Forlì, centro storico. I commercianti contro il Comune: "Pochi soldi e spesi male"

Forlì, centro storico. I commercianti contro il Comune: "Pochi soldi e spesi male"

Forlì, centro storico. I commercianti contro il Comune: "Pochi soldi e spesi male"

FORLI' - "Pochi soldi e spesi male. In più e diverse occasioni abbiamo manifestato il nostro disagio in merito alle politiche che l'Amministrazione Comunale ha mancato di attuare a sostegno delle attività commerciali di piccole dimensioni, siano esse insediate al di fuori o nel centro cittadino". E' quanto si legge in una nota di Confcommercio Forlì, che critica l'amministrazione comunale forlivese in merito i soldi spesi per il centro storico della città.

 

"In particolare per queste ultime, di parole e impegni assunti dai rappresentanti della Pubblica Amministrazione forlivese se ne sono spese tante ma in concreto poco o nulla. E' il caso delle compensazioni per l'ampliamento del centro commerciale di Via Punta di Ferro, impiegate nel raddoppio di un parcheggio che non serve a nulla. Ora, proprio in questi giorni, verranno assegnate dal Comune le risorse pari a centomila euro per iniziative da realizzarsi in centro".

 

"A tale proposito - prosegue la nota dei commercianti - occorre osservare che circa il 40% di tali risorse sarebbero impiegate in spese generali e di coordinamento delle medesime iniziative. Occorre altresì osservare che il restante importo ricadrebbe a beneficio di un limitato numero di imprese e di una ristretta area, interna al medesimo centro. In considerazione della scarsità di risorse messe a disposizione dal Comune, ci chiediamo se sia opportuno, oltreché corretto, che il loro impiego venga destinato solo ad alcuni e non a beneficio di tutti gli imprenditori del centro storico".

 

"Ci chiediamo infatti se non sia maggiormente utile investire tali risorse, e per il loro totale importo, pari a centomila euro, nell'abbattimento del costo orario della sosta, tanto da coinvolgere l'intero centro storico e la totalità delle imprese in esso operanti. Pochi soldi e spesi male, in tempi di ristrette risorse non se ne sente davvero il bisogno".

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ciascuno la pensa come vuole, naturalmente. Al di là degli steccati ideologici che ci dividono, credo che ci sia un dato oggettivamente scandaloso: il 40% delle risorse destinato alle spese generali. Di che cosa si tratta ? Non saremo mica al solito giro di consulenze vero ? Questo mi sembra un punto su cui è necessario riflettere a prescidere dalle tematiche generali dedicate allo Sviluppo del centro storico. Tutto qui.

  • Avatar anonimo di zuc
    zuc

    Non è il nuovo centro commerciale che farà morire il centro di Forlì. Tutto un insieme di cose che non tornano, vedi i commercianti con prezzi alti, una politica del centro storico. Nella vicina Faenza c'è l'Iper ci sono altri quattro supermercati più o meno grandi, tra poco aprirà un altro centro, ma non sento queste lamentele come a Forlì. Il centro non offre niente. Vedo nei comuni vicini Faenza Cesena, fai un giro anche nei giorni festivi c'è vita. Allora cos'è che Forlì non ha. I signori commercianti in buona parte hanno la loro colpa.

  • Avatar anonimo di rossofo
    rossofo

    Se a chiudere sono le fabbriche, è colpa degli operai che sono vagabondi o costano troppo? e se chiudono i commercianti la colpa è del comune? Berlusconi l'avete votato? tenetevelo e divertitevi.

  • Avatar anonimo di Merdonze
    Merdonze

    Cari commercianti forlivesi, a me hanno insegnato e comunque il buon senso vuole o vorrebbe che è meglio perdere un dito che tutta la mano... questo per dire che se avete attività in perdita e/o comunque obsolete chiudetele finchè siete in tempo e non intestarditevi, accumulando debiti su debiti con le banche (perchè poi si crea una spirale e non ne uscite più), a tenerle in vita a tutti i costi sperando nel futuro... perchè il futuro si chiama IPER e l'apertura dell'IPER si avvicina sempre di più... AUGURI A TUTTI

  • Avatar anonimo di alessandro
    alessandro

    Che il costo orario della sosta in centro sia scandalosamente alto questo non ci piove, AMMINISTRAZIONE SIAMO A FORLì NON A MILANO !!!! In sostanza però il problema reale non è quello...il problema è unico...IN CENTRO NON CI SONO ABBASTANZA NEGOZI INTERESSANTI E CATENE DI ABBIGLIAMENTO CHE PORTINO LA GENTE IN MASSA A FARE SHOPPING! Vedrete che mazzata l'iper !!! COMMERCIANTI OBSOLETI E CON PREZZI FUORI DAL MERCATO, AVETE QUALCHE MESE PER INVENTARVI QUALCOSA DI NUOVO O POTETE PENSARE GIà DI CHIUDERE A INIZIO 2011.

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    Cari commercianti sono del settore,mi chiedo nel periodo buono del commercio quanti di voi hanno investito nel centro o nella propria attivita,oppure attratti da facili investiment,con migliori prospettive di guadagno hanno spostato altrove le loro risorsei,quante iniziative avete organizzato? ed ora ci deve pensare il comune,quei soldi io li darei per i servizi sociali,chi semina raccoglie cio che ha seminato

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -