Forlì, case popolari. Minutillo (Destra): "Prima gli italiani"

Forlì, case popolari. Minutillo (Destra): "Prima gli italiani"

FORLI' - Credo che le ultime assegnazioni di alloggi popolari abbia mostrato che quanto noi della Destra diciamo da tempo corrisponde al vero: gli italiani sono discriminati nei servizi sociali. Il fatto che quasi il 50% delle ultime case popolari sia stato consegnato a stranieri costituisce una profonda ingiustizia perchè mette gli italiani, ovvero coloro che con i loro sacrifici e con i loro contributi fiscali determinano la stragrande maggioranza dei fondi da destinare a servizi sociali, tra cui anche le case popolari, in una condizione di oggettivo svantaggio nei criteri di assegnazione.

 

Non è possibile che la nostra povera gente sia chiamata solo a contribuire senza ricevere perchè viene dato ad altri. Abbiamo proposto liste separate tra italiani e stranieri ed una quota massima del 6% riservata a stanieri. In questo modo anche nell'ultima assegnazione su 10 appartamenti ben 9 sarebbero andati alle nostre giovani coppie, ai nostri anziani ed ai nostri bisognosi... E non, praticamente, il contrario. Devo poi dire che fino a quando l'assegnazione di case popolari rimarrà un evento festeggiato dai media e additato dalla pubblica attenzione significherà che siamo ben lontani dall'obbiettivo.

 

Dare la casa a chi ha bisogno deve diventare qualcosa di normale e quotidiano e per far questo la politica deve iniziare a concentrarsi sul problema della casa come mai ha fatto sino ad oggi. E come non han fatto neppure né Spada né Vanetti che, come al solito, sono capaci soltanto di riempirsi la bocca solo di sterili parole. Abbiamo bisogno di gente che il cambiamento lo pratichi e non, semplicemente, lo predichi.

 

Francesco Minutillo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Candidato a Sindaco per La Destra

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Le case popolari devono essere assegnate a chi ne ha bisogno: ci sono delle graduatorie che assegnano punteggi in base alle diverse necessita', e l'anzianita' di residenza e' uno dei parametri, quindi gli italiani sono*gia';* avvantaggiati: fonte https://www.romagnaoggi.it/forli/2008/9/24/103619/ Proporre liste separate per gli stranieri con una quota massima del 6% (quando quella attuale non e' del 50% come sembra di capire dalla dichiarazione di Minutillo, che si riferisce solo alle ultime assegnazioni, ma poco meno dell'8%), è solo demagogia spicciola. Peccato, perche' la Destra meriterebbe idee e proposte piu' serie.

  • Avatar anonimo di livio76
    livio76

    Signor Minutillo, cosa sperava in una divisione migliore favorevole ai "nostri"? Dopo la debacle delle elezioni 2008, dove può racimolare voti nuovi la "sinistra"? Solamente da magrebini, senegalesi ecc. Auguri per la "destra" che rappresenta.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -