Forlì: Burnacci (PdL): "il futuro dell'università"

Forlì: Burnacci (PdL): "il futuro dell'università"

FORLI' - Il 16 gennaio, a Bertinoro ci sarà un'occasione per riflettere sull'Università, sulle conquiste fatte e su cosa serve ancora fare. Non vorrei che l'iniziativa fosse soprattutto celebrativa e si mettessero in ombra gli obiettivi da raggiungere. Sono lontani i tempi in cui, come Presidente della Provincia, nel 1981 formai un Coordinamento Romagnolo, che non aveva nessun potere istituzionale ma che rinforzò molto il dibattito sull'Università e aprì una stagione piena di frutti, in tempi più veloci di quelli previsti.

 

Leonardo Melandri poi seppe cogliere le potenzialità dell'avvio, non gli sfuggì la preziosità degli snodi decisivi, soprattutto quello delle lauree brevi durante il Ministero Ruberti. Negli ultimi anni, i consiglieri del PDL hanno chiesto una svolta nelle decisioni. Le linee primarie di tale svolta sono indicate anche nell'ultima relazione del Nucleo di Valutazione del Ministero dell'Università che, senza mezzi termini, ha indicato i punti deboli della struttura universitaria romagnola: il rapporto docenti-studenti, il rapporto ricertatori-studenti, il rapporto fra studenti e apparato amministrativo, la fragilissima struttura dipartimentale.

 

Lo stesso Presidente SER.IN.AR. Gallina, in una delle ultime udienze conoscitive con il Comune di Forlì, sottolineò che esistevano molte questioni aperte e che occorreva "doppiare" i dipartimenti.

Oggi, alla SER.IN.AR. c'è un nuovo Presidente; due Sindaci nuovi governano le città di Forlì e Cesena.

 

SER.IN.AR. svolge ormai funzioni ripetitive di AR.STUD. e occorrerà rivedere le sue funzioni. Il Sindaco Balzani si è tenuto la delega dell'Università, non assegnandola ad un assessore. Potrebbe essere un buon segno ma lo sarà soltanto se i Sindaci romagnoli la finiranno con la supina accettazione delle decisioni dell'Alma Mater e se saranno forti nel tutelare il ruolo dell'Università in Romagna, anche facendo delle battaglie pubbliche verso Bologna. Il Senatore Melandri sapeva che sarebbe venuto lo snodo in cui l'Alma Mater avrebbe cercato di tenere al palo l'Università romagnola. Oggi siamo a quello snodo. Vedremo se la giornata di lavori di Bertinoro segnerà una svolta importante o se tutto sarà come prima, anche con i nuovi Sindaci.

 

Vanda Burnacci - consigliera PdL

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -