Forlì, boccata d'ossigeno per l'aeroporto: approvati altri 722mila euro

Forlì, boccata d'ossigeno per l'aeroporto: approvati altri 722mila euro

Forlì, boccata d'ossigeno per l'aeroporto: approvati altri 722mila euro

FORLI' - Il finanziamento per ulteriori 722mila euro alla Seaf, che dovranno dare una boccata di ossigeno alle casse vuote della società di gestione dell'aeroporto, passa con grandi sofferenze in Consiglio comunale. Alla fine PdL e Udc sono usciti dall'aula al momento del voto, Destinazione e il consigliere PdL Antonio Nervegna sono restati, ma hanno votato contro, mentre Pd, Italia dei Valori e Lega Nord hanno votato favorevolmente alla delibera.

 

Non sono mancate le fratture politiche, specialmente nel centro-destra, tanto che PdL, Udc e Lega Nord si sono attaccati a più riprese reciprocamente. La delibera, tecnicamente, con una variazione destina l'avanzo di gestione del bilancio comunale 2009 al pagamento di una tranche di ricapitalizzazione della Seaf già decisa a maggio. Attacca per primo Nervegna (PdL): "Perché ci viene chiesto di riconfermare una decisione già presa?". La risposta Nervegna se la dà attaccando il sindaco "per la sua scelta dilettantistica di provocare un problema, quando noi abbiamo sempre votato a favore delle scelte strategiche di sviluppo, ma non alle delibere gestionali".

 

Balzani, infatti, lo scorso consiglio comunale, aveva spiegato che la delibera poteva essere soggetta a rilievo della Corte dei Conti e in caso di condanna tutti i consiglieri che hanno votato favorevolmente potevano essere chiamati a risponderne con risorse proprie. Quindi l'attacco di Nervegna ai colleghi dell'opposizione: "Se ci sono parti dell'opposizione che si sentono coinvolti nella gestione votino a favore. Vuol dire che approvano anche la gestione passata".

 

Nervegna ha messo sul piatto anche la revoca del coordinamento tra PdL e Udc, in capo ad Alessandro Rondoni, se lo scudo crociato avesse votato favorevolmente. Non ci sta all'attacco Gabriele Gugnoni (Udc): "Saremmo stati favorevoli se fosse stata accolta la proposta della Lega Nord di una commissione d'inchiesta sulla gestione della Seaf a cui, ne diamo atto, abbiamo riscontrato una disponibilità del sindaco, ma che non è passata per il rifiuto del PdL e la posizione discutibile del Pd che, dopo che il PdL ha detto no, ha sostenuto che non aveva senso farla se non c'era unanimità".

 

Anche Rondoni ha replicato a Nervegna: "Se sciogliere il coordinamento serve per risolvere i problemi dell'aeroporto, sono il primo a proporlo: ho una visione alta della politica". Posizione distante tanto dall'Udc che dal PdL è quella della Lega Nord. Così il capogruppo Francesco Aprigliano: "C'è una sola forza di opposizione che è favorevole all'aeroporto, noi voteremo a favore costi quel che costi". La Lega nella riunione dei capigruppo aveva chiesto una commissione d'inchiesta sui debiti della Seaf: "Non esitiamo a dire che siamo soddisfatti per il confronto che c'è con la giunta Balzani, volevamo verificare la gestione della Seaf fino all'ultimo biglietto".

 

E ancora Aprigliano: "Qui discutiamo se domani dobbiamo mettere i sigilli per il fallimento dell'aeroporto, perché questo sarà senza il finanziamento". Da molte parti, inoltre, sono arrivate critiche per la gestione della Seaf e si è auspicato un ricambio nel consiglio di amministrazione.

 

Più netto il capogruppo del Pd Marcello Rosetti: "Noi del Pd votiamo a favore di questa delibera, perché crediamo che ci sia ancora una chance di sviluppo per l'aeroporto. Con questo voto sarà chiaro alla città chi crede realmente nel Ridolfi e chi, invece, in questo momento straordinario per l'aeroporto, vuole mandare il messaggio politico di disimpegno del principale socio dello scalo".

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di DanieleB
    DanieleB

    @ LiberaMente GRAZIE, il mio stomaco al momento a retto è il fegato che invece va maluccio dopo che ho letto che per Acquisto allotment (ossia in sostanza i biglietti invenduti) nel 2009 abbiamo pagato quasi 6.000.000 di €, alle compagnie che operano sul nostro scalo, mi sta anche bene dare un incentivo (come fanno tutti gli aeroporti italiani) ma che questo debba essere in sostanza la perdita di esercizio non mi pare sia una cosa accettabile.

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    I bilanci di SEAF S.p.A. da lei richiesti (anni 2008 e 2009) si possono scaricare da questa pagina: https://www.comune.forli.fc.it/servizi/menu/dinamica.aspx?idArea=71400&idCat=71408&ID=71413 Poi, se è forte di stomaco, può scaricare anche quelli relativi agli anni 2005, 2006 e 2007 a questa pagina: https://www.destinazioneforli.it/2009/10/25/video-intervento-di-raffaella-pirini-e-risposta-di-franco-rus ticali-di-seafsocieta-di-gestione-aeroporto-ridolfi-durante-ludienza-conosc itiva-su-aeroporto-ridolfi-di-forli-del-20-10-09/ Il Comune di Forlì detiene il 48% della quota SEAF, il che significa che tale percentuale del passivo è a suo carico. Se, dopo avere saputo tutto ciò, ha il sospetto che questi ulteriori 700 mila euro abbondanti possano essere uno spreco ingiustificato di risorse pubbliche, può fare una segnalazione alla procura regionale della Corte dei Conti all'indirizzo e-mail procura.regionale.e.romagna@corteconti.it

  • Avatar anonimo di DanieleB
    DanieleB

    Al di la dell'utilizzo(che non condivido affatto) dei commenti a notizie di cronaca locale per punzecchiamenti fra gli utenti, vorrei far notare che se è una notiziona l'avanzo di esercizio 2009 lo è ancor di più la spaccatura netta di coloro che si erano proposti di governare la citta per 5 anni al posto del centro sinistra, prima si è defilata la Lega, adesso pare che nemmeno il Pdl si riconosca più completamente nella leadership di Rondoni ...immaginatevi cosa succedeva se governavano...visto che non riescono a rimane uniti nemmeno all'opposizione. Propongo una festa a villa prati con Rondoni, dopo il grande risultato del ballottaggio si potrebbe festeggiare un altrettanto grande risultato,quello di aver disgregato tutto in nemmeno 2 anni. A mio avviso l'aereoporto va salvato, e bisogna puntare al suo potenziamento, ne approffito per chiedere se quacuno è in grado di indicarmi dove posso trovare i bilanci (non chiedo quello del 2010 perchè ho notato che è in "evoluzione";) mi accontenterei quelli del 2009 e 2008). grazie

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    Ullalà, adesso si passa agli insulti espliciti! Siamo nervosetti, eh? Mi spiace per lei, capisco che essere costretti ad allinearsi al pensiero altrui per motivi di (ancorchè modesta) opportunità possa essere complicato ed a volte stressante, per cui prendo il suo stizzito e goffo attacco per quello che è: una pinzillacchera. Noto però un assordante silenzio riguardo all'"avanzo di esercizio"...

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    In effetti il castello di Azzurrina deve essermi venuto in mente, leggendo i commenti di liberamente.... non so perchè ma lui mi ricorda un ectoplasma... E nessuno mette in discussione il diritto di ricorrere alla Corte dei Conti, anche perchè il primo a citare questa possibilità è stato il sindaco... Quello che metto in dubbio è il coraggio dei liberamente di firmarla con nome e cognome....

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @sor perozzi noto che si è nominato arbitro... vorrei ricordarle che gli arbitri sono notoriamente comunisti (così dice il premier e co... . Mi piace notare ch poi va sempre in coppia con liberamentne e in coppia ci vanno i carabinieri e i co... no non era comunisti.... Sluti

  • Avatar anonimo di Sor Perozzi
    Sor Perozzi

    vico, vico... ci risiamo! Ancora una sconfitta con sberleffo. Mettendo da parte le diatribe personali tra utenti, trovo che la parte più interessante di questa squallida vicenda - che si trascina da anni e chissà per quanto andrà avanti, con sperpero di denaro pubblico e oscene dimostrazioni di incapacità della classe politica in toto - stia nel passaggio in cui si parla di "avanzo di gestione del bilancio comunale 2009". Ma come, si piange miseria per giustificare tagli ed immobilismo, eppoi salta fuori che c'è un avanzo di gestione? Ridiamo per non piangere, va...

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Comunque il discorso di Fini era a Mirabello (FE)... Probabilmente è un lapsus dovuto al trauma che la storia di Azzurrina ha provocato al mio pavido ammiratore quando ha visitato il castello di Montebello (RN).

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Dove si legge che io non ho già spedito una e-mail all'indirizzo di posta elettronica che ho citato? Più siamo, meglio è. Se non le piace la Corte dei Conti, si dia da fare per cambiare gli articoli 100 e 103 della Costituzione, così finalmente potrete fare le vostre pastette in salsa PD senza che nessuno vi disturbi. Ops, ma non eravate proprio voi che difendevate la Costituzione con le torce? Immagino che anche manifestare a tutela della Costituzione sia "sempre meglio che lavorare", come ama dire lei, mentre gli altri lavorano.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    Incredibile, come sempre, il senso civico dell'autore del commento 1. Il qualunquista sbandiera opinioni (quantomeno discutibili) su tutto, ma quando si tratta di fare qualcosa, di metterci la faccia, segnala agli altri. Perchè non va lui, alla Corte dei Conti? Penoso., soprattutto di fronte al gesto di chi ha votato il provvedimento, rischiando, magari, 2 anni del proprio stipendio. Fini, nel suo discorso a Montebello ha citato Ezra Pound: «Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui.» Credo che per Liberamente si debba fare un eccezione.:le sue idee non valgono nulla e lui vale ancora di meno.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @pecoranera stavolta siamo d'accordo... NERVEGNA si è IMPEGNAto tutto, per la campagna elettorale :)

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    Nervegna aveva già speso troppo nella precedente campagna elettorale ,e senza successo, non poteva assumersi anche questo rischio!

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Chiunque, se lo desidera, può portare la vicenda all'attenzione della procura regionale della Corte dei Conti, per sicurezza, nel caso il PD forlivese, sbadatamente, si dimenticasse di farlo. Si può andare fisicamente o spedire una lettera alla sede di Bologna (Piazza VIII Agosto, 26), oppure via e-mail all'indirizzo procura.regionale.e.romagna@corteconti.it

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -