Forlì. Carcere sporco, malsano e pieno di topi: rischi gravi per la salute

Forlì. Carcere sporco, malsano e pieno di topi: rischi gravi per la salute

Forlì. Carcere sporco, malsano e pieno di topi: rischi gravi per la salute

FORLI' - La Cgil di Forlì denuncia l'allarmante e critica condizione igienico-sanitaria in cui versa il carcere di Forlì. L'ASL di Forlì ha emesso due distinti verbali nei quali vengono denunciati i gravi rischi per la salute di chiunque entri a vario titolo nel carcere seppur in forma assolutamente temporanea. Il carcere risulta letteralmente infestato da topi, che girano ovunque compreso la cucina detenuti ed il piano terra delle sezioni, così come da scarafaggi e zanzare.

 

> LA RELAZIONE DELL'AUSL (pdf)

 

Presente anche animali necrofagi che si sviluppano nel nuovo eco sistema creatosi sia nelle cantine che nei solai a causa degli ingenti liquami dei piccioni con relative carcasse in decomposizione. "Esistono gravi rischi per la salute dei lavoratori e della popolazione detenuta così come certificato dalla ASL. Servono finanziamenti per derattizzazioni, disinfestazioni e interventi strutturali", è l'appello della Cgil.

"Chiediamo un impegno preciso, puntuale e concreto, non più rinviabile, per risanare le criticità derivanti dalla grave carenza di organico di Polizia Penitenziaria in relazione all'insostenibile sovraffollamento della popolazione detenuta, in combinazione con le drammatiche condizioni igienico - strutturali dell'Istituto", spiegano dalla funzione pubblica della Cgil.

 

La relazione, fornita dai sindacati, è molto allarmante: parla infatti di scarsa igiene, non solo per la fatiscenza dei locali, ma anche proprio per scarsa pulizia ordinaria. In molti casi non è possibile fare pulizie approfondite nei bagni delle celle perché mancano le mattonelle e i pavimenti sono in lastrico di cemento. Malsani anche gli ambienti, per la mancanza di intonaco dalle pareti, distacchi causati dalle continue perdite d'acqua. Sporcizia anche nei filtri dell'impianto di riscaldamento ad aria calda, che si nebulizza d'inverno con l'attività dei convettori.

 

Nelle relazioni dell'Ausl si temono problemi sanitari anche gravi e si chiede di procedere al collaudo di tutti gli impianti elettrici e idrici e di procedere ad una complessiva bonifica ambientale. Insomma, il carcere non regge più.

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di ugo
    ugo

    Il fatto che queste persone abbiano sbagliato nella vita non bisogna certo farle vivere in condizioni igenico sanitarie pessime. Se ci sono le condizioni e le possibilità perchè non affidare il lavoro di risanamento e messa in sicurezza ai carcerati stessi. Cosa ne pensate? saluti

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    @franchina Intendiamoci, se bisogna mettere sotto i detenuti a fare le pulizie siam d'accordo. Ma il problema è il degrado: se un bagno ha le mattonelle lo fai pulire, ma se ha il pavimento in cemento, non è che lo pulisci un gran ché. Per la deratizzazione ci vuole una ditta specializzata. Nessuno sostiene che deve essere un hotel di lusso, e neanche un hotel.

  • Avatar anonimo di franchina
    franchina

    va bene redimersi, va bene imparare un mestiere e le regole del quieto vivere....ma perchè io mi devo tener pulita la casa e non la cella? per quale motivo gli italiani sono diventati così ottusi? se tutti cominciassimo a tenere pulito dove passiamo....attenzione, ho detto tenere pulito e non pulire... questa mattina ero in ospedale a forlì e sono entrata in bagno, era pulitissimo, mi sono accorta di aver lasciato un foglio sulla panchina fuori, sono uscita e sono rientrata subito. nel frattempo era entrata in bagno "una signora".....non sto a descrivere in che condizioni ha lasciato il bagno! pensate che a casa sua si comporti così? per il carcere è la stessa cosa; anzi secondo me dare regole e compiti giornalieri non può che aiutare le persone che sono detenute.

  • Avatar anonimo di schietto
    schietto

    Sai Bandito, c'è la gente che probabilmente ti scegli per stare al bar e, anche inconsciamente, te la selezioni in base all'affinità alle tue idee. Ma devi capire che non ovunque è un bar e che a dire certe cose a volte si fa la figura dei deficienti. Dove pensi che si arriverebbe con la vendetta sociale che sostieni tu? Io, da parte mia, voglio pene severe, certe e in grado di fare da deterrente. Voglio che nei reati gravi ci rimangano anche vent'anni, tutti interi. Ma voglio anche dei carceri che dimostrino la cività del paese che ha quel sistema penitenziario, non voglio carceri dove "si butta la chiave" o dove i detenuti "marciscano", voglio dei carceri dove chi ha saldato il suo conto con la giustizia, anche salato, esca che abbia almeno imparato un mestiere e abbia un'alternativa oltre a continuare a delinquere. Se mi verranno a rubare in casa e venisse preso il colpevole (oltre il 90% non viene preso), mi sentirò soddisfatto se saprò che sarà punito con questo sistema.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    invito tutti, per una volta a leggere una poesia, la ballata dal carcere di reading, la scrisse Oscar Wilde, e parla di una impiccaggione, avvenuta mentre lo scrittore era detenuto per l'accusa di sodomia. ... E io non ho mai visto sguardi d'uomini in preda alla tristezza volgersi così ansiosi verso il giorno. Non ho veduto mai uomini tristi volgersi con gli sguardi così ansiosi verso il lembo minuscolo d'azzurro che nel carcere è il cielo e verso l'alte nuvole che viaggiano felici: isole di una strana libertà..... ....Io non so dire se la Legge e giusta o se la Legge e ingiusta. So soltanto che noi languiamo abbandonati in carcere circondati da mura troppo alte dove ogni giorno e lungo come un anno: un anno fatto di giorni lunghissimi. E questo posso dire: che ogni Legge creata dall'uomo per l'Uomo, dal tempo che il primo Uomo assassinò suo fratello ed ebbe inizio la pazzia del mondo, rende paglia il frumento e tiene in vita gli sterpi: allora si ingrandisce il male. Ed anche questo so (vorrei che ognuno lo sapesse): ogni carcere e costruito dall'uomo con mattoni di vergogna e chiuso dalle sbarre, perché Cristo non veda come gli uomini riescono a mutilare anche i propri fratelli.....

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @manVel Prova ad immaginare se un giorno bussa la polizia a casa tua, ti arresta per spaccio di droga, ti condanna a 15 anni. Nel frattempo la tua azienda fallisce, tua moglie ti lascia, e tu vivi tra topi e escrementi. Mi dirai, a me non può succedere. Ti dirò è successo a un poveretto che aveva una Tipo rossa come lo spacciatore .... e dopo sette anni gli hanno chiesto scusa (certo gli hanno dato anche 3 milioni di euro) . Poi prova a pensare di incontrare qualcuno che ti dice: non sono in vacanza premio, se sono dentro un motivo c'è... Il 28% della popolazione carceraria è in attesa di giudizio, ed è probabile che buona parte sia innocente (anzi a norma di legge sono tutti innocenti) . Capisco che chi commetta reati debba essere punito, ma credo anche debba essere messo in condizione di redimersi e di rifarsi una vita. Gettare un essere umano in una bolgia infernale non può che trasformarlo in una belva. E vale anche per il ladri che sono venuti in casa mia,(2 volte), per i ladri di biciclette (4) , per gli scippatori che ho fatto arrestare e perfino per gli avvocati del primo ministro o per il primo ministro stesso.

  • Avatar anonimo di manVel
    manVel

    Il carcere dovrebbe essere più vivibile e in condizioni decenti soprattutto per chi ci lavora. A nessuno farebbe piacere lavorare in un posto così sporco e a rischio malattie ecc.ecc. Per quanto riguarda i detenuti...come dice qualcuno non sono in vacanza premio, se sono dentro un motivo c'è. Non gliel'ha ordinato il dottore di spacciare, rubare, rapinare, violentare, picchiare ecc.ecc. Hanno quel che si meritano. Anche per reati cosidetti 'minori', come i furti: evidentemente Davide3 non ti sono mai venuti a rubare in casa...perchè se mai ti capitasse altro che topi che girano in qua e in là: GLIELI FARESTI MANGIARE CRUDI.

  • Avatar anonimo di germano pestelli
    germano pestelli

    Già tempo addietro partecipai ad una discussione sull'argomento successiva ad una mia visita professionale in carcere.Trovai locali,eccetto la parte sanitaria,assolutamente inadeguati ad un vivere civile sia per detenuti che per operatori e segnalai la cosa.Pertanto mi associo a quanti vorranno fare qualcosa di utile perchè la situazione del nostro carcere diventi piu' simile ad un luogo di accoglienza umana che ad uno stallatico.Personalmente penso che alcune favelas o abitazioni di bidonville africane o sud americane siano piu' vivibili che non il carcere di Forli.

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    @R_I_C_K: anche il tuo luogo di lavoro è "letteralmente invaso dai topi"? (nota il letteralmente invaso, non qualcuno) anche nel tuo posto ci sono gli "ingenti liquami dei piccioni con relative carcasse in decomposizione"? non credo.

  • Avatar anonimo di miky
    miky

    La cosa più semplice che mi viene in mente è che i detenuti, mentre aspettano che il tempo passi, possono pulire. Dato che , bar o non bar, è comunque vero che non sono a fare le ferie in un hotel. Hanno già commesso qualcosa contro la società, e questo è un modo per pesare un pò meno sulle nostre spalle.

  • Avatar anonimo di R_I_C_K_
    R_I_C_K_

    TOPI??? NON MI STUPISCO DI NIENTE...LAVORO NEL PRIVATO E CI SONO ANCHE NEL MIO STABILE...FIGURARSI IL CARCERE PUBBLICO

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    Hai ragione Bandito, dobbiamo anche torturarli così capiranno cos'hanno fatto, in più farli pure pestare. Ci pensi che la gente che uscirà da questo posto infesterà la città? ci pensi che ci lavora tanta gente in carcere? ci pensi che se una persona la tratti nel modo più bestiale possibile poi quando esce ti puoi solo aspettare che sia più cattiva di prima? ci pensi che non è che tutti entrano in carcere per pedofilia, quindi reati abominevoli, ma anche per reati minori tipo furti? non credi che questa gente debba scontare in toto la loro pena ma magari che non li si torturi? ma cosa vuoi pensare tu... solo chiacchere da bar..

  • Avatar anonimo di simy
    simy

    addirittura i topi..anche solo la gente che ci lavora li che spesso viene scordata

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -