Forlì-Cesena, anche Legacoop contro il Click Day Inail

Forlì-Cesena, anche Legacoop contro il Click Day Inail

FORLI' - Il "click day" dell'Inail per l'assegnazione dei finanziamenti per la sicurezza sui luoghi di lavoro ha lasciato l'amaro in bocca a moltissime aziende, tra cui una decina di cooperative aderenti a Legacoop Forlì-Cesena, e ora si preannunciano ricorsi.

"Ieri l'Inail aveva aperto il sistema telematico per la presentazione dei progetti, ma il blocco del portale dovuto alle troppe connessioni contemporanee ha impedito alla maggior parte delle imprese concorrenti di accedere al sito. Risultato: quando la connessione è stata ripristinata i fondi a disposizione - sessanta milioni di euro a fondo perduto a livello nazionale - erano esauriti" si legge in una nota di Legacoop Forlì-Cesena.

«È stata una beffa, specie per le aziende serie - spiega Antonio Zampiga, esperto di ambiente e sicurezza di Legacoop Forlì-Cesena - visto che ha prevalso la logica penalizzante del "chi prima arriva meglio alloggia". In questo modo sono stati esclusi progetti significativi per migliorare la sicurezza sui luoghi di lavoro, visto che non è stato considerato né l'impegno né la qualità in fase di progettazione».

«Come Legacoop - aggiunge Zampiga - esprimiamo un fortissimo dissenso verso un sistema che nel suo complesso ha portato alla premiazione di quelle imprese "fortunate" che casualmente sono riuscite a connettersi con rapidità, escludendo valutazioni in merito alla valenza del progetto e alle ricadute che lo stesso ha sui lavoratori coinvolti. Auspichiamo - conclude - che, per i fondi a disposizione già a partire dall'annualità corrente, possa essere adottato un sistema di valutazione differente, volto a dare soddisfazione ai progetti e alle imprese meritevoli prescindendo da vincoli di natura informatica o formali».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -