Forlì-Cesena, Bartolini (PdL): "Il PD litiga anche sulla piadina"

Forlì-Cesena, Bartolini (PdL): "Il PD litiga anche sulla piadina"

FORLI' - " Il PD sta litigando veramente su tutto.  A Forlì  litiga sulla caccia, a Cesena sulla piadina. In tutta la provincia i vecchi compagni non perdono tempo per rispolverare vecchi attriti e per farlo si attaccano anche ad iniziative promozionali come il PiadinaDays". Per Luca Bartolini, consigliere regionale del Popolo della Libertà, i dissapori nati tra la Provincia (l'ente che ha promosso il Piadina Days) e i Comuni di Cesena e Longiano (che hanno aderito solo formalmente all'iniziativa, senza però organizzare nessuna manifestazione di piazza) sono "sintomatici del clima che si respira dentro il Partito Democratico e della poca collaborazione e comunicazione che c'è fra i vari enti amministrati dal centrosinistra"

 

"La due giorni dedicata alla piadina è un evento che ha coinvolto tutta la provincia, è stato patrocinato dalla Regione e inserito nell'ambito del Wine Food Festival Emilia Romagna - prosegue Bartolini - boicottare una manifestazione del genere, come hanno fatto Cesena e Longiano, non ha senso, è un'occasione persa. La cosa più grave non è certo aver snobbato la proposta della Provincia, ma è il non aver affiancato i numerosi operatori, tra chioschi, bar e ristoranti, che all'iniziativa hanno creduto e aderito. Valorizzare un prodotto simbolo della Romagna è importante anche per rafforzare quell'identità che i romagnoli non vogliono vada dispersa. Forse è proprio per questo - conclude il consigliere regionale del Pdl - che Cesena e Longiano hanno deciso di lavarsene le mani".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    dai va là malpensante!!!! CHISSA' PERCHE' IL CIRCO GHEDDAFI NON PROPONE MAI I SUOI DEMOCRATICISSIMI SPETTACOLI IN UK O IN GERMANIA??? LA REALTA' E' CHE IL PAPI-SILVIO E' INNAMORATO DEI DITTATORELLI COME GHEDDAFI O PUTIN... LA COSA VERAMENTE DEGRADANTE E' LA CONSIDERAZIONE DELLE PERSONE CHE HANNO QUESTI BECERI INDIVIDUI... IMMIGRATI O DONNE NON CAMBIA: SONO SOLO MERCE DI SCAMBIO PER LORO!!!

  • Avatar anonimo di benpensante
    benpensante

    Non so chi abbia pagato il ricevimento a Gheddafi come altri a capi di stato ma ritengo due cose: -che ognuno deve essere libero di poter esternare democraticamente il suo pensiero qualunque esso sia -che l'esternazione del proprio pensiero piuo trovare in accordo o in disaccordo chi ascolta. Ricordo inoltre che il colonnello gheddafi è al potere da tanti anni e che ,al momento del suo insdiamento e in anni successivi,TUTTI i governi italiani di centro-sinistra ne appoggiarono ascesa ed azioni,in tempi in cui il nostro Paese,comunque ,ricevette meno "favori" dalla Libia di quelli attuali.Quando si scrve in pubblico occorrerebbe conoscere la storia,che non è una cosa sconosciuta,e non gettaera la croce a vanvera su tutti.Chi si ricorda di D'alema che fece bombardare Belgrado ?

  • Avatar anonimo di mtvaccari
    mtvaccari

    Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Bartolini, che è sempre così attento e solerte, della buffonata di Gheddafi (dittatore che confina gli stranieri espulsi da noi in lager) accolto con tutti gli onori dal suo capo Berlusconi. Quando il Comune di Forlì ha presentato l'iniziativa di vari assessorati allo scopo di promuovere l'integrazione tra la comunità italiana e quella islamica presente nella nostra città (con corsi di italiano per gli stranieri, per esempio) ha gridato allo scandalo con tanti altri suoi compagni di coalizione chiedendo conto anche delle fonti di finanziamento. Anch'io voglio sapere se il ricevimento per 800 persone offerto dal Presidente del Consiglio per festeggiare la fine del Ramadan è pagato da noi o con fondi privati di Berlusconi. E non si offende quando Gheddafi in una cerimonia pagata dallo Stato Italiano invita tutta l'Europa a convertirsi all'Islam? Non fa interrogazioni su questo? Oppure il capo ha sempre ragione? O forse la coerenza si può sacrificare sull'altare degli affari che l'Italia può fare in Libia? Maria Teresa Vaccari

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -