Forlì, caso Sapro. Federazione della Sinistra: "Portare i libri in tribunale"

Forlì, caso Sapro. Federazione della Sinistra: "Portare i libri in tribunale"

FORLI' - "Come avevamo denunciato e dichiarato in più di una occasione il Piano di rientro di Sapro non è adeguato rispetto agli enormi debiti contratti in questi anni e alla gestione dissennata del passato consiglio di amministrazione. Il tribunale fallimentare ha confermato le nostre previsioni ed ora crediamo non ci sia più tempo da perdere": è la posizione della Federazione della Sinistra . Il partito di sinistra chiede che si portino tutte le carte in tribunale.

 

"Si faccia luce su un'azienda a capitale pubblico che, in questi anni, non ha fatto certo gli interessi dei cittadini. E' ora che comincino finalmente a pagare le banche e chi ha speculato tramite Sapro. Altri servizi, ben più importanti, hanno bisogno delle risorse pubbliche che miopi amministratori vorrebbero dirottare su un baraccone che è, senza ormai alcun dubbio, insalvabile. Come si fa a

spendere anche solo 1 euro quando i tagli del Governo e le risorse sempre più scarse mettono a rischio gli asili, il trasporto pubblico locale, le mense, gli aiuti alle famiglie, ai disoccupati e tutti quei servizi essenziali per la vita di una città? E' da irresponsabili o da genuflessi ad interessi di ristretti gruppi di potere non risparmiare sugli sprechi e sperperare risorse pubbliche essenziali", prosegue la nota.

 

"Ritornino i Comuni a fare direttamente, con i propri uffici e le proprie competenze la gestione e la programmazione urbanistica, senza delegare ad aziende esterne i compiti propri degli Enti pubblici.  Ci fanno poi ancor di più indignare le prese di posizioni delle destre e delle liste civiche che non si erano opposte al Piano di salvataggio e che ora vogliono promuovere una Class Action e fanno dichiarazioni altisonanti. Tutte le forze politiche sono chiamate a prendere fin da subito una posizione chiara su questa situazione e sul futuro dell'aeroporto, altro baraccone, inutile e pieno di debiti".

 

Sull'aeroporto la posizione della Federazione della Sinistra è questa: "osa pensate di fare? Noi crediamo che occorra immediatamente limitarlo ai soli voli necessari alla scuola di volo e al Polo tecnologico eliminando immediatamente tutte gli altri voli, utilizzati solo per farsi una vacanza all'estero e non certo per sostenere lo sviluppo del territorio, oltretutto vi è un meccanismo perverso per il quale più aumentano i voli, più aumenta il debito senza nessuna ricaduta economica su Forlì. Se continuiamo a buttare i soldi per non scontentare i potentati politici si finirà per tagliare i servizi fondamentali, come già si è cominciato a fare, vedi cultura, scuole, trasporto pubblico, ecc. ecc. Noi siamo per un servizio Pubblico ampio ed efficiente e non per trasformare gli Enti Locali e le loro partecipate in bancomat per i soliti noti".

 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Nicola
    Nicola

    Caro Effe, una cosa è la bocciatura del Piano (che non sono i libri contabili) e una è analizzare tutte le operazioni effettuate in questi anni... e la cosa si potrebbe fare interessante.

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Sarà difficile portarli in tribunale, visto che ci sono già.....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -