Forlì, Celli all'Esposizione internazionale macchine agricole con due brevetti

Forlì, Celli all'Esposizione internazionale macchine agricole con due brevetti

FORLI' - La Celli va all'Eima con due nuovi brevetti. L'azienda forlivese continua a proporsi come punto di riferimento nella meccanizzazione agricola: una fama conquistata "sul campo" grazie alle caratteristiche dei suoi prodotti. L'azienda forlivese è diventata così, negli anni, sinonimo di qualità, robustezza e durata delle sue macchine (frese, erpici, vangatrici, trinciatrici ecc..).

 

All'EIMA, l'Esposizione Internazionale Macchine Agricole, il più importante appuntamento del settore in Europa che si terrà a Bologna dal 10 al 14 novembre Celli sarà presente (Pad.25 stand A/31) con due nuovi brevetti applicati alle sue macchine: una fresatrice che grazie all'innovazione forlivese è in grado di operare efficacemente in tutte le condizioni di terreno e un dispositivo che permette un cambio molto più veloce delle zappe nelle fresatrici.

 

Una fama conquistata in oltre 50 anni di attività, da quando Alfredo Celli, cominciò a costruire i primi erpici per l'agricoltura nel garage di casa. La Celli spa è sicuramente un tassello decisamente importante nel tessuto produttivo ed economico forlivese con la sua novantina di dipendenti e un fatturato che supera i dodici milioni di euro e una fama che va ben oltre i confini domestici.

 

Dalla prima sede in via Firenze, la Celli spa che ha anche una filiale in Corea si è trasferita nella zona industrale forlivese in via Masetti 32. E' qui che si progetta, si coordina tutta l'attività produttiva e si vendono gli oltre 4.000 "pezzi" all'anno che, usciti dagli stabilimenti Celli, sono pronti ad aiutare gli agricoltori in ogni angolo del globo. La Celli propone attualmente nel suo catalogo oltre 60 modelli diversi di macchine agricole con larghezze di lavoro che vanno dagli 80 cm ai 7 metri ed accoppiabili a trattori con potenze da 15 a 360 cavalli.

 

La loro progettazione è realizzata tutta all'interno dell'azienda e le macchine sono tutte prodotte in Italia utilizzando solo componenti di provenienza italiana ed europea e vendute in tutto il mondo. Ogni giorno vengono serviti clienti grandi e piccoli, operanti nelle condizioni più varie e con esigenze di coltivazione spesso diversissime. Si va dai frutteti e vigneti in Italia alle enormi estensioni australiane passando per le risaie coreane o giapponesi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -