Forlì, caso Electrolux. Di Maio (Pd): "Trovare presto una soluzione"

Forlì, caso Electrolux. Di Maio (Pd): "Trovare presto una soluzione"

Forlì, caso Electrolux. Di Maio (Pd): "Trovare presto una soluzione"

FORLI' - "Destano profonda preoccupazione le notizie inerenti gli esuberi annunciati dall'azienda Electrolux. La proprietà e i rappresentanti dei lavoratori devono verificare nel dettaglio l'ipotesi di salvaguardare non solo l'impianto forlivese, irrobustendolo e qualificandolo con gli investimenti previsti, ma anche la manodopera che vi lavora e che risulta essere una delle più qualificate dell'intero gruppo industriale". Lo ha detto Marco Di Maio, segretario del Partito Democratico

"Il Partito Democratico forlivese, nel manifestare la propria totale solidarietà e vicinanza ai lavoratori in queste fase di grande incertezza sul futuro - continua l'esponente del centrosinistra - esprime preoccupazione per quanto accaduto e garantisce la massima collaborazione alle forze sindacali, ai rappresentanti dei lavoratori e alla proprietà dell'azienda, per arrivare insieme ad una soluzione che salvaguardi posti di lavoro e sito produttivo."
 
"Il nostro solo impegno, però, non basta - dice ancora Di Maio - In questo travagliato momento storico è fondamentale che il Governo metta in atto subito una vera politica industriale attenta al mondo del lavoro, per tamponare la situazione di emergenza che sta investendo imprese e lavoratori e, allo stesso tempo, attivando azioni di lungo periodo che consentano di agganciare la ripresa non appena arriverà."

"È il lavoro la vera priorità. Ma il Governo nazionale non sembra rendersene conto, impegnato com'è ad occuparsi solo di questioni giudiziarie private. Il Governo si occupa del lavoro aggirando le tutele fondamentali previste dall'articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, e respingendo la richiesta bipartisan avanzata dal Parlamento di estendere da 52 a 78 settimane (cioè di altri sei mesi) i fondi per la cassa integrazione. Agire in questo modo scellerato significa nascondere la testa sotto terra e aspettare che la bufera passi, senza fare nulla per limitarne i danni" conclude il segretario.

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marilena
    Marilena

    Segretario Di Maio, spesso, il suo partito ha nascosto la testa sotto terra, ricordandosi dei lavoratori solo nel periodo pre-elettorale, è vergognoso. I lavoratori ed in particolare gli operai non dimenticano i vostri comportamenti...!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -