Forlì, carcere. Ragni (PdL): "Da tempo sollevo la questione del sovraffollamento"

Forlì, carcere. Ragni (PdL): "Da tempo sollevo la questione del sovraffollamento"

FORLI' - Fabrizio Ragni, Consigliere comunale del Gruppo PdL, in merito alle osservazioni della CGIL pubblicate sulla stampa locale, evidenzia di avere già da tempo sollevato il problema del sovraffollamento della Casa Circondariale di Forlì con apposita interrogazione rivolta al Sindaco Roberto Balzani, dopo avere effettuato personalmente un sopralluogo all'interno della struttura carceraria con la Direttrice dell'Istituto ed il Comandante della Polizia Penitenziaria.

 

"La risposta da parte del Sindaco non è ancora giunta - spiega il consigliere - nonostante la mia interrogazione risalga all'aprile scorso". "Il Sindaco non può continuare a tacere - prosegue Ragni - il Comune avrebbe gli strumenti per intervenire favorendo l'accesso dei detenuti a lavori socialmente utili da svolgersi all'esterno del carcere sulla base di quanto previsto dall'ordinamento Penitenziario".

 

"L'iniziativa gioverebbe sia alla Polizia Penitenziaria - che si troverebbe a gestire un minor numero di presenze durante il giorno - sia ai detenuti (sono infatti in aumento le azioni di autolesionismo a causa della difficile situazione), sia alla società civile, destinataria del lavoro degli internati - prosegue il consigliere - Circa le condizioni igieniche-sanitarie ed ambientali del Carcere". Aggiunge Ragni: "Il Sindaco è in possesso di una preoccupante relazione dell'AUSL sin dal maggio scorso".

 

"La relazione evidenzia gravi criticità sia degli spazi interni che di quelli esterni e conclude riferendo che se rimarranno tali le condizioni igienico sanitarie della struttura penitenziaria non sarà possibile garantire la salubrità degli ambienti, ritenendo possibile il manifestarsi di inconvenienti sanitari, anche gravi, per le persone che a qualunque titolo frequentano la struttura (cioè Polizia Penitenziaria, operatori civili sia interni che esterni, detenuti, visitatori, ecc.)".

"Non mi risulta che il Sindaco sia intervenuto in alcun modo sul grave problema (né che abbia annunciato cosa intenda fare) ", conclude il consigliere che preannuncia l'inoltro di una interrogazione question - time in vista della prossima riunione del Consiglio comunale.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di re nudo
    re nudo

    AIUTO !!! veramente ridicolo !!! chiamare in causa il sindaco in questa problematica è come andare dal macellaio e arrabbiarsi perchè non vende mattoni.....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -