Forlì-Cesena, 5 per mille. Gagliardi (PdL): "Governo mantiene fede agli impegni"

Forlì-Cesena, 5 per mille. Gagliardi (PdL): "Governo mantiene fede agli impegni"

FORLI'-CESENA - Nei 400 milioni di euro del 5 per mille stanziati per il 2011, 100 saranno destinati alla ricerca e all'assistenza ai malati di sclerosi: il provvedimento è contenuto nel "decreto milleproroghe" approvato dal Consiglio dei ministri.

 

"Come risulta evidente il Governo ha mantenuto fede agli impegni presi, alla faccia di chi dipinge un Esecutivo insensibile alle esigenze dei cittadini e di chi non ha fatto altro che alimentare faziosità, al di là della ragionevole critica, su un tema così delicato e sentito" ha detto Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL in Provincia.

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    I fondi per la Sla sono una cosa buona, non si discute, ma le promesse sul 5xmille erano ben altre e non sono state mantenute!

  • Avatar anonimo di Thovè!
    Thovè!

    Bah, non capisco i commenti negativi; a me pareva una cosa bella e intelligente, ma ormai quando le cose sono fatte dal pdl pare sia giusto contestarle a priori, anche se si parla di aiuti per una malattia come la sla...

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Non è vero, il Pdl in campagna elettorale (per bocca dell'On. Lupi) aveva promesso di togliere del tutto il vincolo messo da Prodi al 5 per mille, dato i fondi incassati in questa quota sono molti di più di 400 milioni, gli stessi che dava Prodi prima e che forse darà Berlusconi oggi. Tenendosi il resto. Un'altra bugietta...

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Ma per piacere. Il governo aveva previsto con la Finanziaria 2010 un tetto massimo di 400 milioni di euro del cinque per mille (gia' questo sarebbe discutibile, perche' non si capisce dove finiscono i soldi in eccedenza, visto che il totale dei cinque per mille dei cittadini italiani supera quel tetto). Successivamente, il documento di programmazione economica e finanziaria 2011 aveva persino ridotto i soldi da 400 a 100 milioni di euro. Ora, semplicemente, il Milleproroghe riporta il tetto a 400 milioni, cioe' a come era prima del DPEF 2011. Insomma, Tremonti ha cambiato idea tre volte in un anno. E' bello aver le idee chiare.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -