Forlì, Buffadini fonda una nuova corrente: ''Arcobaleno democratico''

Forlì, Buffadini fonda una nuova corrente: ''Arcobaleno democratico''

Forlì, Buffadini fonda una nuova corrente: ''Arcobaleno democratico''

FORLI' - L'ex assessore comunale al Bilancio Lodovico Buffadini non molla l'osso. Prosegue la sua battaglia ormai aperta contro il sindaco Roberto Balzani. L'ex assessore, in particolare, spiega di aver fondato ‘Arcobaleno democratico', che lui stesso definisce "una corrente interna del partito ufficializzata il 16 luglio nel direttivo del Pd". Il motivo di questa scelta? "Perché l'area laico-repubblicana del Pd è l'unica trombata", non avendo ottenuto gli incarichi e la visibilità che Buffadini sostiene che erano stati "promessi".

L'ex assessore lo spiega in un'intervista al Resto del Carlino, citando una cena dell'ottobre 2008 a casa di Balzani dove il vertice degli allora fuoriusciti del Pri verso il Pd si definì "davanti a ciambella e albana le strategie delle primarie e i ruoli futuri". Quali organigrammi? Buffadini assessore provinciale, Giovanni Bucci confermato assessore allo Sport e Luigi Sansavini, ex vice-presidente della Provincia, in un ruolo politico importante nel Pd: è quello che sostiene lo stesso Buffadini nell'intervista.

"Arcobaleno democratico", continua l'ex assessore, servirà anche per contrastare l'ipotesi che "il Pd alle prossime primarie appoggerà Vendola, io guardo al centro e a Bersani invece". Sempre sul Carlino è presente la replica del segretario territoriale Pd Marco Di Maio: "Le correnti e le mozioni che si costituiscono fuori dalle fasi congressuali non hanno senso". E ancora: "Continuare a rappresentare il Pd come un luogo dove si spartiscono poltrone appartiene al secolo scorso e ad un vecchio modo di fare politica".

Commenti (16)

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    Mi inserisco nel dibattito fra Sandro e Attila non potendomi trattenere. Probabilmente il sig.Sandro vivrà sulla luna , ma lei sig. Attila viva in in letamaio se veramente ritiene che la politica sia solo quella che Lei descrive.

  • Avatar anonimo di ATTILA
    ATTILA

    @Sandro Ma qunato è ingenuo. La politica ha dinamiche che cambiano , cosa ne pensa delle associazini fatte nel PD, quella di Letta ( 360 gradi), l'associazione di Veltroni, la bindi ecc. Caro ingenuo Lei vive in un altro pianeta . La politica è l'arte del compromesso e degli equilibri basata su modi di pensare diverso.Se in un partito ci sono idee diverse, questo lo si può esplicitare con il dissenso politico. Mi sembra che già il motivo di buffadini non è personale , ma vede il PD di Forlì spostarsi sinistra verso l'appoggio a Vendola per le eventuali primarie, mentre egli ritiene di avere una visione più moderata, di conferma di Bersani. Si stà cercando di strumentalizzare sul personale per sminuire la valenza politica. guardi le altre nomine come sono avvenute nonha niente da dire' Lei dove vive sulla luna?

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    @Attila sappiamo benissimo che di pulito c'è poco o niente in politica, ma quando a piangere è uno navigato come Buffadini, che è stato assessore per tre mandati e molti più come consigliere mi pare che dovrebbe essere l'ultimo a parlare ed a comportarsi come un "puro". Gia nelle elezioni che hanno eletto sindaco la Masini la sua popolarità non era al massimo perchè se non sbaglio non era stato eletto in consiglio, ma quella volta la poltrona da assessore l'ha avuta (ahimè per i forlivesi). Vuol fare la prima donna e non se lo fila più nessuno nel PD? Che vada da qualche altra parte i contenuti che esprime in questo articolo lo fanno più vicino a Berlusconi che a Bersani che dice di preferire (evidentemente Franceschini e Letta non gli vanno più bene come un tempo), l'esposto l'ha presentato, la magistratura indagherà e vedremo cosa ne scaturisce, noto solo che dai citati Bucci e Sansavini non è ancora uscita nessuna comunicazione alla stampa.

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    A volte la mattina ci si sveglia si leggono i giornali si ascoltano le notizie e si apprendono cosa intorno a noi succede nel nostro mondo globalizzato. Ci si auspica che le cose intorno a noi siano positive e propositive. A volte le cose che apprendiamo attraverso i media ci fanno cascare le braccia specialmente se le cose che accadono ci sono vicine come in questo caso nella nostra città. Mi riferisco delle notizie apparse sui nostri giornali locali. Il signor Buffadini dichiara di aver fondato una corrente all'interno del PD "Arcobaleno Democratico". Mi domando ma le correnti "Democratiche" non nascono all'interno dei partiti prima dei congressi, in modo che vi siano apporti propositivi e costruttivi all'interno dei partiti? Mi chiedo da cittadino contribuente che crede che la democrazia debba avere delle caratteristiche proprie che sono:Onestà, lealtà, correttezza e dignità" che da quanto si apprende dalle fonti giornalistiche non rispondono a questi presupposti. Fondare una corrente per fini prettamente personalistici senza tener presente che i problemi della città e del suo territorio sono ben altri!! Bisogna veramente non aver nessuno scrupolo e considerazione per le persone contribuenti ed elettori! Quali sono i patti per il bene della città? Avere un posto all'interno di qualche ente o assimilati? Vergogna!! Quale interesse la collettività ne trarrebbe? Il patto della crostata o della ciambella che beneficio porta alla nostra città? Mi chiedo se il signor Luigi Sansavini, il signor Giovanni Bucci non hanno niente da dire dopo che sono stati citati? Spero e auspico che le persone, i cittadini prendano posizione ed esprimano un forte dissenso verso quelle persone che utilizzano la politica con la p minuscola per i propri scopi e fini personali. Sono considerazioni di un cittadino che pensa e crede che la Democrazia e l'onestà debba essere il modo per cambiare una realtà che è lontana dagli interessi dell'intera collettività.

  • Avatar anonimo di ATTILA
    ATTILA

    Il presidente del consiglio Paolo Ragazzini è stato eletto per un compromesso dentro il gruppo consiliare con l'imposizione di Balzani, Alessandrini neo consigliere regionale è stato messo per lasciare libera la presidenza della CCIAA di forlì per fare il posto a qualcun altro, come da accordi politici o pseudo tali. Cari signori di pulito non c'è niente, fingere di scandalizzarsi è solo piangersi addosso per purificarsi. Sò che buffadini ha sempe avuto un notevole consenso quando si è candidato alle comunali, oggi non è consigliere comunale perchè gli è stato chiesto di non presentarsi per ragioni che se vorrà dirà lui, sarebbe arrivat otra i primi certamente visto le performance nella lista del PRI Nella vita gli impegni si onorano, con la moglie, con i figli con la propria religione, con il proprio partito con i propri amici. Come sembra qui ci sono impegni presi, che rientrano nella normale ed ordinaria regola politica democratica. Ho capito che Balzani ha fatto il furbo per tentare di dimostrare che lui è diverso. Fate una cosa chiedelo ha quelli che lo hanno appoggiato escluso i repubblicani, sentite cosa vi dicono. TOTO direbbe a Balzani "MA MI FACCIA IL PIACERE". Basta vedere le nomine che ha fatto verificate, e poi ve ne renderete conto. molte volte la verità e il rovescio della medaglia fa male, ma per fortuna che c'è sempre qualcuno che prima o poi la racconta ufficialmente. Chi viene dal PCI ho sempre pensato che avesse i paraocchi , leggendo i commenti di molti, oggi scopro che molti hanno i paraocchi pur essendo anche ciechi..che è tutto dire.

  • Avatar anonimo di ATTILA
    ATTILA

    Cari fenomeni, o finti tali. La politica come la vita di tutti i giorni è fatta di compromessi, di dare e avere. Nonc'è da scandalizzarsi se all'interno di un partito o di una associazione od altro, addrittura nello stesso mondo ecclesiastico avviene la regola del dare e avere, ( il papa come pensate venga eletto?). Chi si scandalizza e fa il puro e tra voi è sicuramente quello che ha i peccati maggiori. Il PD come il PDl come qualsiasi partito vedi Italia dei valori, i grillini ecc.. sono dentro le stesse logiche.( contrapposizioni di persone per il potere) Finalmente qualcuno, buffadini ha dichiarato la verità. Domanda ? fatemi un esempio di qualcuno che ha un ruolo pubblico e non è fonte di mediazione? anche quando si sceglie un tecnico, un professionista, un medico esiste ciò. per conoscenza, per amicizia per professionalità, perchè app. allo stesso gruppo ecc. Nel PD di forlì ho capito che i puri oggi hanno posti in regione, in comune in provincia, in enti ottenuti con accordi e con impegni tra componenti politiche. Balzani per avere l'appoggio per vincere le primarie si è preso degli impegni e doveva mantenerli come ha fatto con altri.. tutto qui. quando qualcuno dice la verità lo si considera un matto o un opportunista. Il fatto che a casa di Balzani si decise una strategia è pienamente legittimo e regolare,la politica è fatta di rappresentanza e competenza. Poi mi sembra che Buffadini veda unPd forlivese che h scelto una strategia di sinistra spinta, tante che il Balzani partecipa a convegni per appoggiare alle prossime primarie per la leader-ship del centro sinistra il candidato VENDOLA. Un tradimento della cultura laica mazziniana, e tale questione viene denunciata. Il Di Maio neo segretario PD è un compromesso interno al PD, la Bocchini è stata riconfermata per questo compromesso con l'accordo di Balzani. Thomas casadei neo consigliere comunale è stato messo nel listino di Errani per un comromesso politico tra maggioranza e opposizione.

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    E' bello vedere questo affanno al giustificarsi, anche se molto grottesco ed imbarazzante. Da mai comunista, ma da attento osservatore, si puo' dire semmai il contrario caro Fusaroli. GLi ex-ds hanno dato in giro tante di quelle poltrone per prendersi voi repubblicani che davvero non si spiega. E' fin troppo facile succhiare il possibile e poi colpevolizzare chi si è prostituito per avervi in casa..... Sconfitti dalla storia speriamo in una vostra sconfitta definitiva anche dalle urne, prima o poi i voti di cortesia finiscono...

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Si sa che l'Arcobaleno dura poco e spero che qualcuno lo butti fuori quanto prima, se questi sono i contenuti dell'esposto fatto in procura non ci trovo nulla di penalmente rilevante. Sarebbe bello sapere da Bucci e Sansavini tirati in ballo da Buffadini in quello che si potrebbe definire il "Patto della ciambella" cosa ne pensano. Loro almeno i voti per sedere in consiglio comunale li hanno presi diversamente dal Lodovico. @Stefano S. hai scordato la buca dei derivati finanziari

  • Avatar anonimo di Stefano S.
    Stefano S.

    Il sig. Buffadini che si era già iscritto all'associazione dei politici senza più potrona (ricordate?) potrebbe anche fondare un club del Golf. Le buche ce le mette lui: Ufficio Personale USL 38, Viabilità forlivese, crediti vantati nel PRI, sponsorizzazioni disinteressate a candidati sindaci, etc. Le "mazze" ce le mettiamo noi CONTRIBUENTI ...

  • Avatar anonimo di fusaroli casadei franco
    fusaroli casadei franco

    Noi ex repubblicani siamo entrati convinti nel PD,noi credevamo nella nascita di un partito nuovo ,voglioso di dimostrare di superare le sigle di provenienza,poi la doccia fredda.......era solo una fusione a freddo fra ds e margherita.Le continue sconfitte elettorali di questi ultimi due anni ne sono le conferma della credibilita' di questo partito cosi strutturato.Prima tutti erano benvenuti,incoraggiati in questa nuova aggregazione poi per essere qualcuno non occorre la testa ,le idee buone o l'esperienza ma solo la tessera di partenza dei DS.Non importava avere niente ma solo contava la provenienza e tutti dovevano adattarsi alle idee di chi vanta il merito della nascita del PD,pero' bisogna ricordarsi che quando si forma qualcosa di nuovo nessuno ne e' il padre o la madre ma tutti siamo padri e madri alla stessa maniera e di conseguenaza siamo tutti uguali con le nostre idee.Purtroppo il vizio dei ex DS e' quello che solo loro contano,gli altri devono stare zitti e prendersi calci in culo,se poi esprimi le tue idee sei finito,passi berlusconiano,arrivista,in cerca di poltrone,ecc. Neppure del PDL si reprime il dissenso come del PD,quello che viene in mente e' che la storia dei DS parte da Mosca e dai metodi staliniani e nulla credetemi e' cambiato.

  • Avatar anonimo di sefossi
    sefossi

    Perchè prendersela con chi ha voglia di fare.... Alessandrini è divenuto consigliere regionale nonostante la storia dei divani cinesi..... Buffadini in fondo chiede solo delle poltrone.... .......Questo è il salotto buono forlivese.....

  • Avatar anonimo di pm
    pm

    Stando agli articoli su Buffadini, io risolverei il problema proponendogli la presidenza di un ente per il rilancio dei "poltronifici" forlivesi.

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    Caspita , non c'è limite alla vergogna!!! qui senza remore si parla di spartizioni e di poltrone a quello e a quell'altro senza un minimo di pudore. Fateci un favore , andate fuori dal PD ( e magari anche dalle P...E) che poi si respirerà senz'altro aria più pura.

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Penso che sia inaudito il modo di parlare di Buffadini, che tra l'altro getta fango su tutto il mondo repubblicano (domanda, e Galassi?). Alla fine la presenza di Buffadini si riduce ad una mera conquista di poltrone. Non vedo l'ora di leggere il manifesto di questa corrente, immagino che a parte la poltronificazione abbia altri punti importanti....

  • Avatar anonimo di andrea_70
    andrea_70

    Se è andata effettivamente così come citata nell'articolo dello stesso Buffafdini: "i fuoriusciti dal PRI . . . si definì le strategie delle primarie ed i futuri ruoli" credo che Balzani abbia fatto bene a cambiare linea svincolandosi dalla classica spartizione delle poltrone. In questo primo anno da Sindaco Balzani ha dovuto affrontare problemi immensi ASL, SAPRO, AEROPORTO ed ACER stessa. Serviva un netto cambiamento di orizzonti con "strappi" secchi e decisi rispetto alla vecchia politica forlivese. Nulla contro le persone che hanno amministrato la città e la provincia in passato, anzi, ma il cambiamento è assolutamente necessario. Pure io sono un iscritto del PD ma non mi definisco nè mi voglio definire ex di nessun partito e di nessuna ideologia. Concordo con il Segretario Di Maio, al di fuori del congresso non ha senso parlare di correnti. Concludo che il perdurare di questa situazione non è compresa dai nostri elettori che anzi identificano esclusivamente il problema come la vecchia politica delle poltrone. A chi giova tutto ciò???

  • Avatar anonimo di P.Kc.
    P.Kc.

    ARCOBALENO. è un nome che porta sfiga, tre anni fa rifondazione e i verdi fecero una lista con tale nome e fu una "debacle". Ai serbi andò anche peggio, D'alema lanciò l'operazione arcobaleno e a Belgrado piovvero bombe

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -