Forlì, Capacci (Rifondazione): "Dati preoccupanti sui rifiuti"

Forlì, Capacci (Rifondazione): "Dati preoccupanti sui rifiuti"

FORLI' - Qualche tempo fa HERA ha prodotto il rapporto annuale sulla raccolta rifiuti del 2010.

In un periodo di grandi trasformazioni come l'introduzione del porta a porta a Forlì e Bertinoro e l'approssimarsi della gara per l'assegnazione del servizio raccolta rifiuti, che va fatta entro questo anno, pensavamo che questo rapporto fosse oggetto di interesse e discussioni, invece è passato del tutto inosservato.


Il rapporto di HERA sul 2010 riporta dati preoccupanti e per certi versi sconcertanti. Nonostante la crisi economica in atto, con contrazione dei consumi e soprattutto della produzione si ha un forte aumento dei rifiuti ( più 14.900 ton., pari a 38 kg/ab/anno) Il motivo di questo aumento ci appare misterioso e non sarebbe male fare qualche verifica, anche alle pesate


Nonostante l'annunziato aumento della raccolta differenziata ( più 2,5%), per la prima volta dopo diversi anni in cui diminuiva costantemente, il rifiuto indifferenziato torna ad aumentare ( più 26 ton.). Nel 2005 l'indifferenziato era di 191.000 ton. Ridotte a 166.000 nel 2009. Più indifferenziato significa maggior ricorso ad inceneritori e discariche.


Qualcuno si è chiesto perché HERA si dichiari soddisfatta del porta a porta, visti i risultati del 2010 non ha ancora grandi motivi di preoccupazione. Aumentano i rifiuti, quindi il suo fatturato. Aumenta l'indifferenziato quindi " il combustibile" per il suo impianto.


In questo contesto negativo l'introduzione del porta a porta a Forlì e Bertinoro è l'elemento positivo messo in atto per correggere la perversione della produzione e raccolta rifiuti. Siamo fiduciosi: molti di quelli che fino a ieri ostacolavano tenacemente il porta a porta oggi ne cantano le lori. Bene! Allarghiamo allora tale metodo a tutto il Comune di Forlì e a tutti i comuni della Provincia. La gara per l'affidamento del servizio rifiuti è l'occasione giusta.

 

Palmiro Capacci (Federazione della Sinistra)

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Giancarlo Romanini
    Giancarlo Romanini

    e che dire del fatto che hera distribuisce questo materiale in una città che si avvia al porta a porta, dove quindi dovrà ri-distribuire la documentazione aggiornata? forse hera conta di tenere i cassonetti nelle strade ancora a lungo? magari ha fondate speranze di vedersi prorogare il servizio, saltando la gara (certo non le mancano buoni "amici" in regione e in provincia) poi sarebbe ora di levare il pietoso velo che ricopre la presunta trasparenza dell'opuscolo "sulle tracce dei rifiuti", nientaltro che una favoletta propagandistica, se non si rendono pubblici i dati con cui si è arrivati a questi "risultati"

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -