alcuni, proiettate sulle schermo del Terminal e illustrate nei particolari, oltre che con accenni sulla biografia degli artisti stessi dalla Arfelli, ha avuto un riscontro davvero eccezionale di attenzione e interesse.

 

Si è iniziato con il volo a Berlino e quindi l'invito a visitare la Gemaldeg Gallerie, poi  Amsterdam con il Museo Van Gogh, poi destinazione Parigi con il Museo D'Orsay, quindi Copenhagen allo Statens Museum for Kunst e infine ritorno a Parigi al Quartiere Beaubourg per vedere il Centre George Pompidou.

 

Ogni serata è terminata con un buffet di dessert offerto di volta in volta da sponsor che hanno creduto all'iniziativa e l'estrazione di un volo gratis fra i presenti.

 

Con la stagione estiva e quindi con il Terminal Partenze forlivese affollato per le nuove destinazioni turistiche dell'Aeroporto, le serate si fermeranno per riprendere in autunno con un programma di visite ad altri Musei internazionali raggiunti dai voli Wind Jet.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -