Forlì: cena, rapina e fuga. Arrestati due calabresi

Forlì: cena, rapina e fuga. Arrestati due calabresi

FORLI' - Tutto come in un film. Prima la rapina e poi l’inseguimento. Protagonisti due 30enni di origine calabrese, Gian Luca Cedro e Carlo Riso, arrestati domenica sera al termine di un’azione congiunta di Polizia e Carabinieri sull’autostrada A14 nei pressi di Bertinoro. Il tutto ha avuto inizio al termine di una cena presso il ristorante “Canario” di via Seganti a Forlì dove i balordi hanno avevano rapinato i ristoratori della somma di 1000 euro, incassati nella giornata.


Dopo un pasto abbondante, Cedro e Riso avevano deciso di lasciare il ristorante non prima però di metter le mani sull’incasso del giorno. Mentre uno si avviava verso l’auto, un’Audi A4, l’altro, mano in tasca, si è avvicinato alla cassa dove ha bisbigliato al cassiere l’immediata consegna del denaro. Il rapinatore, soldi in tasca, si è dato alla fuga in direzione del complice, inseguito da un ristoratore. Contemporaneamente una cameriera avvertiva le forze dell’ordine. Il bandito, per occultare il numero di targa dell’auto, si è aggrappato sul bagagliaio.


Gas sull’acceleratore, i due calabresi sono fuggiti in direzione dell’autostrada inseguiti dal ristoratore che ha ottenuto un passaggio da un’automobilista che transitava lì per caso. Mentre l’inseguimento prendeva corpo, il commerciante manteneva il contatto con le forze dell’ordine, dando l’esatte coordinate. Le pantere della Polizia e le gazzelle dei Carabinieri si sono subito materializzate, dando il via alla caccia ai fuggitivi che si è protratta sino sull’autostrada A14 nei pressi di Bertinoro, dove i banditi si sono arresi.


Giovanni Petrillo


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -