Forlì: calano gli incidenti stradali, il sindaco: ''mantenere alta la guardia''

Forlì: calano gli incidenti stradali, il sindaco: ''mantenere alta la guardia''

Giorgio Morrone e Nadia Masini

FORLI' - Diminuisce il numero degli incidenti stradali rilevati dalla Polizia Municipale di Forlì. Nel 2008 sono stati 862 (a fronte dei 906 del 2007), dieci dei quali con esito mortale. Ma il calo si dimostra più significativo se messo a confronto con gli anni precedenti (1161 nel 2006 e 1367 nel 2005). "Non bisogna abbassare la guardia", ha dichiarato il sindaco Nadia Masini nell'illustrare i dati assieme al comandante della Polizia Municipale, Giorgio Morrone.

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

INCIDENTI - Nel 2008 gli incidenti stradali sono stati 862: 531 con lesioni a persone, 321 con danni a cose e 10 con esito mortale. La maggior parte ha riguardato gli autoveicoli (67,08%), mentre solo il 5,07% i ciclomotori. Nel 7,68% dei casi sono rimasti coinvolti autocarri o veicoli-pesanti, nel 9,59% ciclisti e nel 2,96% i pedoni. Tra le cause principali l'alta velocità (25,54%), la mancata precedenza (16,94%) e le manovre irregolari (9,89%). Il 13,46% degli incidenti si sono verificati tra le 17 e le 18.30, mentre il 10,79% tra le 8 e le 9.30 ed il 10,90% tra le 10 e le 11.30. La Polizia Municipale ha stilato anche una ‘black list' delle arterie con più scontri: la "medaglia d'oro" spetta a Viale dell'Appennino con 45 sinistri, seguito da viale Roma con 43 e via Ravegnana con 36. Solo 25 gli incidenti in via Cervese, dieci in più rispetto a via Veneto, dove sono stati effettuati più interventi di moderazione della velocità.

 

PEDONI E CICLISTI - "Abbiamo registrato un miglioramento rispetto agli anni precedenti", ha commentato Morrone evidenziando però i quattro incidenti mortali nei quali sono rimasti coinvolti pedoni e ciclisti. Proprio per prevenire altre simili tragedie il comandante della Polizia Municipale ha annunciato alcune campagne informative. Il 25 marzo prossimo, accogliendo l'invito dell'associazione dei sindacati dei pensionati, nella ‘Giornata del Pedone', verrà riproposta l'attività di sensibilizzazione ‘Siamo tutti pedoni, rispettiamoci', con attività didattica esterna con le scuole elementari. In piazza Saffi, invece, ai ciclisti verrà distribuito del materiale informativo con le regole del codice della strada e le norme di prudenza per evitare possibili incidenti.

 

ASSISTENTI CIVICI - La conferenza stampa è stata l'occasione anche per render noti i numeri della preziosa attività svolta dai trentadue assistenti civici, cittadini volontari che offrono supporto ed ausilio alla Polizia Municipale e che operano non solo nel centro storico di Forlì, ma anche nelle zone più periferiche. Dal primo agosto al 31 dicembre scorso sono stati effettuati 182 servizi individuali per un totale di 694 ore. Sono stati segnalati 97 casi di degrado ambientale, 73 per viabilità e traffico (come per esempio buche sulle strade e comportamenti irregolari di ciclisti), 24 casi di degrado sociale (bivacco e questua), 10 casi relativi ad animali ed 8 di veicoli abbandonati. Da gennaio a febbraio del 2009, invece, sono stati segnalati 35 casi di degrado ambientale, 23 di viabilità, 5 di degrado sociale ed uno per animali. "Sono un punto di riferimento che riducono il senso di insicurezza ed aumentano il grado di vivibilità della città", ha evidenziato il sindaco Masini, che ha approfittato dell'occasione per ringraziare gli assistenti civici del loro prezioso contributo. Anche i cittadini possono dare il loro contributo, segnalando situazioni di degrato sul sito internet del Comune www.comune.forli.fc.it, cliccando sull'icona RIL.FE.DE.UR. La segnalazione sarà presa in esame dalla Polizia Municipale e trasmessa all'ufficio competente che si occuperà del caso.

 

CITTA' SICURA - Sicurezza sociale e stradale nella lista delle priorità dei cittadini. Per questo motivo la Polizia Municipale disporrà di un nuovo furgone allestito come ufficio mobile per svolgere al meglio le attività connesse alla sicurezza sulle strade. Il Comando di Corso della Repubblica, inoltre, potrà contare anche su un nuovo veicolo con cella detentiva. A disposizione dei Vigili e della Protezione Civile anche un fuoristrada, che sarà impiegato soprattutto in soccorso di cittadini in difficoltà in casi di calamità naturali. Il piano di rinnovamento del parco auto della Polizia Municipale sarà completato entro la fine del 2009 con la sostituzione di alcune automobili con veicoli allestiti per le attuali esigenze. L'ex ‘ufficio mobile' dei vigili, invece, sarà destinato agli assistenti civici. Inoltre dalla prossima estate i cittadini potranno familiarizzare con la figura del vigile in bicicletta, che monitorerà le aree verdi e le piste ciclabili.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo


Commenti (4)

  • Avatar anonimo di ale83
    ale83

    maximilian non voglio aprire dibattiti..ma quando ti ritroverai a fare degli esami delle urine perché il vigile abusa del suo potere oppure un velox in punti non segnalati e/o tante altre piccolezze..vedrai che la cosa darà fastidio anche a te! quindi evitiamo di fare del giustizionalismo e piuttosto usiamo il corpo della Municipale al SERVIZIO del cittadino e non per FARE MULTE al cittadino. vuoi un'esempio? perché i signori lor vigili si mettono con il velox in via Bertini? (LA VIA NON PRESENTA SEGNALETICHE..A MENO CHE NON LE METTANO LORO PROVVISORIE). però sono lì pronti con il loro velox...per favore dai!

  • Avatar anonimo di maximilian
    maximilian

    ...i cittadini non pagano tutti nella stessa maniera..i corretti non pagano niente, gli scorretti a quanto vedo in giro ancora poco....meno tasse per tutti più multe agli scorretti, che seppur sono una fetta di medie dimensioni in forli sono ancora una minoranza.....chi vuole vivere nel disordine , nel caos,nella maleducazione, in luoghi dove non c è la legge dello stato ma un altra legge, quella del mafosio/camorrista più potente è pregato di trasferirsi a Catania,Napoli, Cosenza,..etc etc lì sarete liberi di andar senza cintura, mettere l auto dove volete etc etc...attenti però a fare un incidente con l amico sbagliato..magari avete ragione ma dovrete riparare l auto altrui dato che se non farete cosi saretepresi a mazzate...e ve le terrete....

  • Avatar anonimo di annibale
    annibale

    Tale Sig.ra Masini appena sindaco, da quello che ricordo di aver letto sui giornali 5 anni fa, si compro' AUDI A6 3000TD (240Km/h.) con autista annesso.

  • Avatar anonimo di ale83
    ale83

    che bei mezzi che si fornisce la Polizia Municipale con le multe fatte ai cittadini: no comment.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -