Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

Forlì-Cesena, 211mila euro per musei e biblioteche

La Giunta provinciale di Forlì-Cesena ha approvato il ‘Piano provinciale musei 2011' e il ‘Piano provinciale biblioteche e archivi storici 2011'. I due piani assegnano cospicue risorse ad una serie di progetti prioritari in campo culturale. I finanziamenti sono erogati esclusivamente per interventi che prevedono la compartecipazione dei soggetti titolari dell'istituzione culturale. Da parte sua la Regione Emilia-Romagna interviene con fondi propri aggiuntivi.

 

I due piani passeranno al vaglio della Giunta regionale, e solo dopo l'approvazione della Regione saranno effettivi. La Provincia in questo modo conferma anche per il 2011 il proprio impegno a favore della conservazione e la promozione del prezioso patrimonio culturale del territorio racchiuso in musei, pinacoteche, biblioteche e altre strutture.

 

Piano musei 2011

Per quanto concerne il ‘Piano provinciale Musei 2011', le risorse messe a disposizione sono 105mila euro, di cui 65mila della Provincia di Forlì-Cesena e 40mila della Regione Emilia-Romagna. I finanziamenti mobilitano investimenti per un totale di 335mila euro nel 2011 e sono diretti alle attività di coordinamento territoriale, alla ristrutturazione e allestimento di sedi museali, alla qualificazione e promozione dei servizi, alla salvaguardia del patrimonio, alla sua valorizzazione e all'incremento patrimoniale.

 

In particolare, sono previsti contributi, in forma variabile, ai seguenti soggetti: Pinacoteca comunale di Cesena (progetto pluriennale per l'acquisto di  strumentazione informatica e allestimenti   per una migliore accessibilità del patrimonio attraverso touch screen); Musei San Domenico di Forlì (progetto triennale per l'allestimento Museo San Domenico - Museo Archeologico al piano interrato della Chiesa, con l'illustrazione dell'evoluzione nel tempo del complesso San Domenico); Museo archeologico Tobia Aldini di Forlimpopoli (progetto triennale per l'avvio di nuovi servizi e allestimenti, potenziamento delle strutture tecnologiche e adeguamento di impianti e di spazi); Museo di Casa Pascoli di San Mauro Pascoli (promozione, valorizzazione e consolidamento delle attività); Museo del Compito di Savignano sul Rubicone (rinnovo degli arredi e attrezzature per la sala conferenze); Ecomuseo Idro di Ridracoli (progetto per l'integrazione degli allestimenti, con il rifacimento dei cartelloni e delle sagome di animali, adeguamento della sala "Uomo e acqua"); Fondazione Tito Balestra di Longiano (attività culturale e didattica anno 2011); Centro documentazione naturalistica - Museo ornitologico di Forlì (attività culturale e didattica anno 2011). Sono previste, inoltre, attività senza oneri diretti a carico della Provincia di Forlì-Cesena, tra cui il coordinamento della promozione del patrimonio artistico e museale e il protocollo d'intesa per il ‘Centro naturalistico multimediale' intitolato a Pietro Zangheri.

 

A questi, si aggiunge anche il progetto che vede la regia della Provincia di Forlì-Cesena, relativo al coordinamento provinciale dei musei e delle collezioni naturalistiche per le attività espositive e promozionali dell'iniziativa "2011 Anno delle foreste", ad oggi con i Comuni di Forlì, Cesena, Meldola, Premilcuore, Museo ornitologico Foschi di Forlì, Parco nazionale delle Foreste Casentinesi e il Corpo forestale dello Stato - ufficio di Pratovecchio.

 

 

Nella stessa delibera, infine, si propone un intervento diretto dell'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell'Emilia-Romagna per altri 12 progetti promossi dai Comuni di Cesena, Forlì, Forlimpopoli, Modigliana, Savignano sul Rubicone, Santa Sofia e Galeata. L'eventuale finanziamento di questi ulteriori progetti  sarà vagliato dall'istituto regionale.

 

Piano biblioteche e archivi storici 2011

Per quanto riguarda, invece, il ‘Piano provinciale Biblioteche e Archivi storici 2011', le risorse messe a disposizione sono in totale 106mila euro, di cui 61mila della Provincia di Forlì-Cesena e 45mila della Regione Emilia-Romagna. I finanziamenti sono diretti, in questo caso, alla gestione della ‘Rete bibliotecaria di Romagna e San Marino', agli interventi di qualificazione e potenziamento dei servizi bibliotecari e archivistici, alle azioni per la cooperazione con biblioteche private convenzionate, alla promozione della divulgazione dei beni librari.

 

Le realtà che godranno di contributi per l'anno 2011 sono: Rete bibliotecaria di Romagna e di San Marino, gestita dalla Provincia di Ravenna (quota parte della Provincia di Forlì-Cesena per la gestione del polo e altre attività); Comune di Cesena - Istituzione biblioteca Malatestiana (avvio di un nuovo servizio con il percorso museale "Codici Malatestiani sfogliati con il touch screen"), Comune di Forlì - Biblioteca Saffi acquisto di attrezzature e arredi per un servizio di multimedialità diffusa, allestimenti anche per una nuova fanzinoteca); Comune di Savignano - Istituzione cultura di Savignano (avvio di un nuovo servizio con l'allestimento dell'Archivio fotografico ‘Savignano Immagini'); Comune di Galeata (prosecuzione dell'attività di recupero e ristrutturazione dell'Archivio storico di Palazzo Pretorio); Liceo artistico statale di Forlì (ampliamento delle postazioni multimediali). Inoltre, sono previste attività non onerose di coordinamento e promozione a carico della Provincia di Forlì-Cesena.

 

A questi, si aggiunge anche il progetto "Nati per leggere" che vede il coordinamento della Provincia di Forlì-Cesena, relativo alla diffusione della lettura tra i più piccoli per i territori di Forlì, Forlimpopoli, Meldola, Modigliana, Galeata, Santa Sofia, Castrocaro Terme e Terra del Sole, in collaborazione con l'Ausl e i pediatri del territorio.

 

Nella stessa delibera, infine, si propone l'intervento diretto dell'Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell'Emilia-Romagna per altri 20 progetti a cura della Provincia di Forlì-Cesena, dei Comuni di Bagno di Romagna, Borghi, Forlì, Savignano sul Rubicone, Galeata, Santa Sofia Premilcuore, del liceo classico ‘Monti' di Cesena e della Fondazione Tito Balestra. Anche in questo caso l'eventuale finanziamento sarà vagliato autonomamente dall'istituto regionale.

 

Rendendo note le due delibere, commentano il presidente della Provincia Massimo Bulbi e l'assessore provinciale alla Cultura Iglis Bellavista: "Nonostante le difficoltà di bilancio, con questi stanziamenti la Provincia di Forlì-Cesena conferma i suoi impegni a favore di questa importante parte del variegato mondo della cultura, quella che concerne il prezioso patrimonio materiale custodito in musei, esposizioni e biblioteche, e la sua promozione. Grazie a questi luoghi e collezioni, il territorio provinciale offre significative opportunità di fruizione per il milione di turisti che ogni anno qui soggiornano in cerca di un'accoglienza innovativa e di qualità, così come si propone ricco di attività anche ai residenti, che ne vogliono conoscere la storia, le tradizioni e le eccellenze artistiche".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -