Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

La Giunta provinciale di Forlì-Cesena ha approvato il ‘Piano provinciale musei 2011' e il ‘Piano provinciale biblioteche e archivi storici 2011'. I due piani assegnano cospicue risorse ad una serie di progetti prioritari in campo culturale. I finanziamenti sono erogati esclusivamente per interventi che prevedono la compartecipazione dei soggetti titolari dell'istituzione culturale. Da parte sua la Regione Emilia-Romagna interviene con fondi propri aggiuntivi.

 

I due piani passeranno al vaglio della Giunta regionale, e solo dopo l'approvazione della Regione saranno effettivi. La Provincia in questo modo conferma anche per il 2011 il proprio impegno a favore della conservazione e la promozione del prezioso patrimonio culturale del territorio racchiuso in musei, pinacoteche, biblioteche e altre strutture.

 

Piano musei 2011

Per quanto concerne il ‘Piano provinciale Musei 2011', le risorse messe a disposizione sono 105mila euro, di cui 65mila della Provincia di Forlì-Cesena e 40mila della Regione Emilia-Romagna. I finanziamenti mobilitano investimenti per un totale di 335mila euro nel 2011 e sono diretti alle attività di coordinamento territoriale, alla ristrutturazione e allestimento di sedi museali, alla qualificazione e promozione dei servizi, alla salvaguardia del patrimonio, alla sua valorizzazione e all'incremento patrimoniale.

 

In particolare, sono previsti contributi, in forma variabile, ai seguenti soggetti: Pinacoteca comunale di Cesena (progetto pluriennale per l'acquisto di  strumentazione informatica e allestimenti   per una migliore accessibilità del patrimonio attraverso touch screen); Musei San Domenico di Forlì (progetto triennale per l'allestimento Museo San Domenico - Museo Archeologico al piano interrato della Chiesa, con l'illustrazione dell'evoluzione nel tempo del complesso San Domenico); Museo archeologico Tobia Aldini di Forlimpopoli (progetto triennale per l'avvio di nuovi servizi e allestimenti, potenziamento delle strutture tecnologiche e adeguamento di impianti e di spazi); Museo di Casa Pascoli di San Mauro Pascoli (promozione, valorizzazione e consolidamento delle attività); Museo del Compito di Savignano sul Rubicone (rinnovo degli arredi e attrezzature per la sala conferenze); Ecomuseo Idro di Ridracoli (progetto per l'integrazione degli allestimenti, con il rifacimento dei cartelloni e delle sagome di animali, adeguamento della sala "Uomo e acqua"); Fondazione Tito Balestra di Longiano (attività culturale e didattica anno 2011); Centro documentazione naturalistica - Museo ornitologico di Forlì (attività culturale e didattica anno 2011). Sono previste, inoltre, attività senza oneri diretti a carico della Provincia di Forlì-Cesena, tra cui il coordinamento della promozione del patrimonio artistico e museale e il protocollo d'intesa per il ‘Centro naturalistico multimediale' intitolato a Pietro Zangheri.

 

A questi, si aggiunge anche il progetto che vede la regia della Provincia di Forlì-Cesena, relativo al coordinamento provinciale dei musei e delle collezioni naturalistiche per le attività espositive e promozionali dell'iniziativa "2011 Anno delle foreste", ad oggi con i Comuni di Forlì, Cesena, Meldola, Premilcuore, Museo ornitologico Foschi di Forlì, Parco nazionale delle Foreste Casentinesi e il Corpo forestale dello Stato - ufficio di Pratovecchio.

 

 

Nella stessa delibera, infine, si propone un intervento diretto dell'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell'Emilia-Romagna per altri 12 progetti promossi dai Comuni di Cesena, Forlì, Forlimpopoli, Modigliana, Savignano sul Rubicone, Santa Sofia e Galeata. L'eventuale finanziamento di questi ulteriori progetti  sarà vagliato dall'istituto regionale.

 

Piano biblioteche e archivi storici 2011

Per quanto riguarda, invece, il ‘Piano provinciale Biblioteche e Archivi storici 2011', le risorse messe a disposizione sono in totale 106mila euro, di cui 61mila della Provincia di Forlì-Cesena e 45mila della Regione Emilia-Romagna. I finanziamenti sono diretti, in questo caso, alla gestione della ‘Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino', agli interventi di qualificazione e potenziamento dei servizi bibliotecari e archivistici, alle azioni per la cooperazione con biblioteche private convenzionate, alla promozione della divulgazione dei beni librari.

 

Le realtà che godranno di contributi per l'anno 2011 sono: Rete bibliotecaria di Romagna e di San Marino, gestita dalla Provincia di Ravenna (quota parte della Provincia di Forlì-Cesena per la gestione del polo e altre attività); Comune di Cesena - Istituzione biblioteca Malatestiana (avvio di un nuovo servizio con il percorso museale "Codici Malatestiani sfogliati con il touch screen"), Comune di Forlì - Biblioteca Saffi acquisto di attrezzature e arredi per un servizio di multimedialità diffusa, allestimenti anche per una nuova fanzinoteca); Comune di Savignano - Istituzione cultura di Savignano (avvio di un nuovo servizio con l'allestimento dell'Archivio fotografico ‘Savignano Immagini'); Comune di Galeata (prosecuzione dell'attività di recupero e ristrutturazione dell'Archivio storico di Palazzo Pretorio); Liceo artistico statale di Forlì (ampliamento delle postazioni multimediali). Inoltre, sono previste attività non onerose di coordinamento e promozione a carico della Provincia di Forlì-Cesena.

 

A questi, si aggiunge anche il progetto "Nati per leggere" che vede il coordinamento della Provincia di Forlì-Cesena, relativo alla diffusione della lettura tra i più piccoli per i territori di Forlì, Forlimpopoli, Meldola, Modigliana, Galeata, Santa Sofia, Castrocaro Terme e Terra del Sole, in collaborazione con l'Ausl e i pediatri del territorio.

 

Nella stessa delibera, infine, si propone l'intervento diretto dell'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell'Emilia-Romagna per altri 20 progetti a cura della Provincia di Forlì-Cesena, dei Comuni di Bagno di Romagna, Borghi, Forlì, Savignano sul Rubicone, Galeata, Santa Sofia Premilcuore, del liceo classico ‘Monti' di Cesena e della Fondazione Tito Balestra. Anche in questo caso l'eventuale finanziamento sarà vagliato autonomamente dall'istituto regionale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rendendo note le due delibere, commentano il presidente della Provincia Massimo Bulbi e l'assessore provinciale alla Cultura Iglis Bellavista: "Nonostante le difficoltà di bilancio, con questi stanziamenti la Provincia di Forlì-Cesena conferma i suoi impegni a favore di questa importante parte del variegato mondo della cultura, quella che concerne il prezioso patrimonio materiale custodito in musei, esposizioni e biblioteche, e la sua promozione. Grazie a questi luoghi e collezioni, il territorio provinciale offre significative opportunità di fruizione per il milione di turisti che ogni anno qui soggiornano in cerca di un'accoglienza innovativa e di qualità, così come si propone ricco di attività anche ai residenti, che ne vogliono conoscere la storia, le tradizioni e le eccellenze artistiche".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -