Forlì: blocco del centro al giovedì, tutti i "derogati" che possono circolare

Forlì: blocco del centro al giovedì, tutti i "derogati" che possono circolare

Forlì: blocco del centro al giovedì, tutti i "derogati" che possono circolare

Centro chiuso alle auto? Sono numerose le eccezioni e coloro che quindi, potranno circolare liberamente per le vie del centro, anche durante i blocchi dei giovedì. Prima di tutto possono circolare una serie di veicoli speciali definiti dal codice della strada (informarsi presso i vigili urbani).

 

Residenti ed emergenza: Libera circolazione anche per i veicoli comuni se rientrano in determinate categorie: i veicoli dei residenti nell'area oggetto del blocco della circolazione, di emergenza e di soccorso, di pronto intervento, di sicurezza pubblica.

 

Lavoratori, cortei funebri e nuziali: hanno la deroga, turnisti e di operatori in servizio di reperibilità muniti di certificazione del datore di lavoro, lavoratori, muniti di certificazione del datore di lavoro, che hanno un orario di lavoro che comporta spostamenti fuori dall'orario coperto dal servizio pubblico; trasporto postale, carri funebri e veicoli al seguito e cortei nuziali.

 

Taxi, portatori di handicap, medicinali: sono esclusi dal blocco i veicoli appartenenti ad istituti di vigilanza e, agenti e rappresentanti di commercio, taxi, noleggio con conducente;  autobus; persone invalide, trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili, paramedici e assistenti domiciliari in servizio di assistenza domiciliare con attestazione, trasporto di farmaci e prodotti per uso medico.

 

Merci deperibili e autoscuole: possono circolare i veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili; manutenzione ordinaria di pozzi neri; trasporto di stampa periodica; autoscuole muniti di logo identificativo, veicoli di interesse storico e collezionistico.

 

Clienti alberghi e genitori per le scuole: saranno esentati i veicoli di clienti di alberghi nell'area del blocco del traffico, veicoli degli utenti degli asili nido, delle scuole materne, delle scuole elementari, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo l'orario di entrata ed uscita del minore, veicoli del personale scolastico e universitario, muniti di apposita certificazione, che svolgono lezioni in più plessi scolastici nell'arco di una stessa giornata.

 

Preti, giornalisti e auto blu: il transito è permesso ai veicoli dei sacerdoti e dei ministri del culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero, veicoli di giornalisti o degli addetti stampa purché muniti dell'apposito tesserino, veicoli al servizio di rappresentanti degli Organi istituzionali dello Stato, della Provincia e del Comune limitatamente a motivi di interesse pubblico che potrebbero essere pregiudicati dai divieti stessi.

 

Il Comando di Polizia Municipale, può rilasciare l'autorizzazione in deroga ai divieti previsti dalla presente ordinanza per comprovati e contingenti motivi di interesse pubblico che potrebbero risultare gravemente pregiudicati dai divieti stessi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -