Forlì, cala il sipario sulla stagione del 'Piccolo'

Forlì, cala il sipario sulla stagione del 'Piccolo'

Forlì, cala il sipario sulla stagione del 'Piccolo'

FORLI' - Si è chiusa, confermando un sempre crescente successo di pubblico, la Stagione 2010/11 del Teatro Il Piccolo di Forlì, realizzata in convenzione con l'Amministrazione Comunale ed il prezioso contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, caratterizzata principalmente dalla sua ampia ed accurata attività di Teatro per Ragazzi che, fin dal 1982, anno in cui la direzione artistica è stata affidata ad Accademia Perduta/Romagna Teatri, ha fatto della sala di via Cerchia il primo e più importante centro di programmazione e promozione di attività teatrali per la gioventù di tutta la Romagna.

 

Peculiarità eccezionale del Piccolo, che lo contraddistingue dai modelli che negli anni ha ispirato, è quella di essere anche un vivace centro di produzione di spettacoli per Ragazzi. È infatti a Forlì che Accademia Perduta, compagnia leader in Italia in questo particolare settore teatrale, allestisce, prova e debutta con le sue più importanti produzioni, testando i risultati sul giovane pubblico romagnolo prima di portare i suoi spettacoli nei più importanti Teatri d'Europa e nei più prestigiosi Festival internazionali come quello dei Due Mondi di Spoleto, VolterraTeatro o il prossimo, imminente Ravenna Festival.

 

La Stagione di Teatro Scuola 2010/11 del Piccolo ha infatti inaugurato con ben quattro produzioni di Accademia Perduta che su quel palcoscenico sono nate: L'Orchetto e Hansel & Gretel, interpretati da Claudio Casadio e Daniela Piccari, e La cicala e la formica e I musicanti di Brema, di cui Claudio Casadio ha firmato drammaturgia e regia e interpretati, tra gli altri, dai forlivesi Maurizio Casali e Mariolina Coppola.

 

La lunga Stagione di Teatro per le Scuole è poi proseguita fino allo scorso aprile con numerose rappresentazioni delle più titolate compagnie di Teatro Ragazzi italiane (Teatro Verde, La Contrada, Teatro del Canguro, solo per citarne alcune) che hanno proposto allestimenti realizzati per i bambini della Scuola materna, Primaria e Secondaria di I° grado, coprendo una fascia d'età che va dai 3 ai 14 anni. Complessivamente la rassegna ha portato al Piccolo 10.300 studenti, (un considerevole aumento rispetto alla Stagione passata), che hanno dimostrato grande apprezzamento per le scelte artistiche che sono state proposte.

 

La già intensa attività per i Ragazzi è poi stata arricchita ed impreziosita dalla storica rassegna "A Teatro con mamma e papà", composta da ben sei spettacoli programmati la domenica pomeriggio a beneficio delle famiglie. Anche in questo caso le scelte di Accademia Perduta sono state indirizzate all'alta qualità artistica, pedagogica e ludica degli spettacoli. Sul palcoscenico del Piccolo si sono alternati, tra gli altri, i Fratelli di Taglia con i clown e le acrobazie di Circus Colombazzi, il Teatro dei Vaganti con Giovannino senza paura ed il Teatro Pirata con i pupazzi e le figure di Bu Bu Settete.

 

La Stagione del Piccolo ha poi offerto un cartellone dedicato alla comicità che, considerata la grande richiesta ed affluenza, viene da anni ospitato presso il più capiente Teatro Diego Fabbri.

Protagonisti di quest'anno sono stati alcuni dei più amati ed ammirati comici che i nostri palcoscenici possono vantare: da Antonio Albanese ad Alessandro Bergonzoni (che hanno richiamato in Teatro veri e propri "bagni di folla") a Corrado Nuzzo e Maria Di Biase, Dario Vergassola e le Sorelle Marinetti.

 

Non va infine dimenticato che il Teatro Il Piccolo propone anche numerose iniziative al fine di raggiungere un pubblico il più trasversale possibile: dagli spettacoli delle Associazioni forlivesi ad un ampio cartellone di teatro dialettale organizzato in collaborazione con la Cumpagnì dla Zercia, giunto quest'anno alla sua 29° edizione.

 

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su tali risultati interviene Piergiuseppe Dolcini, Presidente della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, che dichiara: "la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì riserva da sempre particolare attenzione al tema della formazione delle nuove generazioni, sostenendo con convinzione tutte le iniziative volte ad integrare ed a rendere quindi pienamente compiuta l'educazione scolastica. L'attività di Accademia Perduta - sia come centro di produzione che come teatro ospite - si segnala in quest'ambito per la qualità e la varietà della proposta culturale, contribuendo a fare del sistema educativo del nostro territorio un punto di riferimento a livello nazionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -