Forlì-Cesena, aumentano i fondi destinati all'agricoltura

Forlì-Cesena, aumentano i fondi destinati all'agricoltura

Forlì-Cesena, aumentano i fondi destinati all'agricoltura

FORLI'-CESENA - La Provincia ha visto accresciuto il proprio budget di 6,7 milioni di euro, interamente da fondi europei, per favorire il processo di rinnovamento dell'agricoltura e dei territori rurali. E' l'effetto della recente revisione della regolamentazione delle politiche agricole di mercato, la "Riforma health-check" avviata dalla Commissione Europea, che ha rafforzato la dotazione finanziaria delle politiche di sviluppo rurale anche sul territorio provinciale, con risorse disponibili fin dalle graduatorie aperte per il 2010.

 

Con una delibera, la giunta provinciale di Forlì-Cesena, nella seduta di oggi, ha accolto l'assegnazione della dotazione finanziaria e ha definito i criteri di ripartizione. In particolare, le risorse (che sono aggiuntive a quelle già assegnate attraverso la programmazione della Regione Emilia-Romagna), andranno per un milione di euro all'ammodernamento delle aziende agricole, per oltre 4 milioni alle misure agro-ambientali (agricoltura biologica e biodiversità, fra cui i bovini di razza romagnola) e per un ulteriore milione di euro alla diversificazione delle attività agricole e agli investimenti per i servizi essenziali all'economia e alla popolazione rurale.

 

"In definitiva, oltre il 70 percento di queste risorse andranno a beneficio delle imprese agricole del territorio collinare-montano", specifica l'assessore provinciale alle Politiche agro-alimentari Gian Luca Bagnara. Inoltre, per favorire il mantenimento dell'agricoltura nelle aree svantaggiate la giunta provinciale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, ha stabilito di destinare parte delle risorse a graduatorie tuttora aperte. In particolare, fin dalla scadenza del 2010 degli avvisi pubblici relativi agli aiuti delle indennità compensative, una parte di queste risorse andrà a soddisfare le richieste degli agricoltori delle zone svantaggiate e montane. L'altra parte consistente andrà a beneficio delle produzioni di qualità del territorio dell'Appennino.

 

"Tali risorse si aggiungono alla programmazione del Piano provinciale di sviluppo rurale 2007-2013 che prevede complessivamente circa 80 milioni di euro. Finora è stato impegnato circa il 50 percento di queste risorse, una percentuale ben superiore alla media nazionale, che è ferma al 30 percento, dando benefici ad oltre duemila imprese agricole delle quali quasi 70 percento situata in area-collinare montana - precisa l'assessore Bagnara -. L'elevata media di impieghi nella Provincia di Forlì-Cesena è dovuta ad una capillare opera di accompagnamento delle imprese, partenariati stretti ed efficienti con gli uffici delle organizzazioni agricole, bandi molto mirati e sviluppati su tempi rapidi, mentre in altre regioni ci sono concreti rischi di disimpegni delle risorse europee non utilizzate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -