Forlì-Cesena, accordo per la montagna: manutenzione di 437,5 km di strade rurali

Forlì-Cesena, accordo per la montagna: manutenzione di 437,5 km di strade rurali

Forlì-Cesena, accordo per la montagna: manutenzione di 437,5 km di strade rurali

FORLI' - Gestire la viabilità e la manutenzione delle strade rurali ad uso pubblico in un'ottica di programmazione degli interventi e non solo di gestione di eventuali emergenze: è questo uno degli scopi dell' "Accordo per la montagna" siglato lunedì mattina nella sede della Provincia di Forlì-Cesena dal Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi e dalla Vice-presidente della Regione Emilia-Romagna Simonetta Saliera. L'accordo riguarda ben 437,5 km, per un costo complessivo annuo di 525mila euro.

 

L'accordo è frutto di un percorso di lavoro della "Conferenza per la montagna" che si sta dedicando a tre filoni specifici: sviluppo economico, rete ambientale e territoriale, rete sociale. In base all'accordo diventano operativi diversi progetti: la metà specifici delle Comunità montane del territorio provinciale, l'altra metà relativi alle infrastrutture viarie rurali, ma ad uso vicinale e pubblico.

 

"Con quest'accordo la gestione di queste strade viene ricondotta tutta ad una programmazione pluriennale. Capiamo l'importanza dei collegamenti intervallivi e di questa viabilità che, pur rimanendo secondaria rispetto alle maggiori arterie, ha un'importante funzione pubblica e di fruizione, per diversi scopi, del territorio della montagna", spiega il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi.

 

Le strade rurali inserite in questa programmazione riguardano ben 437,5 chilometri, di cui 201,5 nel territorio della Comunità montana dell'Appennino cesenate, 132,3 chilometri nel territorio della Comunità montana dell'Appennino forlivese e altri 103,6 chilometri nel territorio della Comunità montana ‘Acquacheta'.

 

Il costo complessivo degli interventi è di 525.000 euro annui per tre anni (242.000 euro nella C.M. Appennino Cesenate, 159.000 euro nella C.M. Appennino forlivese e 124.000 euro nella C.M. ‘Acquacheta'). Il contributo della Provincia di Forlì-Cesena ammonta a 80.000 euro annui (circa il 15%). Un altro 40% viene coperto dal Consorzio di Bonifica della Romagna e il restante dai fondi della Legge regionale per la montagna, che alle Comunità montane della provincia di Forlì-Cesena assegna 1.051.000 euro in totale.

 

L'incontro di questa mattina tra i sindaci della montagna della provincia di Forlì-Cesena e il Vice-presidente della Regione Simonetta Saliera è stato anche l'occasione per fare il punto della situazione sulla concentrazione delle funzioni amministrative nelle Unioni di Comuni. Se, infatti, i Comuni devono restare i presidi politici sul territorio, le Unioni dovranno sempre di più concentrare le funzioni. E, nelle parole di Saliera, la Regione sarà al fianco di tutti quei Comuni che faranno più sforzi nell'aggregazione di funzioni strategiche e fondamentali, dopo la definizione o la conferma degli ambiti ottimali esistenti.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -