Forlì, centrale Elettra: la Regione ribadisce il 'no'

Forlì, centrale Elettra: la Regione ribadisce il 'no'

FORLI’ – Il caso Elettra è chiuso. Lo chiarisce una volta per tutte l’assessore regionale all’Ambiente, Lino Zanichelli, riguardo ai ‘rumors’ circa un ritorno di fiamma del progetto per una grande centrale termoelettrica da 300 megawatt a Durazzanino, che fece nascere l’associazione Clan-Destino e un lunga serie di polemiche. "I pareri di compatibilita' ambientale espressi in due delibere di giunta sono entrambi negativi”, ha ribadito l’assessore regionale.


L’occasione per ribadire il ‘no’ ad Elettra è stato il ‘question-time’ in Assemblea legislativa (l’ex consiglio regionale) che si è svolto martedì e durante il quale l’assessore Zanichelli ha risposto ad una domanda della consigliera regionale dei Verdi, Daniela Guerra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Allo stato attuale – ha però chiarito Zanichelli - non siamo in grado di dire cosa fara' la commissione nazionale o il ministero all'ambiente, ma confermiamo l'impegno legato alle nostre delibere e le strategie e le politiche della nostra regione". Ad ogni modo la Regione “non ha intenzione di aprire nuove centrali alimentate da fonti non rinnovabili".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -